12°

22°

Spettacoli

Cinema recensioni - Iago

Cinema recensioni - Iago
0

di Lisa Oppici
Sorpresa: Iago è buono, e se diventa «cattivo» è solo per difendersi, per vendicarsi, perché gli hanno rubato tutto: la donna e l’arte. Il vero cattivo è Otello, il moro, che arriva a Venezia da Parigi per far scintille e si ritrova con un pugno di mosche. Desdemona... beh, Desdemona è ambiziosa e potenzialmente «trasgressiva», ed è il vertice del triangolo.
Eccola qui, la «rivoluzione» di Volfango De Biasi: che porta Shakespeare nel 2009 e riscrive l’Otello a modo suo in questo film «liberamente ispirato» (così nei titoli di coda) all’opera del Bardo.
Il risultato? Un disastro. Un delirio (in senso pieno, etimologico). Altro che rivoltarsi nella tomba: il povero William l’avrà disintegrata per la rabbia, la tomba.

Ecco, appunto: dimenticate Shakespeare; quello classico, senz'altro, ma anche le trasposizioni più ardite e più apparentemente lontane, come il «Romeo + Juliet» di Baz Luhrmann. Qui siamo davvero su un altro pianeta: un brutto pianeta.
Dunque: Iago è un giovanotto squattrinato e di modesta estrazione ma pieno di talento, studia architettura a Venezia ed è il più bravo del suo corso. Il suo cuore batte per Desdemona, la figlia del rettore Brabanzio, la quale sembra ricambiare ma che invece lo molla su due piedi quando in città compare Otello, figlio di un architetto strafamoso e compare d’intrallazzi di Brabanzio.
Ovvio che le preferenze del rettore vadano proprio a Otello, e che a lui sia affidato il coordinamento di un progetto per la Biennale che Iago pensava di avere in tasca.

Defraudato dell’arte e dell’amore, Iago cerca vendetta e comincia a tramare, aiutato da Emilia e Roderigo, per demolire Otello e la sua faccia tosta, e alla fine riconquistare Desdemona.
Se l’opera prima di De Biasi («Come tu mi vuoi», otto milioni di euro al botteghino) era l’ennesimo lavorino generazionale, un film che è generoso definire modesto, qui andiamo ancora più in là. Siamo di fronte a un autentico pasticcio, un pateracchio dall’inizio alla fine.

Scritto male, con dialoghi terrificanti e personaggi improponibili (il playboy Cassio su tutti), recitato peggio (l'unico che se la cava, forse, è Gabriele Lavia; Vaporidis non convince praticamente mai), volgare come solo certe scollacciate commedie italiane degli anni Settanta hanno saputo essere, questo «Iago» riesce nell’impresa di disintegrare Shakespeare non arrivando a restituirne alcuna scintilla: nessuna profondità, nessuna capacità di «graffiare», banalità a bizzeffe, un’analisi sociale tagliata con l’accetta, frasi da carta dei cioccolatini. Inutile girarci intorno: è un film debolissimo, quasi imbarazzante.
Giudizio: 1/5

SCHEDA
REGIA: VOLFANGO DE BIASI
SCENEGGIATURA: VOLFANGO DE BIASI, FELICE DI BASILIO
INTERPRETI: NICOLAS VAPORIDIS, LAURA CHIATTI, GABRIELE LAVIA, AURELIEN GAYA, LORENZO GLEIJESES
FOTOGRAFIA: ENRICO LUCIDI
MONTAGGIO: STEFANO CHIERCHIÉ
SCENOGRAFIA: GIULIANO PANNUTI
COSTUMI: MONICA CELESTE
GENERE: DRAMMATICO
Italia, colore, 1 h e 40'
DOVE: CAPITOL, CINECITY, WARNER, CRISTALLO FIDENZA

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Atterraggio

olanda

Che atterraggio! Il cargo rimbalza sulla pista Video

Ligabue, necessario ricordare. Su Fb e Twitter, video della canzone 'I Campi in Aprile'

Liberazione

25 Aprile: Ligabue dal tour fa gli auguri cantando "I Campi in Aprile" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Scippo, anziana ferita in via Palestro

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

INCHIESTA

Chi chiami per salvare un animale selvatico?

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

PILOTTA

L'abbraccio di Samuele Bersani

Albareto

L'alpino «Livio» morto a 101 anni

IL CASO

Manno a Istanbul: ambasciatore di legalità

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

La curiosità

Paracadutista a 96 anni grazie a un parmigiano

25 Aprile

Parma celebra la Liberazione. Pizzarotti ricorda il partigiano Annibale Foto Video 

Il 25 aprile festeggiato a Fidenza (Guarda le foto)

1commento

parma in crisi

Ko (anche) con il Sudtirol: squadra in ritiro a Collecchio Video

anteprima gazzetta

Anziana rapinata e aggredita all'uscita del cinema Astra Video

1commento

gaffe e polemiche

La "Pilotta dei lettori": da parcheggio (involontario) a campo da calcio

5commenti

pilotta

Planet Funk e Fast Animals and Slow Kids Chi c'era

FOTOGRAFIA

Bonassera e il "Brozzi" a Fotografia Europea 

GIALLO

Trovato un cadavere in Po: si pensa che sia Bebe Brown, scomparsa a Pasqua a Boretto

La testimonianza: "Sua sorella l'aveva chiamata qui per darle un futuro migliore..."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

EDITORIALE

Eliseo: sarà una sfida tra due outsider

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

E' morta la quercia più vecchia: aveva 600 anni

LIVORNO

Sale sul tetto di un treno: 18enne muore folgorato

SOCIETA'

3 mesi fa l'aggressione

Il primo selfie di Gessica Notaro (la miss sfregiata con l’acido dall’ex)

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

SPORT

crisi del parma

Ferrari: "Chi non ci crede si faccia da parte. Tifosi sosteneteci" Video

calcio e veleni

Lite Spalletti-Panucci sulla sostituzione di Dzeko Video

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"