13°

31°

Spettacoli

A Parma la prima mondiale di Pujol

A Parma la prima mondiale di Pujol
0

È la prima volta che il debutto di una sua nuova opera avviene in Italia. Ed è la prima volta che il Festival Internazionale della Chitarra Niccolò Paganini diventa produttore, commissionando a un compositore una nuova creazione da far “battezzare” a Parma. Venerdì 27 marzo alle 21 alla Casa della Musica, la chitarra di Giampaolo Bandini, il bandoneon di Cesare Chiacchiaretta e gli archi dei Musici di Parma daranno corpo e anima a Luminosa Buenos Aires, prima esecuzione di una nuova partitura di Maximo Diego Pujol, 52enne compositore e chitarrista argentino arrivato mercoledì a Parma. Il programma del concerto comprenderà anche due pagine straordinarie di Astor Piazzolla: Las cuatro estaciones porteñas e il Double concerto. Una serata speciale che diventerà un cd live edito dalla casa discografica Concerto.
 
«Quando il direttore del Festival Paganini Giampaolo Bandini mi ha proposto di scrivere una nuova opera – racconta Pujol – è stato uno shock, perché mi ha detto che l’avrebbe affiancata a due opere di Piazzolla. Il mio nome nel programma di un concerto insieme a quello di un mito assoluto per noi argentini: in condizioni normali forse non avrei accettato, perché avevo un calendario fittissimo e poco tempo per scrivere, ma era un’opportunità unica, una grande occasione». Protagonista assoluta di questo lavoro è Buenos Aires, la metropoli dei contrasti, dei barrios, degli immigrati europei, la città letteraria per eccellenza cantata da Borges. Una Buenos Aires “luminosa”, dice il titolo. «Il tango si associa alla tristezza, alla nostalgia. Invece questa è un’opera molto felice, con dentro molta energia positiva. Buenos Aires è la mia ossessione, ho voluto raccontare questa ossessione con la musica. Tutti noi che viviamo in questa città abbiamo con lei un rapporto di amore e odio. È la città più europea dell’America latina, racchiude nei suoi sobborghi tante città, spagnole, italian,. Ed è una città che contiene tanti contrasti: grandi povertà ma anche tanta cultura, teatri, cinema. Una città contraddittoria, con un ritmo velocissimo. La Buenos dei tempi di mio padre era invece una città dai ritmi lenti”. Un padre a cui Pujol deve l’amore per il tango, anche se quello che amava il genitore era il tango che si faceva prima che arrivasse l’uragano Piazzolla. “Mio padre era un “cantor”, un cantante di tango bravissimo, ha dovuto smettere perché doveva guadagnarsi da vivere. Aveva una collezione di dischi meravigliosa, a casa nostra si viveva ascoltando tango. Ma mio padre, come tutta la sua generazione, odiava Piazzolla. È stato uno spartiacque tra i vecchi e i giovani, un fenomeno che andava oltre la musica. Io l’ho amato alla follia. Oggi il tango non è più popolare in Argentina come quando ero giovane. I giovani ascoltano il rock, ascoltano altri generi”. Al tango di Piazzolla la critica si richiama spesso per identificare struttura e linguaggio musicale dei lavori di Pujol. “In realtà lui è un caso unico e irripetibile, non ha “fatto scuola”, non si è formata una corrente che si rifà alla sua musica. Per questo può succedere che a posteriori, quando un critico scrive che nelle mie composizioni si ritrovano echi di Piazzolla, io dico: forse è vero, ma io non ci avevo pensato”.
Biglietti: € 15, ridotto € 12. La biglietteria è aperta presso la reception della Casa della Musica dalle dalle ore 9 alle ore 18 e dalle ore 20.
 
Prima del concerto serale, il programma del Festival inizia già venerdì pomeriggio al Teatro Cinghio, con l’apertura alle 17.30 della tradizionale mostra di liuteria, a cui partecipano liutai ed editori musicali da varie parti del mondo.  Sempre alle 17.30 si terrà un concerto, ricco di pagine di compositori contemporanei di vari paesi, proposto dallo Stuttgarter Gitarren Duo, vincitore lo scorso anno della Selezione Giovani. Entrambi gli appuntamenti del Teatro Cinghio sono a ingresso libero. La mostra resterà aperta sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30, domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. Sabato e domenica alle ore 15 un artista ospite del festival scelto dalla direzione artistica proverà le chitarre esposte in mostra.  Sempre sabato alle 11 si terrà la Finale della Selezione Giovani artisti, aperta al pubblico.
 
Il Festival Paganini è promosso da Società dei Concerti Solares Fondazione delle Arti, Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, Fondazione Monte di Parma, in collaborazione con Fondazione Teatro Regio di Parma, Istituzione Casa della Musica e Pinacoteca “G.Stuard”-Musei Civici di San Paolo, con il patrocinio del Quartiere Montanara, con il sostegno di Ambasciata di Norvegia e D’Addario Music Foundation.
 
Per informazioni su programma, eventi collaterali, prevendite e biglietterie: Solares Fondazione delle Arti, tel. 0521 992044/964803 – e-mail musica@solarsonline.it, sito www.festivalpaganini.it
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

Incidente anche a Casaltone: auto ribaltata, ferita una donna

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover