Spettacoli

Carla Bruni ci mette l'accento: «Non c'entro nel caso Battisti»

Carla Bruni ci mette l'accento: «Non c'entro nel caso Battisti»
Ricevi gratis le news
0

Ad  accoglierla nel camerino un mazzo di girasoli, un cesto di  frutta e un’insalatina di pollo. Lei, la premiere dame, ha  sorriso gentilmente a tutti, ha rifiutato l’aiuto per il trucco  e per il cambio d'abito, e si è preparata per la sua prima intervista in  Italia, da quando è moglie del presidente francese, da sola.  Non ha voluto nemmeno conoscere le domande in anticipo.
Carla Bruni ha scelto il programma di Fabio Fazio «Che tempo che fa»,  dove era già stata un paio d’anni fa, in onda in serata su  Raitre,  per la sua prima intervista italiana da  quando è la signora Sarkozy. Una lunga conversazione durante la  quale l’ex top model, ora cantante da doppio disco d’oro in  Francia, ha parlato di tutto con scioltezza e disinvoltura.  Dalla sua vita privata a quasi un anno dal matrimonio, datato 2  febbraio («il nostro viaggio di nozze dura ancora, perchè  abbiamo poco tempo») alle sue sue idee politiche, dal regalo  che farà al marito per il compleanno (una lettera autografa,  forse di De Gaulle) alla questione dell’ex terrorista Cesare  Battisti e del ruolo che lei avrebbe avuto per la sua mancata  estradizione dal Brasile.

«Sono contenta che mi fai questa domanda, perchè io non ho avuto  nessun ruolo in questa vicenda - ha detto «Carlà» - e sono molto  sorpresa che i media italiani possano pensare che io l’abbia  avuto». «L'estradizione o la non estradizione è una cosa del  governo brasiliano - ha aggiunto - e io non mi permetterei mai perchè prima di tutto non ne ho l’ideologia; non ho mai voluto  difendere Cesare Battisti e sono contenta di poterlo dire anche  ai familiari delle vittime del terrorismo». «Mai la moglie di  un presidente della repubblica in Francia potrebbe andare a  parlare con un altro presidente - ha detto ancora - per me è stata  una calunnia e non so da dove venga fuori».

Pantaloni neri, top dello stesso colore e giacca gessata  grigia, Carla Bruni prima di cominciare l’intervista ha cantato  due brani tratti dal suo ultimo album «Comme si de rien n'etait».  In Francia è già doppio disco d’oro e i proventi, ha spiegato  la signora Sarkozy, stanno andando tutti in beneficenza. 
Parlando di come sia cambiata la sua vita da moglie del  presidente francese, ha ammesso che deve stare solo molto più  attenta a quello che dice. Ma ha anche riconosciuto che la vita  all’Eliseo è piena di vantaggi e che lei si sente  molto privilegiata. «Ma non mi intrometto mai nella vita  politica - ha precisato - non dico mai a mio marito il mio parere  su questo o quel ministro, io dico quel che penso come  persona».

«Le mie posizioni prima di sposarmi erano più di sinistra,  globalmente in Francia, ma io non sono mai stata veramente una  militante - ha spiegato - le mie posizioni erano più legate ai  socialisti, ma lui ora nel suo governo ha tre ministri, cosa che  i socialisti non hanno fatto.. mi ha sorpreso perchè la mia idea  del socialismo francese era legata anche da un’apertura, invece  l'apertura l’ha fatta lui».
«Incontrandomi, sposandomi, lui  sapeva le mie idee - ha aggiunto - ma non mi ha mai chiesto di  cambiarle: lui non mi considera una persona di sinistra perchè  dice che sono molto più complessa, lui considera che io vedo la  parte umana e lui vede quella tecnica». Essere di sinistra per  Carla Bruni significa «sentirsi toccati anche dai problemi che  uno non ha, tener conto delle grandi ingiustizie altrui pur senza  viverle».

La premiere dame ha infine annunciato di aver optato per la  doppia nazionalità, italo-francese. «Fino a sei mesi fa ero  ancora completamente italiana, adesso sono italo-francese, ho la  doppia nazionalità. Per non averla avrei dovuto chiedere di  rinunciare alla nazionalità italiana - ha spiegato - ma mi  faceva troppo dispiacere».


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande