-4°

Spettacoli

Teatro Due, in scena i testi politici di Beckett e Pinter

Teatro Due, in scena i testi politici di Beckett e Pinter
0

L'ultima produzione della Fondazione Teatro Due che debutterà in prima nazionale il prossimo 13 febbraio alle 21, è una suite di brevi testi politici di S. Beckett e H. Pinter con la regia di Massimiliano Farau: "Catastrofe" di Samuel Beckett e   "Il bicchiere della staffa", "Il linguaggio della montagna", "Il nuovo ordine mondiale" di Harold Pinter. Si tratta di testi poco o per nulla rappresentati che, investendo temi quali la perdita dei diritti umani, l’oppressione politica, la tortura, sono particolarmente oggi di rinnovata attualità.

SCHEDA - Samuel Beckett -CATASTROFE -traduzione Carlo Fruttero e Franco Lucentini

Harold Pinter  -IL BICCHIERE DELLA STAFFA-IL LINGUAGGIO DELLA MONTAGNA-IL NUOVO ORDINE MONDIALE - traduzione Alessandra Serra

con Paolo Bocelli, Federica Bognetti, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Paola De Crescenzo, Davide Lora, Massimiliano Sbarsi, Antonio Tintis, Nanni Tormen e con Lorenzo Ghirardi, Riccardo Monaco

scene Fabiana Di Marco- costumi Gianluca Falaschi - luci Pasquale Mari - suono Andrea Romanini - direzione Massimiliano Farau - produzione Fondazione Teatro Due

Nel contesto di una conversazione con il critico del New York Times Mel Gussow, Harold Pinter disse “Capisco l’interesse per me come autore, ma sono più interessato a me stesso come cittadino. Continuiamo a dire che viviamo in paesi liberi, ma sarebbe molto meglio se imparassimo a parlare liberamente e ad assumerci la responsabilità di dire esattamente quello che pensiamo”. Aperto sostenitore dei diritti civili e della lotta contro la repressione in tutti i paesi in cui veniva praticata, il premio Nobel per la letteratura, recentemente scomparso, ha esplicitato il suo pensiero politico nei tre brevi drammi Il bicchiere della staffa, Il linguaggio della montagna, Il nuovo ordine mondiale. Con la produzione di Fondazione Teatro Due il regista Massimiliano Farau li mette ora in scena insieme al grande atto unico, che funge da premessa ideale e simbolica, Catastrofe di Samuel Beckett, autore ammirato da Pinter per la sua straordinaria intelligenza politica.

Debutterà in prima nazionale il 13 febbraio alle 21 a Teatro Due questa suite di brevi drammi politici interpretata da Paolo Bocelli, Federica Bognetti, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Paola De Crescenzo, Davide Lora, Massimiliano Sbarsi, Antonio Tintis, Nanni Tormen e con Lorenzo Ghirardi e Riccardo Monaco che si alternano nel ruolo di Nicky, scene di Fabiana Di Marco, costumi di Gianluca Falaschi e luci di Pasquale Mari. Le repliche proseguiranno fino al 4 marzo.

Sconvolgenti per la loro attualità, i drammi di Pinter e l’atto unico di Beckett, oltre al palese tema dell'oppressione politica, della minaccia e della tortura, scoprono qualcosa di più sottile e profondamente teatrale: la falsificazione dell'identità dell'altro nel rapporto dialogico, sino alla riduzione al silenzio, e l’umiliazione. Temi che giungono a perenne monito, anche in un momento pieno di ottimismo come questo in cui il neo presidente degli Stati Uniti Barak Obama con il suo rifiuto al ricorso alla tortura sembra aver riaperto la strada per il ritorno alla Costituzione; “Chi userà la forza contro la democrazia, sarà sconfitto” afferma Obama.
Premessa a questi tre brevi plays, è Catastrofe di Samuel Beckett, brevissimo e poderoso atto unico dove l’autore sceglie il mondo del teatro e le sue gerarchie come metafora di ogni genere di coercizione e umiliazione. Un regista e la sua assistente preparano un attore per la scena finale di un dramma. L’attore è completamente inerte; il suo corpo, affetto da un penoso processo degenerativo delle ossa e dei tessuti (è trucco di scena? È realtà?) si assoggetta senza resistenza alla meticolosa quanto spietata manipolazione. Catastrofe, commissionato a Samuel Beckett dal Festival di Avignone nel 1983, con il preciso scopo di sollecitare l’attenzione dei paesi occidentali sul caso di Vàclav Havel, che di lì a pochi anni sarebbe diventato presidente della Repubblica Ceca, ma che all’epoca era un intellettuale dissidente tenuto in carcere a Praga, è considerato da Pinter un esempio insuperabile di teatro politico. Il bicchiere della staffa, Il linguaggio della montagna, Il nuovo ordine mondiale, scritti da Pinter fra il 1985 e il 1991, condensano alcuni dei motivi ricorrenti del suo teatro più recente: la violenza sul dissenziente, l’uso della parola come strumento di intimidazione o di tortura, la manipolazione dell’altro attraverso una sistematica contraffazione del linguaggio.

Per usare le parole pronunciate da Horace Engdal, presidente dell’Accademia di Svezia, nel discorso che ha accompagnato la consegna a Pinter del premio Nobel per la letteratura nel 2005, con questi fulminanti atti unici il nostro autore “ci costringe ad entrare nei luoghi chiusi dell’oppressione”. Camere della tortura, misteriosi reclusori in cui corridoi segreti o asettiche sale colloquio diventano luoghi di sevizia psicologica: l’ambientazione è sempre imprecisata e possiamo immaginare lontani regimi dittatoriali, ma anche sentire che tutto ciò potrebbe avvenire dietro l’angolo o a casa nostra. Come ha scritto il critico Michael Billington, “Pinter è stato sempre ossessionato dal modo in cui usiamo il linguaggio per mascherare bisogni primari. La differenza nei sui testi più recenti consiste non solo nel fatto che essi si spostano nell’arena politica, ma che alla cortina fumogena della parola fanno da contrappunto immagini scioccanti e inquietanti di tortura, castigo e morte”.
Per informazioni e Biglietteria 0521/230242 biglietteria@teatrodue.org www.teatodue.org

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

30enne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è uscita dalla rianimazione: è fuori pericolo

Parla l'infettivologo sul recupero. La madre della ragazza: «Sono felice. Grazie ai medici e a tutti»

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

1commento

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

6commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery