18°

32°

Spettacoli

Gianni Morandi: «Il mio affetto? Io ve lo canto»

Gianni Morandi: «Il mio affetto? Io ve lo canto»
Ricevi gratis le news
1

Vanni Buttasi


Il ragazzo di Monghidoro è sempre in splendida forma. Prima della «passeggiata» di dieci chilometri, Gianni Morandi racconta alla «Gazzetta», in anteprima, il suo spettacolo che farà tappa a Parma venerdì 13 e sabato 14 febbraio, alle 21, alle Fiere, al Teatro Tenda Lotto.  Il tour «Grazie a tutti» è infatti l'ennesimo successo per un cantante sempre adorato dal pubblico.
Gianni, perché «Grazie a tutti»?
«Ho deciso di fare un viaggio nei miei oltre quarant'anni di carriera: è stato un modo per ringraziare chi, oltre al pubblico che mi ha sempre seguito con affetto, è sempre stato vicino a me, come gli autori, i musicisti, i registi, i giornalisti. E' un grazie sincero ma non è definitivo».
Quaranta brani: tutto Morandi in una sera?
«La selezione è stata difficile, visto che ho inciso più di 500 brani. E questa scelta ricalca le due raccolte di successi, con triplo cd, che sono uscite negli ultimi mesi. Molti dei brani in scaletta sono inseriti in “Grazie a tutti” e alcune novità vengono da “Ancora... Grazie a tutti”. Ci sono tutti i titoli più importanti. Sarò da solo su un palcoscenico rotondo: è una formula in cui mi trovo a mio agio e che piace al pubblico, visto che sono già state 150 mila le persone che hanno visto lo show. Avrò un contatto diretto con gli spettatori per oltre due ore e mezza. Racconterò la mia carriera da quando vidi Domenico Modugno in tivù e mi venne la voglia di cantare. Inoltre, nel foyer del teatro tenda, ci sarà una mostra con le copertine dei miei 45 e 33 giri, alcune anche di provenienza straniera, e poi i manifesti e le locandine dei film che ho girato».
Ma c'è una canzone a cui sei particolarmente legato?
«La primissima. “Andavo a cento all'ora”, avevo 17 anni e pensavo che sarebbe stato l'unico disco, invece... E poi ricordo, con affetto, quando sulla Riviera Adriatica la ascoltai da un juke box: mi fece molto effetto».
Tu, come hai ricordato, hai avuto un grande successo da giovanissimo, poi hai vissuto un periodo di crisi, infine sei ritornato alla grande: perché il pubblico ti aveva abbandonato?
«Sicuramente la colpa non è stata del pubblico. Forse non avevo capito che il vento cambiava. Fu dato un colpo di spugna agli anni Sessanta - ora ritornati di moda - e mi ritrovai spiazzato. Sono stati dieci anni di crisi, in alcuni momenti ho pensato anche di cambiare lavoro. Poi quel periodo è finito e sono ripartito».
Quarant'anni fa con «Scende la pioggia» hai vinto «Canzonissima»: quali ricordi sono legati a questa canzone?
«Ricordo i duelli con Claudio Villa, che giunse secondo. Quella “Canzonissima” fu la più bella con Mina, Walter Chiari e Paolo Panelli. Avevo finito il servizio militare, mia moglie era incinta di Marianna e poi quella vittoria: insomma un periodo bellissimo. La rivalità con Claudio Villa metteva a confronto due generazioni: a lui piaceva la sfida e soprattutto gli piaceva combattere».
Parma è una città che ti ama e in cui ritorni spesso: perché?
«E' una città molto bella, in cui torno volentieri. Innumerevoli le volte in cui sono venuto a cantare, ricordo anche un'esibizione al teatro Ducale e infine quattro anni fa ho tenuto un concerto al palasport. E poi ci unisce l'amore per il calcio. Spesso sono venuto al Tardini: adesso stiamo soffrendo insieme. Spero che il Bologna rimanga in serie A e che il Parma ci raggiunga».
C'è un giovane che potrebbe essere il Morandi degli anni 2000?
«Tiziano Ferro, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro e Cesare Cremonini».
Ti vedremo anche sul palco di Sanremo?
«Penso che andrò ad “aiutare” Pupo, Paolo Belli e Youssou N'dour. Il loro brano è un progetto che nasce attorno alla Nazionale cantanti. Un po' come accadde con “Si può dare di più”. In gara? Non avevo una canzone e poi ero in tour. E soprattutto ci sono già stato tante volte».
E uno spettacolo in televisione?
«Per ora non c'è nulla. Potrebbe essere ripreso dalle telecamere “Grazie a tutti”, ma non c'è nulla di concreto».
Infine parliamo del Morandi atleta: calciatore ma anche maratoneta?
«Rimane l'impegno con la Nazionale cantanti e soprattutto vorrei ritornare a fare quest'anno, per la quinta volta, la maratona di New York. Per restare sul palco due ore e mezza occorre fiato, per questo continuo ad allenarmi».
Così l'eterno ragazzo corre via verso un nuovo successo.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alessandro

    09 Febbraio @ 12.23

    Largo ai giovani .

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

Prevenzione

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

4commenti

nella notte

Scontro auto-scooter in via Toschi: 20enne al Pronto soccorso

TRAVERSETOLO

Quattro profughi in un appartamento: è polemica

8commenti

brescia

Il ritorno di Ghirardi? "Cellino un amico, se vuole lo aiuto"

L'ex presidente del Parma: "Aspettiamo che la giustizia faccia il suo corso"

OSPEDALE

Pronto soccorso, Brescia «corteggia» Cervellin

sondaggio

I tifosi "promuovono" il nuovo tris di maglie del Parma

Fidenza

Morto a 51 anni Giorgino Ribaldi

Universiadi

Folorunso e Fantini: «Vogliamo la finale»

PERSONAGGI

102 anni, addio alla ricamatrice Lina Zanichelli

Sissa Trecasali

La barca affondata nel Po non si trova

pedoni penalizzati

Marciapiedi dissestati: problemi di sicurezza

1commento

ospedale

Ladri ancora in azione: rubati dei computer al Rasori Video

Il furto è stato compiuto nella notte al Day hospital pneumologico

1commento

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

9commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

15commenti

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

1commento

IL CASO

Il laghetto di Scurano potrebbe sparire

Vignali: "I boschi dell'Appennino stanno seccando" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

14commenti

ITALIA/MONDO

paura

Rotterdam, nessun terrorismo: era un installatore di bombole ubriaco

modena

Gambizzato davanti ristorante a Savignano, fermato 37enne

SPORT

Calciomercato

Paletta, accordo Milan-Lazio

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

SOCIETA'

televisione

La caduta della Guaccero in diretta è virale

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente