-1°

14°

Spettacoli

Litigiosi, truffaldini ma tanto simpatici: Ficarra e Picone portano "La matassa" sullo schermo

Litigiosi, truffaldini ma tanto simpatici: Ficarra e Picone portano "La matassa" sullo schermo
0

di Pietro Razzini

Saranno nelle sale di tutta Italia da venerdì prossimo con la loro terza "fatica" cinematografica: Salvo Ficarra e Valentino Picone, alla storia della risata come Ficarra e Picone, hanno presentato questa mattina a Bologna il film che dovrà confrontarsi con “Nati stanchi” (incasso di un miliardo e mezzo di lire) e “Il 7 e l’8” (più di dieci milioni di euro). "La matassa": questo il titolo del lungometraggio, un’opera diretta a sei mani dai due comici palermitani e Giambattista Avellino, prodotta da Attilio De Razza in collaborazione con Medusa e Sky in 500 copie.

LA STORIA Un affetto vero, sincero. Un amore unico che viene messo in discussione da una lite furibonda, talmente grave da allontanare per sempre due fratelli e le loro famiglie che, fino a quel momento, avevano condiviso sempre tutti. Ficarra e Picone, si ritrovano così costretti a vivere una realtà diversa da quella che ricordavano nella loro infanzia, quando giocavano felici l’uno con l’altro: carnefice il primo, vittima il secondo, i due uomini, ormai trentenni, conducono vite profondamente diverse. Ecco così la matassa da sbrogliare: fare luce sui motivi della storica lite fra le famiglie e riscoprire quei valori che una volta ne avevano accomunato l’esistenza.

PAROLA AI COMICI Salvo Ficarra, nella pellicola, interpreta il gestore di un’agenzia “matrimoniale” che cerca di ottenere permessi di soggiorno per gli extracomunitari, mentre Valentino Picone è il proprietario dell’hotel di famiglia, pieno di debiti: “A noi piace parlare della verità. Per questo abbiamo scelto di raccontare una lite in famiglia perché è un tema universale e trasversale”. Racconta Ficarra, poi sostenuto anche da Picone: “Noi siciliani litighiamo in un modo speciale: in silenzio. Se sono offeso con uno è lui che deve accorgersene da solo”. Continuano i due comici: “Abbiamo deciso che la nostra missione è ironizzare sulle situazioni tragiche e sui potenti”.
E a chi fa notare che alcune situazioni sono ai limiti della realtà, rispondono spontaneamente: “La verità è che ci è sempre piaciuto capovolgere il mondo: abbiamo rappresentato personaggi come il mafioso che non riesce ad imporsi neppure a casa sua. Qualcuno si indigna quando si ironizza su una faccenda grave e tragica come la mafia, ma, secondo noi, il silenzio è peggio”.

CINEMA MA NON SOLO Dopo “La matassa”, Ficarra e Picone si allontaneranno per qualche tempo dal grande schermo per tornare in televisione: “Dal 30 marzo saremo nuovamente dietro al bancone di Striscia la notizia. Posso ufficialmente dire che se le veline si accoppieranno con noi, potranno essere le protagoniste del nostro prossimo film”. E dopo l’ironico scoop, Ficarra svela un altro segreto: “Fino ad ora abbiamo tentato di sedurre le protagoniste femminili delle nostre pellicole quando eravamo sul set. I risultati sono sempre stati scandenti e per questo Anna Safroncik non lavorerà più con noi. Mi spiace ma il mondo dello spettacolo ha le sue regole”. Una matassa sembra finalmente sbrogliata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Oscar e gaffe

Vince Moonlight, ma Beatty annuncia La La Land I premiati

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

Scabbia

L'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

lega pro

Basta un gol: il Parma espugna Salò (1-0) e risponde al Venezia Gallery Video: il gol

Mazzocchi e Corapi: "Partita rognosa, ma aabiamo portato a casa i tre punti" (Video) - Pacciani: "Poco brillanti, ma conta la vittoria" (Video)La squadra saluta gli oltre ottocento tifosi (Video)Il Venezia schiaccia la Samb 3-1. Anche il Padova vince (Risultati e classifica)

2commenti

parma-feralpi

D'Aversa. "Risultato importante, ma vorrei più personalità" Video

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

11commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

10commenti

ITALIA/MONDO

brescello

Ristoratore respinge due rapinatori armati di scacciacani

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

SOCIETA'

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

il libro

Vita, morte e miracoli: i Pearl Jam "scritti" da due fan

SPORT

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

SEI NAZIONI

L'Italia perde lottando a Twickenham

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia