Spettacoli

Cinema recensioni - Sette anime

Cinema recensioni - Sette anime
1

di Filiberto Molossi

«Che cosa vuoi fare?». «Dare una mano». L'angelo caduto che porta sulle spalle il dolore del mondo incontra la ragazza dalle ali spezzate: ma prima dell’ultimo bacio, Muccino, alla ricerca dell’infelicità, scoprirà che ben grave e penoso è il peso dell’anima. Cinema della colpa, del sopravvivere, del sacrificio (che, come da tradizione, è di uno per tutti), il secondo tentativo hollywoodiano del 41enne regista romano oppone a un mondo schiavo dell’indifferenza e piegato dall’egoismo, il lancinante paradosso dell’uomo che per perdonare se stesso restituiva la vita agli altri: ma se il progetto sulla carta è ambizioso e tenta di flirtare con profondità non particolarmente consone al grande pubblico d’oltre oceano, quello che alla fine passa sullo schermo è un film sulla redenzione dolente ma stiracchiato, incapace di decollare davvero anche a causa di un meccanismo narrativo (alcune storie vengono solo sfiorate, altre dimenticate: e il finale è un pasticcio...) assai poco oliato.

Straziante, e se vogliamo originale, elaborazione del lutto, «Sette anime» racconta di Ben che, preso in prestito nome e identità altrui, decide, dopo avere causato un tragico incidente, di cambiare la vita a sette sconosciuti che se lo meritano: tra loro, anche una bella ragazza che ha urgente bisogno di un cuore nuovo. E che farà tornare a battere il suo... Melodramma atipico, tormentato e umanista, «Sette anime» accarezza i sogni a termine di un’umanità sul filo, in mezzo al guado, sempre sul punto di cadere, cogliendo con sensibilità la condizione esistenziale di chi vive un respiro alla volta; poco aiutato dallo script (anche le metafore, come quella della medusa, bellissima e letale quanto il mondo, risultano un po' fragili...),

Muccino usa la messa a fuoco in senso espressivo, sceglie movimenti lenti e calibrati, dimostra che tecnicamente sa il fatto suo: ma nel dirigere un film più nelle corde di un Egoyan o di un Innaritu insinua a tratti anche il dubbio che stia ai grandi di Hollywood come la Iervolino a Obama. Peccato perché il suo film sull'espiazione resta comunque un modo di mettersi in gioco e non cerca (seppure risulti più patinato che scavato) consensi troppo facili: ma se la bella Rosario Dawson è credibile sussurro per sussurro e ripescare Woody Harrelson è cosa buona e giusta (nonostante la pettinatura...), non basta la prova della superstar Will Smith, intenso nell’accarezzare imbarazzi e reticenze di un ruolo lacerante e per lui (abituato a parti ben più leggere e meno complesse) inedito, a toccarci nel fondo più fondo del cuore.

Giudizio: 2/5

Scheda
Titolo originale: "Seven pounds"
Regia: Gabriele Muccino
Sceneggiatura: Grant Nieporte
Fotografia: Philippe Le Sourd
Montaggio: Hughes Winborne
Musica: Angelo Milli
Interpreti: Will Smith, Rosario Dawson, Woody Harrelson, Barry Pepper, Joe Nunez
Genere: drammatico
Usa 2008, colore, 2h e 3'
Dove: Capitol, Cinecity, Warner

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rosetta foglia

    01 Febbraio @ 09.33

    sconvolgente e talmennte profondo da toccare l'anima

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

6commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

3commenti

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

modena

Parte il progetto dello chef Bottura: ogni lunedì a cena 60 persone in difficoltà

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti