-1°

Spettacoli

A Parma la prima mondiale di Pujol

A Parma la prima mondiale di Pujol
0

È la prima volta che il debutto di una sua nuova opera avviene in Italia. Ed è la prima volta che il Festival Internazionale della Chitarra Niccolò Paganini diventa produttore, commissionando a un compositore una nuova creazione da far “battezzare” a Parma. Venerdì 27 marzo alle 21 alla Casa della Musica, la chitarra di Giampaolo Bandini, il bandoneon di Cesare Chiacchiaretta e gli archi dei Musici di Parma daranno corpo e anima a Luminosa Buenos Aires, prima esecuzione di una nuova partitura di Maximo Diego Pujol, 52enne compositore e chitarrista argentino arrivato mercoledì a Parma. Il programma del concerto comprenderà anche due pagine straordinarie di Astor Piazzolla: Las cuatro estaciones porteñas e il Double concerto. Una serata speciale che diventerà un cd live edito dalla casa discografica Concerto.
 
«Quando il direttore del Festival Paganini Giampaolo Bandini mi ha proposto di scrivere una nuova opera – racconta Pujol – è stato uno shock, perché mi ha detto che l’avrebbe affiancata a due opere di Piazzolla. Il mio nome nel programma di un concerto insieme a quello di un mito assoluto per noi argentini: in condizioni normali forse non avrei accettato, perché avevo un calendario fittissimo e poco tempo per scrivere, ma era un’opportunità unica, una grande occasione». Protagonista assoluta di questo lavoro è Buenos Aires, la metropoli dei contrasti, dei barrios, degli immigrati europei, la città letteraria per eccellenza cantata da Borges. Una Buenos Aires “luminosa”, dice il titolo. «Il tango si associa alla tristezza, alla nostalgia. Invece questa è un’opera molto felice, con dentro molta energia positiva. Buenos Aires è la mia ossessione, ho voluto raccontare questa ossessione con la musica. Tutti noi che viviamo in questa città abbiamo con lei un rapporto di amore e odio. È la città più europea dell’America latina, racchiude nei suoi sobborghi tante città, spagnole, italian,. Ed è una città che contiene tanti contrasti: grandi povertà ma anche tanta cultura, teatri, cinema. Una città contraddittoria, con un ritmo velocissimo. La Buenos dei tempi di mio padre era invece una città dai ritmi lenti”. Un padre a cui Pujol deve l’amore per il tango, anche se quello che amava il genitore era il tango che si faceva prima che arrivasse l’uragano Piazzolla. “Mio padre era un “cantor”, un cantante di tango bravissimo, ha dovuto smettere perché doveva guadagnarsi da vivere. Aveva una collezione di dischi meravigliosa, a casa nostra si viveva ascoltando tango. Ma mio padre, come tutta la sua generazione, odiava Piazzolla. È stato uno spartiacque tra i vecchi e i giovani, un fenomeno che andava oltre la musica. Io l’ho amato alla follia. Oggi il tango non è più popolare in Argentina come quando ero giovane. I giovani ascoltano il rock, ascoltano altri generi”. Al tango di Piazzolla la critica si richiama spesso per identificare struttura e linguaggio musicale dei lavori di Pujol. “In realtà lui è un caso unico e irripetibile, non ha “fatto scuola”, non si è formata una corrente che si rifà alla sua musica. Per questo può succedere che a posteriori, quando un critico scrive che nelle mie composizioni si ritrovano echi di Piazzolla, io dico: forse è vero, ma io non ci avevo pensato”.
Biglietti: € 15, ridotto € 12. La biglietteria è aperta presso la reception della Casa della Musica dalle dalle ore 9 alle ore 18 e dalle ore 20.
 
Prima del concerto serale, il programma del Festival inizia già venerdì pomeriggio al Teatro Cinghio, con l’apertura alle 17.30 della tradizionale mostra di liuteria, a cui partecipano liutai ed editori musicali da varie parti del mondo.  Sempre alle 17.30 si terrà un concerto, ricco di pagine di compositori contemporanei di vari paesi, proposto dallo Stuttgarter Gitarren Duo, vincitore lo scorso anno della Selezione Giovani. Entrambi gli appuntamenti del Teatro Cinghio sono a ingresso libero. La mostra resterà aperta sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30, domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. Sabato e domenica alle ore 15 un artista ospite del festival scelto dalla direzione artistica proverà le chitarre esposte in mostra.  Sempre sabato alle 11 si terrà la Finale della Selezione Giovani artisti, aperta al pubblico.
 
Il Festival Paganini è promosso da Società dei Concerti Solares Fondazione delle Arti, Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, Fondazione Monte di Parma, in collaborazione con Fondazione Teatro Regio di Parma, Istituzione Casa della Musica e Pinacoteca “G.Stuard”-Musei Civici di San Paolo, con il patrocinio del Quartiere Montanara, con il sostegno di Ambasciata di Norvegia e D’Addario Music Foundation.
 
Per informazioni su programma, eventi collaterali, prevendite e biglietterie: Solares Fondazione delle Arti, tel. 0521 992044/964803 – e-mail musica@solarsonline.it, sito www.festivalpaganini.it
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Patti Smith - A Hard Rain's Gonna Fall - Bob Dylan Nobelprize in literature 10 dec 2016

emozione

La Smith al Nobel (per Dylan) si ferma e riprende a cantare Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

lega pro

Parma-Teramo al Tardini Diretta

Calcio

Reggiana-Parma: c'è chi non si è fatto sfuggire il biglietto...

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Gazzareporter

Nebbia, le foto di un lettore: "Benvenuti a Eia"

inserto

L'Oroscopo 2017 domani con la Gazzetta di Parma

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Parma

“La Bassa di Zavattini” e la sfida degli anolini: le foto di "Mangia come scrivi"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quel che manca per fare un governo

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

governo

Gentiloni ha accettato l'incarico: è lui il presidente del Consiglio designato

fisco

Imu e Tasi: entro venerdì il saldo Come si calcola

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Sport USA

Anche Gallinari nella notte magica dei big

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti