15°

Spettacoli

Cinema recensioni - Fortapàsc

Cinema recensioni - Fortapàsc
0

di Filiberto Molossi

«Quello che un giornalista deve fare è questo: informare». Mica è difficile diventare un film: o un nome in nota dentro un libro o una targa invisibile, su qualche muro. A volte basta poco: a volte basta fare bene il proprio mestiere. Che lì al fronte, a «Fortapàsc», non ti pagano per indossare una divisa: perché in mezzo alla guerra che nessuno ha dichiarato ci vai al massimo con carta e penna, un giubbotto di jeans, gli occhiali, la frangia da bravo ragazzo. E la coscienza civile di chi ha il coraggio di fare - «semplicemente» - le domande che vanno fatte. Perché è vero, in Italia di giornalisti ce ne sono di due tipi: gli impiegati e quelli - la minoranza -, che portano le notizie. E sì, rischiano: a volte l’ulcera, altre la pelle. A Giancarlo Siani non lo hanno scritto sul contratto, anche perché un contratto lui non lo ha mai visto: abusivo della «nera» per Il Mattino di Napoli, è stato crivellato di colpi una sera di settembre nel 1985. Cronista scomodo, si dice in questi casi: abbastanza, evidentemente, da finire ammazzato. Aveva qualche buona fonte, un buffo fuoristrada (una Mehari) e una morosa che, non senza ragione, faceva un po’ le bizze: e appena - Cristo santo - 26 anni.

Ha girato un film antieroico su un eroe borghese (suo malgrado e malgrado tutto), Marco Risi che, uscito con le ossa rotte dal biopic dedicato a Maradona (un grande flop), torna al cinema verità - quello che (da «Mery per sempre» a «Il muro di gomma») gli ha regalato le maggiori soddisfazioni -, per immergersi senza paura di sporcarsi nella Napoli pre Gomorra, Far West vesuviano ancora in cerca (come cantava in quegli anni Battiato) di un centro di gravità permanente dove anche la pioggia, invece di lavare, si trasforma subito in fango. Tangenti, mazzette, eroina, battaglie tra cosche, vendette, esecuzioni, pallottole vaganti: e la camorra che a Torre Annunziata fa quello che vuole. Finché Siani, giovane giornalista curioso, comincia a guardare dentro quel grande ingranaggio: e a tirare le fila della vergogna. Umano e sincero, puntuale e virtuoso nel prediligere i mezzi toni, «Fortapàsc» (bella idea scriverlo così) è un film pulito e non rassegnato che guarda negli occhi il destino, incorniciando, tra sangue e piombo, il ritratto serio ma anche affettuoso di un ragazzo come noi a cui bastò sedersi dietro una macchina da scrivere per ritrovarsi dalla parte giusta.

Privo di grandi spiccate autorali così come di k.o. emotivi - ma anche di inutili piagnistei e di eccessi melodrammatici (anche se qualche sequenza avrebbe potuto e dovuto essere asciugata maggiormente) -, il film di Marco Risi, che lo ha dedicato al padre, il mitico Dino, si giova della mano ferma in fase di sceneggiatura di Andrea Purgatori, l’uomo di Ustica, finendo col diventare, in via trasfigurata, anche un omaggio all’etica, né abusata né abusiva, di un’Italia precaria che si sbatte per due lire, senza inseguire una ricompensa che non sia quella di compiere, con la felicità della passione, il proprio, sottopagato, dovere. Lineare, attento, «Fortapàsc» schiera una serie di interpreti funzionali (sempre più interessante la Lodovini…), trovando in un Libero De Rienzo che sembra truccato da Lo Cascio un protagonista dalla necessaria sensibilità per dare voce, corpo e credibilità al fantasma di Siani: che ancora oggi, nell’epoca delle minacce di morte a Saviano, ci obbliga a domandarci in che razza di Paese viviamo.

Giudizio: 3/5

Scheda
Regia: Marco Risi
Sceneggiatura:  Marco Risi, Andrea Purgatori, Jim Carrington
Fotografia: Marco Onorato
Interpreti: Libero De Rienzo, Valentina Lodovini, Michele Riondino, Ennio Fantastichini, Renato Carpentieri.
Genere: Drammatico
Italia 2009, colore, 1h48'

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

14commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

1commento

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

3commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

10commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa