16°

Spettacoli

Teatro al Parco, una maratona dedicata al teatro di figura

Teatro al Parco, una maratona dedicata al teatro di figura
Ricevi gratis le news
0

Un viaggio non stop nel teatro di figura, che riunisce alcuni dei migliori marionettisti e burattinai dall’Italia e dall’estero. Il brasiliano-olandese Duda Paiva, che racconta l’incredibile e poetico incontro tra un angelo e un barbone. I francesi La S.o.u.p.e., che dedicano alla Barbie, la bambola più famosa del mondo, un affondo brillante e umoristico sulla nevrosi collettiva della bellezza e della giovinezza. La fantasia inesauribile dei belgi Sac à dos, con le loro storie che giocano con le parole, usando la carta e la fantasia combinatoria della narrazione. Questi e tanti altri gli appuntamenti di "Figure", la maratona spettacolare giunta alla terza edizione, in programma al Teatro al Parco di Parma il 10 gennaio 2009. Un’iniziativa che permetterà di scoprire, attraverso una non stop dalle 18 a notte inoltrata, la ricchezza espressiva  del teatro di figura, capace di parlare a tutti: di raccontare il mondo di oggi con metafore di grande impatto visivo, e di catturare lo sguardo dei bambini con l’estro e l’immediatezza di immagini e personaggi che si imprimono nella memoria.

7 APPUNTAMENTI - "Figure" è un’iniziativa promossa da Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti e dal Castello dei burattini/Museo Giordano Ferrari dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Parma, in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi.  7 appuntamenti con artisti italiani e internazionali per un carnet ricco e ininterrotto, per diverse fasce di pubblico, in diversi luoghi del teatro, anche nel foyer, dove troverà spazio alle 20 il consueto angolo di degustazione offerto dal Consorzio del Prosciutto di Parma. La parola-chiave è: varietà e molteplicità di linguaggi. Perché l’idea di teatro espressa dal teatro di figura è tra le più sfaccettate nelle arti della scena, tra sperimentalismo e tradizione, burattini e marionette, animazione a vista e nuove tecniche.

IL PROGRAMMA - A dare il via alla maratona sono gli spettacoli per le famiglie. Alle 18 la compagnia belga Sac ò dos (Faits divers, replica alle  23.30, per tutti a partire dai 5 anni) gioca con le infinite combinazioni che la fantasia costruisce quando inventa una storia, e lo fa usando la facoltà umana per eccellenza, la parola. Le parole dei giornali, che si tagliano, si incollano, si strappano. Le parole che si leggono, si dicono, si fanno pezzo dopo pezzo.
 
Veri maghi dell’animazione con le dita sono Girovago e Rondella, che ci fanno scoprire il mondo mondo funambolico di Manoviva, il burattino a cinque dita che cammina. Un mondo dove gli uomini sono stati messi al bando. Ma anche i burattini, almeno quelli che conoscevamo finora. A dominare la scena sono… le dita. Dita come non le avete mai viste, che prendono forme strane, si trasformano in mani, piedi, visi, corpi. E diventano fantastici esseri, folletti acrobati, equilibristi di un mondo in miniatura (ore 19 e 23.30, per tutti).
 
Cresce tra le giovani generazioni la passione per l’arte del burattinaio, in particolare tra le donne. Una buona occasione per capire (divertendosi) come l’arte di fare spettacolo abbia vizi e virtù è Retro, una perfomance tutta al femminile scritta e interpretata da Silvia Laniado e Martina Soragna. Qui i burattini fanno tutto il loro dovere e anche di più: cantano, ballano il tip tap e sembrano andare d'amore e d'accordo. Ma cosa succede se dietro la baracca le burattinaie vogliono primeggiare l’una sull’altra, vogliono tutto il successo del pubblico, insomma fanno le prime donne? (ore 19, 22.30 e 1, per tutti).
 
A Parma, ma non solo a Parma, dire “burattini” significa dire famiglia Ferrari. Figure rende un doveroso omaggio al capostipite di questa famiglia d’arte, e lo fa invitando il pubblico a ripercorrere la vicenda biografica del suo capostipite, il mitico Italo, in un nuovo documentario prodotto dal Castello dei burattini-Museo Giordano Ferrari, che intreccia ricordi e testimonianze di parenti, amici, maestri, colleghi. E che culmina, emozionando, con la sua voce (Italo Ferrari, l’uomo del Po, 19.30, 20.30, 23.30, per tutti).
 
Promette emozioni la presenza di Duda Paiva, celebre artista originario del Brasile ma olandese d’adozione, che fondendo la danza con l’animazione, con quei suoi pupazzi a grandezza umana che portano impresso il segno di uno stile speciale, ha inventato un linguaggio teatrale unico. Nel suo Angel (ore 21, per adulti), che vede anche la collaborazione di un maestro come l’australiano Neville Tranter, un barbone incontra un angelo al cimitero. La più strana coppia mai vista nel teatro di figura ci guida in un ambiguo universo fatto di sogni, di rivelazioni, di sottile umorismo. Una favola “gotica”, e insieme una storia d’amore.
 
Può Beckett, può un mostro sacro del teatro colto del ‘900, essere interpretato dai burattini? La compagnia Otto Mani Diver Genti fa indossare a Vladimiro ed Estragone la maschera ad Arlecchino e Brighella. Pozzo e Lucky si reincarnano in un rintronato Pantalone e in una Colombina sexy e scandalosa. La chiassosa allegria della Commedia dell’arte, la vitalità popolare degli Zanni terremotano e reinventano le grandi domande di senso, le sottili ambiguità dell’ Aspettando Godot di Beckett, in assoluta coincidenza con l’originale (En attendant Pierrot, ore 22.30, per adulti).
 
Il teatro di figura può parlare di qualsiasi argomento. Nessun confine d’età, nessuna limitazione di contenuto, per quest’arte popolare e colta allo stesso tempo. Lo dimostra Vanité, prodotto dai francesi La S.o.u.p.e., che parla di vanità, bellezza, giovinezza, angoscia del decadimento fisico: massime ossessioni contemporanee. In uno spazio intimo, la Barbie, la bambola più famosa del mondo, diventa protagonista di un affondo umoristico e feroce sulla civiltà della cosmesi collettiva e della chirurgia estetica. Una giovane attrice, Delphine Bardot, e il suo doppio pupazzesco, manipolato, malmenato, oggetto di venerazione e di sperimentazione (Vanité, per adulti, ore 22.30 e 1).
 
Figure è un’iniziativa compresa nel progetto Notti curiose, con cui da qualche anno il Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti vuole stimolare la curiosità dello spettatore attraverso proposte culturali insolite, che abitano il teatro in tutti i suoi spazi, per un tempo prolungato.
 
Biglietti: Tutti gli spettacoli 15 € , tre spettacoli € 10, uno spettacolo € 5 - La vendita dei biglietti si effettua da oggi 7 gennaio dalle 10.30 alle 14.30, presso la Biglietteria del Teatro al Parco, Parco Ducale 1, Parma, tel 0521 993818. Il 10 gennaio, giorno della manifestazione, la biglietteria apre alle ore 17. Con il biglietto di Figure si entra gratuitamente al Castello dei Burattini di Parma.
 
Informazioni e prenotazioni - Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti - tel. 0521 992044/993818, www.briciole.it
Castello dei burattini/Museo Giordano Ferrari tel. 0521 031631 – 218873, www.castellodeiburattini.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cecilia Rodriguez accolta dai fischi in discoteca fa il gesto dell'ombrello

Gf Vip

Fischi per Cecilia Rodriguez, che fa il gesto dell'ombrello

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo"

Spettacolo

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo" Video

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era

FESTE PGN

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: domani scuole chiuse

inverno

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: domani scuole chiuse Video - Foto

1commento

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

gabriella corsaro

Concerto di Natale al presidio Froneri Video

1commento

via fratti

Ruba un cane per mendicare: pochi giorni dopo entra in azione in un distributore

2commenti

antidroga

Marijuana tra i mattoni della Pilotta e nelle siepi di via dei Mille: blitz dei carabinieri

4commenti

classifica

Furti nei negozi? Ancora noi sul podio: la terza merce più rubata è il parmigiano

VIA CAVOUR

Bulletto dà una manata al mago che si esibisce

14commenti

shopping

Mercatino, il Natale arriva in via Garibaldi Gallery

IL CASO

Fa sparire il Van Gogh di un amico, condannato

SOLIDARIETA'

Sempre più poveri: si moltiplica il pranzo di Natale

3commenti

via casa bianca

Trova i ladri in casa: scappano e la spingono fuori

5commenti

ARTE

«Parma Illustrata» è anche una mostra Chi c'era

SALSOMAGGIORE

Nuova vita per il campo da golf

Fontanellato

Nuova «casa» per la torta fritta

3commenti

mafia

La figlia di Riina: "Non era il mostro che vedete voi, in cuor mio certe cose non sono state commesse"

2commenti

weekend

Domenica a Parma e in provincia: l'agenda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, il difficile comincia adesso

di Paolo Ferrandi

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Neve, caos a Heathrow. Scuole chiuse e -15°

Pania della croce

Tragedia sulle Apuane, escursionista muore cadendo, ferito il compagno

SPORT

POSTICIPO

Il Milan soffre ma piega il Bologna

SERIE B

Il Palermo stende il Bari 3-0 e prende il volo. Parma secondo La classifica

SOCIETA'

Calcio

Le magie di Zola nel disco del rocker King Krule Video

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

MOTORI

HYPERCAR

McLaren Senna, la supercar definitiva: 800 Cv e 750mila sterline

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS