21°

Spettacoli

A Parma la prima mondiale di Pujol

A Parma la prima mondiale di Pujol
0

È la prima volta che il debutto di una sua nuova opera avviene in Italia. Ed è la prima volta che il Festival Internazionale della Chitarra Niccolò Paganini diventa produttore, commissionando a un compositore una nuova creazione da far “battezzare” a Parma. Venerdì 27 marzo alle 21 alla Casa della Musica, la chitarra di Giampaolo Bandini, il bandoneon di Cesare Chiacchiaretta e gli archi dei Musici di Parma daranno corpo e anima a Luminosa Buenos Aires, prima esecuzione di una nuova partitura di Maximo Diego Pujol, 52enne compositore e chitarrista argentino arrivato mercoledì a Parma. Il programma del concerto comprenderà anche due pagine straordinarie di Astor Piazzolla: Las cuatro estaciones porteñas e il Double concerto. Una serata speciale che diventerà un cd live edito dalla casa discografica Concerto.
 
«Quando il direttore del Festival Paganini Giampaolo Bandini mi ha proposto di scrivere una nuova opera – racconta Pujol – è stato uno shock, perché mi ha detto che l’avrebbe affiancata a due opere di Piazzolla. Il mio nome nel programma di un concerto insieme a quello di un mito assoluto per noi argentini: in condizioni normali forse non avrei accettato, perché avevo un calendario fittissimo e poco tempo per scrivere, ma era un’opportunità unica, una grande occasione». Protagonista assoluta di questo lavoro è Buenos Aires, la metropoli dei contrasti, dei barrios, degli immigrati europei, la città letteraria per eccellenza cantata da Borges. Una Buenos Aires “luminosa”, dice il titolo. «Il tango si associa alla tristezza, alla nostalgia. Invece questa è un’opera molto felice, con dentro molta energia positiva. Buenos Aires è la mia ossessione, ho voluto raccontare questa ossessione con la musica. Tutti noi che viviamo in questa città abbiamo con lei un rapporto di amore e odio. È la città più europea dell’America latina, racchiude nei suoi sobborghi tante città, spagnole, italian,. Ed è una città che contiene tanti contrasti: grandi povertà ma anche tanta cultura, teatri, cinema. Una città contraddittoria, con un ritmo velocissimo. La Buenos dei tempi di mio padre era invece una città dai ritmi lenti”. Un padre a cui Pujol deve l’amore per il tango, anche se quello che amava il genitore era il tango che si faceva prima che arrivasse l’uragano Piazzolla. “Mio padre era un “cantor”, un cantante di tango bravissimo, ha dovuto smettere perché doveva guadagnarsi da vivere. Aveva una collezione di dischi meravigliosa, a casa nostra si viveva ascoltando tango. Ma mio padre, come tutta la sua generazione, odiava Piazzolla. È stato uno spartiacque tra i vecchi e i giovani, un fenomeno che andava oltre la musica. Io l’ho amato alla follia. Oggi il tango non è più popolare in Argentina come quando ero giovane. I giovani ascoltano il rock, ascoltano altri generi”. Al tango di Piazzolla la critica si richiama spesso per identificare struttura e linguaggio musicale dei lavori di Pujol. “In realtà lui è un caso unico e irripetibile, non ha “fatto scuola”, non si è formata una corrente che si rifà alla sua musica. Per questo può succedere che a posteriori, quando un critico scrive che nelle mie composizioni si ritrovano echi di Piazzolla, io dico: forse è vero, ma io non ci avevo pensato”.
Biglietti: € 15, ridotto € 12. La biglietteria è aperta presso la reception della Casa della Musica dalle dalle ore 9 alle ore 18 e dalle ore 20.
 
Prima del concerto serale, il programma del Festival inizia già venerdì pomeriggio al Teatro Cinghio, con l’apertura alle 17.30 della tradizionale mostra di liuteria, a cui partecipano liutai ed editori musicali da varie parti del mondo.  Sempre alle 17.30 si terrà un concerto, ricco di pagine di compositori contemporanei di vari paesi, proposto dallo Stuttgarter Gitarren Duo, vincitore lo scorso anno della Selezione Giovani. Entrambi gli appuntamenti del Teatro Cinghio sono a ingresso libero. La mostra resterà aperta sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30, domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. Sabato e domenica alle ore 15 un artista ospite del festival scelto dalla direzione artistica proverà le chitarre esposte in mostra.  Sempre sabato alle 11 si terrà la Finale della Selezione Giovani artisti, aperta al pubblico.
 
Il Festival Paganini è promosso da Società dei Concerti Solares Fondazione delle Arti, Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, Fondazione Monte di Parma, in collaborazione con Fondazione Teatro Regio di Parma, Istituzione Casa della Musica e Pinacoteca “G.Stuard”-Musei Civici di San Paolo, con il patrocinio del Quartiere Montanara, con il sostegno di Ambasciata di Norvegia e D’Addario Music Foundation.
 
Per informazioni su programma, eventi collaterali, prevendite e biglietterie: Solares Fondazione delle Arti, tel. 0521 992044/964803 – e-mail musica@solarsonline.it, sito www.festivalpaganini.it
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

13commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

3commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

10commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa