12°

Spettacoli

«Butterfly», essenzialità che conquista

0

Gian Paolo Minardi   


Quel «basta bonzerie!» che Pinkerton , troppo ansioso di godersi l’intimità con la giovane sposa, impone ai chiassosi parenti che hanno invaso la casa sembra essere stato preso alla lettera da Daniele Abbado in questa sua rilettura di «Madama Butterfly» regolata sul filo di un’assoluta essenzialità, nelle scene e nei costumi, rispettivamente di Graziano Gregori e di Carla Teti, come nella condotta propriamente registica.
La scena, spogliata da ogni minimo elemento connesso a quel «colore locale» che Puccini ha assimilato entro la nuova misura drammaturgica instaurata con quest’opera, sfidando persino un rischioso oleografismo, si pone solo come un astratto contenitore, regolato essenzialmente dal movimento delle luci e dallo scorrere di pannelli che mutano le prospettive interne: scelta di sicura efficacia, nel modo con cui i trapassi appaiono coerenti con il trascolorare che avviene entro l’inquieto tessuto orchestrale e ancor di più con il movente drammatico; significativo il livido ingrigirsi della luce che avvolge il momento più lirico dell’opera qual è il duetto conclusivo del primo atto, come pure è comprensibile l’omogeneità dell’ambientazione tra i due atti, azzerando il contrasto solitamente evidenziato tra il clima festoso del primo e la desolazione che si coglie nel secondo, dopo tre anni di trepida attesa, perché in effetti, sembra suggerirci Abbado, il dramma c'è già fin dall’inizio, in quel sinistro rituale del matrimonio, gioco illusorio per la fanciulla cinico per l’americano.
Lettura determinata, senza dubbio, in quanto tende ad oltrepassare quella superficie più variegata che Puccini costruisce con puntigliosa attenzione, per giungere direttamente al nodo essenziale, al dramma, con una estrema schematizzazione che porta a ridurre meccanicamente gli interventi esterni, le varie apparizioni, dei convitati, dello Zio Bonzo, del Principe Yamadori, tutte come bloccate entro un grande ascensore. La massima concentrazione invece sui personaggi che assumono un risalto icastico in quegli spazi rarefatti, sullo sfondo di quei pannelli resi eloquenti proprio dalla loro nudità, muri che parlano, fino a registrare lo strazio finale attraverso le crepe che dilaniano il fondale. Ma lettura efficace, coinvolgente anche per la rispondenza col passo musicale regolato da Giampaolo Bisanti con mano attenta nel filtrare gli ingorghi emotivi, insidiosissimi - evitando così certi patetismi di maniera e magari rinunciando a qualche raffinatezza tra le tante offerte da questa mirabile partitura - e nel distendere la trama del tessuto lasciandone intendere la tensione insinuante, germinante fin dal ruvido motto iniziale; e ciò grazie anche alla ben riconoscibile aderenza alle sue intenzioni da parte della milanese Orchestra «Verdi», organismo di provata esperienza.
Entro queste coordinate drammaturgiche si collocava pienamente la protagonista, Svetla Vassileva, autorevole nell’incarnare più che gli abbandoni sognanti il rovello dello struggimento, l’intima drammaticità quindi, percepibile nelle stesse screziature un po' aspre del timbro. Equilibrato il Pinkerton di Salvatore Cordella e pure ben rispondenti la Suzuki di Akemi Sakamoto e lo Sharpless di Roberto De Candia. Una nota di merito anche al Coro «Claudio Merulo», istruito da Martino Faggiani, per la delicatissima apparizione «a bocca chiusa». Successo entusiastico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

6commenti

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

6commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

carabinieri

Spara un razzo fra la folla: era appena uscito dal carcere

Arresto bis, dopo meno di due mesi: 20enne tunisino in via Burla. A dicembre aveva in casa 500grammi di hashish

1commento

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

Parma

Bidoni dei rifiuti a fuoco in viale Mentana

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Jackpot

Superenalotto, c'è il 6: vinti 93 milioni di euro a Padova

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia