18°

28°

Spettacoli

Cinema recensioni - Frost/Nixon

Cinema recensioni - Frost/Nixon
0

di Filiberto Molossi

Questo non è un film: è un match di pugilato, è Alì contro Foreman, è la Storia che affronta se stessa e finisce all’angolo. E’ più che cinema: è sport, sfida, battaglia. E soprattutto vita. Quella che passa attraverso la sottile fessura del dubbio che si apre tra la risposta e la domanda successiva, varco invisibile dell’attesa dove nemmeno il cuore, nemmeno il respiro, sembrano fare più rumore. E’ bello tosto «Frost/Nixon», e non solo perché ricostruisce, con geniale intuizione, una (mitica) intervista televisiva come fosse un incontro di boxe mettendo l’uno contro l’altro il playboy che piaceva alle gente e il presidente che non piaceva a nessuno, il più improbabile dei cavalieri bianchi e il più avido e ingordo tra gli uomini neri: ma anche perché nel restituire dignità e valore alla parola celebra la forza rivelatrice dell’immagine, là dove un volto impresso sullo schermo (piccolo o grande che sia...) diventa la metafora di un mondo, muta resa incondizionata di chi preferisce andare al tappeto piuttosto che gettare la spugna. Scritto molto bene e montato anche meglio, «Frost/Nixon - Il duello» rievoca usando anche la forma (narrativamente efficace) del finto documentario la lunga intervista televisiva a cui il presentatore David Frost - qualcosa in verità di più vicino a Mammuccari che non a Minoli - sottopose l’ex presidente Richard Nixon.  Travolto dal Watergate, ma graziato dal successore Ford di tutti i suoi peccati, Nixon non aveva mai ammesso pubblicamente le sue colpe. A provare a incastrarlo tra la diffidenza generale fu proprio Frost, un inglese che non aveva mai votato in vita sua, più avvezzo alle feste che non alle tribune politiche: la persona apparentemente meno adatta ad affrontare una vecchia volpe come Nixon.
 
Stretto sui primi piani come nei migliori uno contro uno televisivi, serio, convinto, impegnato nel senso buono e meno anacronistico del termine, «Frost/Nixon», il più maturo (ma anche il migliore) film di Ron Howard (il Richie Cunningham di «Happy Days»...), è una serrata e per nulla barbosa rivisitazione di cronaca vera che, grazie all’ottimo lavoro di Peter Morgan (lo sceneggiatore di «The queen» e «The last king of Scotland») riesce, nella complessa umanizzazione dei suoi protagonisti, a proporre una prospettiva dinamica ma solidissima di fatti recenti e forse ancora non del tutto metabolizzati. Respirata a pieni polmoni l’aria benefica del cinema anni '70, Howard - che nonostante sia tutt'altro che un autore spigoloso per una volta non arrotonda gli angoli -, gioca sul dualismo di due ex perdenti che si affrontano nel salotto della Storia, girando un film politico in senso moderno, che oltre a modi, schemi e dialoghi («continui così, risposte lunghe, non gli faccia affondare i colpi...») da ring, ha basette lunghe e facce giuste e la consapevolezza della forza endemica del giornalismo d’inchiesta, quello che round dopo round bada solo al risultato finale: la verità.
Ma la pellicola, candidata a 5 Oscar (tra cui quello per il miglior film), non sarebbe la stessa senza l’interpretazione «monstre» e molto fisica (anche da seduto...) di Frank Langella, glorioso caratterista di Hollywood che (ben coadiuvato da un cast di prima classe: a partire dal gallese Michael Sheen - Frost -, già Tony Blair in «The Queen») è semplicemente formidabile nel riprodurre con flemma da Actor's studio tic e manie di Nixon, restituendo allo spettatore non solo corpo e anima del presidente imbroglione ma anche e soprattutto la dimensione epica della sua sconfitta e la sconfinata e desolante solitudine di un potere che logora chi non ce l’ha.

Giudizio: 4/5

Scheda
Regia: Ron Howard
Sceneggiatura: Peter Morgan dalla sua omonima piece teatrale
Con : Frank Langella,  Kevin Bacon, Matthew MacFadyen, Michael Sheen, Oliver Platt, Rebecca Hall, Ssam Rockwell, Toby Jones
Montaggio: Daniel P. Hanley e Mike Hill
Fotografia: Salvatore Totino
Musica: Hans Zimmer
Genere: drammatico
Usa/Gb/Fra 2008, colore, 2h' 2'
Dove: Cinecity

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

A Rimini maxischermo per concerto di Vasco con sorpresa finale

sabato

A Rimini maxischermo per concerto di Vasco con sorpresa finale

Autista ferma bus per fare sesso con passeggera, denunciato

como

Autista ferma bus per fare sesso con passeggera, denunciato

1commento

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Trattoria da Leo», generosa cucina della tradizione

CHICHIBIO

«Trattoria da Leo», generosa cucina della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Vento forte a Salsomaggiore: piante cadute in strada

MALTEMPO

Vento forte a Salsomaggiore: piante cadute in strada

serie b

Parma, il mercato inizia a parlare cinese: oggi incontro Crespo-Faggiano

Calciomercato crociato: ecco tutte le ultime novità

polizia

Paura in Ghiaia: minaccia un negoziante con le forbici. Denunciato

2commenti

AEROPORTO

Salta il Parma-Cagliari: giornata di passione per i parmigiani. Ryanair: "Notte in hotel e partenza da Bologna"

La cancellazione del volo era dovuta al maltempo

Langhirano

Manca la corrente: disagi a Cozzano

In viale Vittoria

Ragazzo a terra, è gravissimo

8commenti

emilia romagna

Calano gli incidenti stradali con gli autocarri: a Parma il dato migliore in regione

gazzareporter

Acqua nella Parma (finalmente)

4commenti

incendio

Furgoncino in fiamme in tangenziale (via Traversetolo) 

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

4commenti

Lutto

L'ultima lezione di Angela

gdf

Gara per i bus: si indaga per turbativa d'asta Video

curiosità

Spazzino 2.0: per la pilotta arriva il drone Video

1commento

Siccità

Più acqua per l'agricoltura nei bacini del Taro e del Trebbia

musica

Francesco Papageorgiou, un cantantautore collecchiese a Musicultura Video

FIDENZA

Tiro a segno, l'ex presidente condannato a versare 183.893 euro di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Google, l'algoritmo diventa monopolista

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

paura

Ordigno alla scuola di polizia locale a Modena. Il sindaco: "Non rovinerà la festa di Vasco"

VERMICINO

E' morto Nando, il pompiere che parlò con Alfredino

SOCIETA'

Siria

La combattente curda sfiorata dal proiettile sorride

gazzareporter

Parcheggi creativi in via Borsari

SPORT

Moto

Biaggi ringrazia Bianca: "Ero in fin di vita e tu..."

MERCATO

La «decima» di Lucarelli

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat