17°

32°

Spettacoli

A Parma la prima mondiale di Pujol

A Parma la prima mondiale di Pujol
Ricevi gratis le news
0

È la prima volta che il debutto di una sua nuova opera avviene in Italia. Ed è la prima volta che il Festival Internazionale della Chitarra Niccolò Paganini diventa produttore, commissionando a un compositore una nuova creazione da far “battezzare” a Parma. Venerdì 27 marzo alle 21 alla Casa della Musica, la chitarra di Giampaolo Bandini, il bandoneon di Cesare Chiacchiaretta e gli archi dei Musici di Parma daranno corpo e anima a Luminosa Buenos Aires, prima esecuzione di una nuova partitura di Maximo Diego Pujol, 52enne compositore e chitarrista argentino arrivato mercoledì a Parma. Il programma del concerto comprenderà anche due pagine straordinarie di Astor Piazzolla: Las cuatro estaciones porteñas e il Double concerto. Una serata speciale che diventerà un cd live edito dalla casa discografica Concerto.
 
«Quando il direttore del Festival Paganini Giampaolo Bandini mi ha proposto di scrivere una nuova opera – racconta Pujol – è stato uno shock, perché mi ha detto che l’avrebbe affiancata a due opere di Piazzolla. Il mio nome nel programma di un concerto insieme a quello di un mito assoluto per noi argentini: in condizioni normali forse non avrei accettato, perché avevo un calendario fittissimo e poco tempo per scrivere, ma era un’opportunità unica, una grande occasione». Protagonista assoluta di questo lavoro è Buenos Aires, la metropoli dei contrasti, dei barrios, degli immigrati europei, la città letteraria per eccellenza cantata da Borges. Una Buenos Aires “luminosa”, dice il titolo. «Il tango si associa alla tristezza, alla nostalgia. Invece questa è un’opera molto felice, con dentro molta energia positiva. Buenos Aires è la mia ossessione, ho voluto raccontare questa ossessione con la musica. Tutti noi che viviamo in questa città abbiamo con lei un rapporto di amore e odio. È la città più europea dell’America latina, racchiude nei suoi sobborghi tante città, spagnole, italian,. Ed è una città che contiene tanti contrasti: grandi povertà ma anche tanta cultura, teatri, cinema. Una città contraddittoria, con un ritmo velocissimo. La Buenos dei tempi di mio padre era invece una città dai ritmi lenti”. Un padre a cui Pujol deve l’amore per il tango, anche se quello che amava il genitore era il tango che si faceva prima che arrivasse l’uragano Piazzolla. “Mio padre era un “cantor”, un cantante di tango bravissimo, ha dovuto smettere perché doveva guadagnarsi da vivere. Aveva una collezione di dischi meravigliosa, a casa nostra si viveva ascoltando tango. Ma mio padre, come tutta la sua generazione, odiava Piazzolla. È stato uno spartiacque tra i vecchi e i giovani, un fenomeno che andava oltre la musica. Io l’ho amato alla follia. Oggi il tango non è più popolare in Argentina come quando ero giovane. I giovani ascoltano il rock, ascoltano altri generi”. Al tango di Piazzolla la critica si richiama spesso per identificare struttura e linguaggio musicale dei lavori di Pujol. “In realtà lui è un caso unico e irripetibile, non ha “fatto scuola”, non si è formata una corrente che si rifà alla sua musica. Per questo può succedere che a posteriori, quando un critico scrive che nelle mie composizioni si ritrovano echi di Piazzolla, io dico: forse è vero, ma io non ci avevo pensato”.
Biglietti: € 15, ridotto € 12. La biglietteria è aperta presso la reception della Casa della Musica dalle dalle ore 9 alle ore 18 e dalle ore 20.
 
Prima del concerto serale, il programma del Festival inizia già venerdì pomeriggio al Teatro Cinghio, con l’apertura alle 17.30 della tradizionale mostra di liuteria, a cui partecipano liutai ed editori musicali da varie parti del mondo.  Sempre alle 17.30 si terrà un concerto, ricco di pagine di compositori contemporanei di vari paesi, proposto dallo Stuttgarter Gitarren Duo, vincitore lo scorso anno della Selezione Giovani. Entrambi gli appuntamenti del Teatro Cinghio sono a ingresso libero. La mostra resterà aperta sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30, domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. Sabato e domenica alle ore 15 un artista ospite del festival scelto dalla direzione artistica proverà le chitarre esposte in mostra.  Sempre sabato alle 11 si terrà la Finale della Selezione Giovani artisti, aperta al pubblico.
 
Il Festival Paganini è promosso da Società dei Concerti Solares Fondazione delle Arti, Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, Fondazione Monte di Parma, in collaborazione con Fondazione Teatro Regio di Parma, Istituzione Casa della Musica e Pinacoteca “G.Stuard”-Musei Civici di San Paolo, con il patrocinio del Quartiere Montanara, con il sostegno di Ambasciata di Norvegia e D’Addario Music Foundation.
 
Per informazioni su programma, eventi collaterali, prevendite e biglietterie: Solares Fondazione delle Arti, tel. 0521 992044/964803 – e-mail musica@solarsonline.it, sito www.festivalpaganini.it
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

"Dai un bacio a Chiara"  Fedez e Chiara Ferragni approdano a Capri

gossip

Fedez e Chiara Ferragni (e Rovazzi) a Capri: folla in delirio Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Le parole del giovane parmigiano

SONDAGGIO

Da bagolón a bagolone: come cambia il dialetto dei giovani

di Mara Varoli

1commento

Lealtrenotizie

Il garante: "Carcere a Parma, 2 suicidi in 3 mesi"

allarme

Il garante: "Carcere di Parma, 2 suicidi in 3 mesi"

La relazione

Per la perizia Turco non si voleva suicidare

Il caso Turco

«Il suicidio? Impossibile prevederlo»

montechiarugolo

Pronti a colpire, arrivano i carabinieri: ladri in fuga nei campi

la curiosità

Biciclette e corsie per gli autobus: il «carosello» dei segnali stradali

nuovi acquisti

Dezi: "Per me è importante avere la fiducia del Parma" Video

cantiere

Al via in agosto la riqualificazione di piazza della Pace

IL CASO

Colorno, «portoghesi» del bagno in piscina. Ora le denunce

IL PERSONAGGIO

Torrechiara, Alberto Angela «gira» nel castello

Lutto

La morte di Igino Lemoigne, una vita nelle assicurazioni

L'intervista

Insinna: «Vi racconto la verità sui fuori-onda»

Fidenza

Roslyn, campionessa di nuoto a 74 anni

BORGOTARO

La medicina del Santa Maria, tutti i dati del 2016

seconda amichevole

Calaiò inarrestabile, 5 gol; tripletta Iacoponi: Parma-Settaurense 12-0

via Anselmi

Fiamme in una palazzina: grave una 60enne - Video: dentro l'appartamento distrutto

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Salso, l'avvenire non è dietro le spalle

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Monte Argentario

La comandante dei vigili spara al figlio 17enne ucidendolo e poi si toglie la vita

profitti

Samsung, utili record: sorpasso con Apple alle porte

SPORT

il tormentone

Oggi Cassano si svincola dal Verona. Ma è vero addio al calcio?

mondiali nuoto

Pazzesca Pellegrini, impresa in rimonta: è oro. "Vorrei fare la velocista" Foto

SOCIETA'

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

MOTORI

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video

anniversario

Pajero One/Hundred, Mitsubishi festeggia il secolo di vita