12°

Spettacoli

Dallo schermo alla scena grande Gassman nel ruolo che fu di Henry Fonda

Dallo schermo alla scena grande Gassman nel ruolo che fu di Henry Fonda
Ricevi gratis le news
0

Valeria Ottolenghi
Dallo schermo alla scena. Con immagini del film - regia di Sidney Lumet, 1957 - che a tratti ritornano sul lieve velo che occupa lo spazio del sipario: all’ingresso del pubblico la città di New York e, all’avvio, l’invito del giudice a decidere con estremo equilibrio («vi si affida una grave responsabilità...»), poi anche il passaggio chiassoso della sopraelevata, e la pioggia che cade fitta... Così gli esterni, filmati, in un’azione, una situazione di convivenza del tutto claustrofica, dodici uomini chiusi a chiave per arrivare a una conclusione unanime tra discussioni, urla, chiacchiere, sfide, ricordi... Grandissimo successo a Teatro Due per «La parola ai giurati», ripetuti applausi che hanno avuto un’ulteriore impennata all’annuncio che quel giorno si festeggiava il compleanno di Alessandro Gassman, regista e presenza chiave tra gli interpreti, lui il giurato numero otto, il ruolo che era stato di Henry Fonda, colui che all’inizio si ritrova del tutto solo nell’esprimere incertezze sulla colpevolezza dell’imputato, un sedicenne accusato di parricidio, in caso di condanna certa la pena di morte. Un tempo lungo di confronti accesi, tutti uomini i giurati, dodici persone diverse in una giornata caldissima, una notte faticosa, fino a quell'alba liberatoria, tutti ormai convinti che quel dubbio è, sì, davvero ragionevole: non si può condannare quel ragazzo... Nella stanchezza, la voglia di andarsene, quell'atmosfera opprimente di calore e tensioni reciproche, vengono fuori pregiudizi, superficialità, razzismi, molte le dichiarazioni «politicamente scorrette» tra urla e aggressioni. Peccato l’uso dei microfoni che tendono ad evidenziare alcuni difetti, appiattendo spesso i toni, sottraendo sfumature, in una recitazione corale per lo più convincente, ben coordinata a tutti i livelli, una sorta di complesso gioco di movimenti, di sguardi. E in tale convivenza forzata, tra tante divergenze d’opinione, mentre si rinnovano le votazioni, si affina però anche la capacità di ascolto: per alcuni davvero difficile rinunciare alle proprie verità, spesso anche gridate, ripetute con caparbia ottusità. Ma non si può infine non ammettere che il processo si era svolto con troppa superficialità, accettate con eccessiva fiducia le testimonianze, distratto il lavoro dell’avvocato d’ufficio. Cosa aveva chiesto il giudice? ecco: quei giurati - indicati solo per numero, mai per nome - avevano infine dimostrato, tutti insieme, di essere stati capaci di agire responsabilmente...                                        
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

bullismo

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

tg parma

Fra la gente di Colorno, tutti al lavoro contro il fango Video

solidarietà

Lentigione, i volontari parmigiani al lavoro per liberare le case dal fango Foto

alluvione

Rischio nuova piena: evacuazione totale di Lentigione Foto

Due intossicati a causa di un generatore elettrico

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Montagna

Corniglio, «class action» contro Enel?

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

sciopero

Froneri, la solidarietà ai lavoratori sfila nel cuore della città Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Ex calciatore ucciso, fermati una donna e il figlio. Volevano sciogliere il cadavere nell'acido

grosseto

Abusa della figlia di 5 anni, arrestato

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260