-5°

Spettacoli

La svolta di Nek: «Vi canto la mia nuova direzione»

La svolta di Nek: «Vi canto la mia nuova direzione»
0

Valentina Tridente

La buona nuova è già arrivata ai tanti fan locali dell’artista più famoso di Sassuolo. Nek ha scelto infatti Salsomaggiore Terme come location per la data «zero» del nuovo tour, «Un’altra direzione 2009».
 Le prove si sono infatti tenute al Teatro Nuovo nell’arco di tutta la settimana, per concludersi con lo show - la prova generale aperta al pubblico - che si terrà stasera dalle 21 (per informazioni: Puzzle s.r.l. - tel. 0521.993628 o e-mail: info@puzzlepuzzle.it). E' proprio durante le prove salsesi che abbiamo incontrato il cantante, il quale a 15 anni dall’esordio a Sanremo, ha all’attivo ben 7 milioni di dischi venduti.
Ci ricordi da cosa nasce il nome Nek?
«Nek, più che un nome d’arte, è un suono vero e proprio. È infatti in gergo uno dei suoni che fa la batteria!»
Da cosa nasce l’idea di “Un’altra direzione” come titolo del tuo decimo disco?
«Innanzitutto perché questo album mi porta in una direzione nuova, sconosciuta; in più, all’interno dell’album c'era un pezzo intitolato appunto "Un’altra direzione", frase che estrapolata da un testo può voler dire molte cose diverse, e che quindi ho trovato molto adatta. Infine direi che l’ho scelto perché all’interno del disco si trovano testi differenti rispetto agli anni passati»
Cosa ti ha portato a questo cambio di direzione?
«In realtà tutto quello che faccio prende spunto dalla mia vita, sono talmente fortunato che sarei un cretino se non traessi ispirazione per la mia musica dai viaggi e dalle esperienze di questo fortunatissimo viaggio  che è la musica!»
In questo viaggio hai incontrato anche un artista straniero molto importante, Craig David, con cui hai poi collaborato creando la cover di una sua vecchia hit «Walking Away» Com'è nato questo incontro?
«Mi trovavo in vacanza in Toscana quando ho ricevuto la telefonata che mi diceva che Craig David aveva ascoltato degli artisti italiani e tra tutti gli era rimasta particolarmente impressa la mia voce, al punto di voler assolutamente me a bordo di questo progetto. Amante delle sfide e lusingato dall’offerta, mi sono messo a lavoro insieme ad Antonello de Sanctis - con cui collaboro dal '93 - per ricreare un testo in italiano che si adattasse alle sonorità del pezzo. Dopo dieci giorni era tutto pronto»
Passando ad un argomento più Italiano, da poco si è concluso il Festival di Sanremo: quanto pensi che conti sulla bilancia del successo presentarsi con un pezzo dai contenuti più o meno scomodi?
«Sanremo è una grande vetrina per i giovani, ha un suo grande bacino di utenza, il Festival vive anche grazie agli scandali. La polemica sui testi ha un suo definito peso specifico. Ricordo che però ai tempi del mio esordio io ero molto più ingenuo (Nek esordì nel 1993 con «In te», un brano antiabortista, ndr). Io non mi sarei mai immaginato si suscitare così tanto scalpore. Ecco, ho subìto la polemica, non l’ho utilizzata a mio uso e consumo»
Un tuo giudizio sugli esiti del Festival?
«Ci tengo a sottolineare che come artista io rispetto i miei colleghi indipendentemente da quello che può essere il mio gusto personale. Volendo parlare di cosa mi è piaciuto, posso dire che ho trovato che il pezzo di Dolcenera fosse molto ben arrangiato e molto interessante e che il pezzo della vincitrice delle nuove proposte, Arisa, fosse talmente diretto da meritare la vittoria»
Pro e contro del mercato musicale italiano rispetto a quelli stranieri in cui sei altrettanto ben voluto?
«Non posso dire che ci siano contro.. eh eh, soltanto pro! A parte gli scherzi, sicuramente la pirateria è uno dei tarli del mercato musicale, io non posso lamentarmi ma come tutti gli altri artisti ne subisco le conseguenze»
La tua community web è molto seguita, che rapporto hai con i tuoi fan?
«Comunico e interagisco in continuazione coi miei fan, proprio ieri c'è stato qui a Salso il raduno annuale del mio fan club che considero come una grande famiglia. Anche perché realmente ci sono persone che si sono incontrate e che poi si sono sposate, amicizie decennali e legami profondi che sono nati grazie alla comune passione per la mia musica. Io lo trovo straordinario!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery