10°

Film recensioni

L'ultima ruota del carro

L'Italia semplice e vera delle persone comuni

Una foto di scena del film 'L'ultima ruota del carro' di Giovanni Veronesi

Una foto di scena del film 'L'ultima ruota del carro' di Giovanni Veronesi

0

 

Filiberto Molossi
C'è la storia di uno nella storia di tutti, una di quelle vite fatte così, che ti sembra sia successo niente e invece è già accaduto di tutto, ne «L'ultima ruota del carro», l'ultimo film di Giovanni Veronesi: dal '67 a oggi con ostinata fiducia nel futuro e l’allergia al posto fisso, passando indenne (o quasi) nell’Italietta delle raccomandazioni, dei favori, degli aiutini. 
Storia vera, anzi verissima, di Ernesto Fioretti, che qui diventa Marchetti: tappezziere, cuoco negli asili, traslocatore, autista (nella realtà anche di Carlo Verdone...), persino comparsa per le fiction. Sposato con prole, un amico di sempre che si mette spesso nei casini e il «brutto vizio» di essere onesto. Che magari ti spacchi la schiena facendo mille mestieri e tuo figlio ai compleanni recita a memoria la formazione della Roma. 
Che poi un giorno ti dicono che hai un tumore e non è vero e un altro butti per errore un gratta e vinci da mezzo milione... Mentre fuori il tempo scorre, scappa in avanti: tra tuo padre che parcheggia davanti all’auto dove trovano Moro e l’Italia di Conti mundial, le monetine a Craxi e i plastici di Vespa. Uno di noi, un soldato semplice della vita, tra tanti caporali e pochi capitani coraggiosi, uno di quelli che il cinema non li racconta mai. Che poi, tra le musiche di Elisa e i dipinti di Mimmo Palladino, il merito più evidente della pellicola (che ha appena aperto il Festival di Roma) è proprio questo: eleggere a protagonista una persona normale, provando a raccontare, attraverso i suoi occhi, un’epoca, un Paese, una stagione. Ne viene fuori una commedia agrodolce e ottimista, segnata da una gran voglia di darsi da fare, di lavorare, che suona da esempio anche per l’oggi; un affresco esistenziale pubblico e privato sincero nella sua matrice popolare, nel suo stare in trincea dalla parte dei più, nel tracciare l’elogio non comune dell’uomo comune: ma nel quale, d’altra parte, Veronesi, nel tentativo di dissociarsi dai cliché dei suoi troppi manuali d’amore, prova a mirare più in alto senza però possedere il passo o la sensibilità di un Virzì (e tantomeno di Scola, a cui dice di essersi ispirato). Si ride, e a tratti, ci si riconosce: ma il bozzetto è dietro l’angolo e la tensione emotiva va a corrente alternata. Tanto che il mosaico di frammenti quotidiani regge soprattutto grazie all’ennesima, credibilissima, prova di Elio Germano, bravo vero.
Filiberto Molossi
C'è la storia di uno nella storia di tutti, una di quelle vite fatte così, che ti sembra sia successo niente e invece è già accaduto di tutto, ne «L'ultima ruota del carro», l'ultimo film di Giovanni Veronesi: dal '67 a oggi con ostinata fiducia nel futuro e l’allergia al posto fisso, passando indenne (o quasi) nell’Italietta delle raccomandazioni, dei favori, degli aiutini. Storia vera, anzi verissima, di Ernesto Fioretti, che qui diventa Marchetti: tappezziere, cuoco negli asili, traslocatore, autista (nella realtà anche di Carlo Verdone...), persino comparsa per le fiction. Sposato con prole, un amico di sempre che si mette spesso nei casini e il «brutto vizio» di essere onesto. Che magari ti spacchi la schiena facendo mille mestieri e tuo figlio ai compleanni recita a memoria la formazione della Roma. Che poi un giorno ti dicono che hai un tumore e non è vero e un altro butti per errore un gratta e vinci da mezzo milione...
Mentre fuori il tempo scorre, scappa in avanti: tra tuo padre che parcheggia davanti all’auto dove trovano Moro e l’Italia di Conti mundial, le monetine a Craxi e i plastici di Vespa. Uno di noi, un soldato semplice della vita, tra tanti caporali e pochi capitani coraggiosi, uno di quelli che il cinema non li racconta mai. Che poi, tra le musiche di Elisa e i dipinti di Mimmo Palladino, il merito più evidente della pellicola (che ha appena aperto il Festival di Roma) è proprio questo: eleggere a protagonista una persona normale, provando a raccontare, attraverso i suoi occhi, un’epoca, un Paese, una stagione. Ne viene fuori una commedia agrodolce e ottimista, segnata da una gran voglia di darsi da fare, di lavorare, che suona da esempio anche per l’oggi; un affresco esistenziale pubblico e privato sincero nella sua matrice popolare, nel suo stare in trincea dalla parte dei più, nel tracciare l’elogio non comune dell’uomo comune: ma nel quale, d’altra parte, Veronesi, nel tentativo di dissociarsi dai cliché dei suoi troppi manuali d’amore, prova a mirare più in alto senza però possedere il passo o la sensibilità di un Virzì (e tantomeno di Scola, a cui dice di essersi ispirato). Si ride, e a tratti, ci si riconosce: ma il bozzetto è dietro l’angolo e la tensione emotiva va a corrente alternata.
 Tanto che il mosaico di frammenti quotidiani regge soprattutto grazie all’ennesima, credibilissima, prova di Elio Germano, bravo vero.

 

Giudizio: 2/5

SCHEDA

REGIA:  GIOVANNI VERONESI
SCENEGGIATURA:  GIOVANNI VERONESI, FILIPPO BOLOGNA, UGO CHITI, ERNESTO FIORETTI
MUSICA: ELISA
INTERPRETI:   ELIO GERMANO, ALESSANDRA MASTRONARDI, RICKY MEMPHIS, ALESSANDRO HABER, SERGIO RUBINI
GENERE:  COMMEDIA
Italia 2013, colore, 1 h e 53’
DOVE: D’AZEGLIO, THE SPACE BARILLA CENTER, THE SPACE CAMPUS

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

1commento

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Scompare frase parodia, per il web è censura

televisione

Heather Parisi e quell'elogio delle rughe che ha conquistato il web Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

ECONOMIA

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

Lealtrenotizie

Exit Poll: avanti il No, fra il 54 e il 58%

REFERENDUM

Exit Poll: avanti il No, fra il 54 e il 58%

Ipr dà lo scarto più alto, Emg e Tecnè dicono 55-59% per il No. Affluenza oltre il 68%. Dall'estero ha votato il 30%. A Sala Baganza alle urne oltre il 77%

Torrile

Incidente a Bezze: auto finisce fuori strada, un ferito grave

referendum

Parma, affluenza alle 19: 63,30 %. Con Piacenza la più bassa in regione

Questa sera dalle 23 sul sito exit poll, spoglio e proiezioni

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

Granata, friulani e veneti: successi importanti

4commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

7commenti

Amatori Rugby Parma

Beppe Carra: "Non ci basta: vogliamo altre vittorie" Intervista

II capitano commenta l'importante successo, il primo casalingo, contro Livorno - Esplode la festa in campo e negli spogliatoi (guarda le foto)

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

13commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

7commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

10commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

Basket

Basket, serie A: Brindisi schianta Sassari, ok Caserta

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)