-2°

Film recensioni

Venere in pelliccia

Gioco di seduzione ironico e feticista firmato Polanski

Venere in pelliccia - Sul rapporto sadomasochistico tra regista e attrice

Venere in pelliccia - Sul rapporto sadomasochistico tra regista e attrice

0

 

Su il sipario: l’autore è pregato di entrare in scena. 
Là, sul palco della commedia del desiderio, fuori e dentro dalle botole e dai trabocchetti di una pièce che si confonde con la «realtà», in un raffinato gioco di seduzione ironico e feticista in cui i ruoli continuano, in modo eccitante, a ribaltarsi.  Dopo «Carnage», Roman Polanski gira con «Venere in pelliccia» un altro film di fortissima ispirazione teatrale, dove rilegge brillantemente il testo di David Ives (a sua volta ispirato al romanzo scandalo di Sacher-Masoch) per indagare con stuzzicante cattiveria il rapporto sadomasochistico tra regista e attrice, correndo su un doppio binario in cui l’autore finisce a sorpresa vittima non solo della sua esuberante e attraente protagonista ma anche, pirandellianamente, del personaggio che lei interpreta.  Due interpreti in scena per tutta la pellicola, divertiti e non casuali tocchi autobiografici (l'attrice è Emmanuelle Seigner, musa e moglie nella vita di Polanski a cui il personaggio del regista assomiglia addirittura anche fisicamente...), unità di tempo e luogo: metateatrale e psicanalitico film on stage, «Venere in pelliccia» prende il via - tra caffè che assumono un valore simbolico e buffi cactus dalla forma preoccupantemente fallica -, dalle audizioni che un regista/commediografo (Mathieu Amalric) sta conducendo con scarso successo. Ma la tempesta porta in teatro all’ultimo momento un’attrice sexy e stravagante, che si chiama Vanda proprio come la donna che deve impersonare.... Intelligente e sarcastico, il film mette provocatoriamente in discussione lo stesso testo che finge di portare in scena, rileggendolo alla luce delle «Baccanti» e di un acceso femminismo: in un (doppio) gioco delle parti che vede Polanski marciare contro se stesso. A quasi 80 anni e con il curriculum che ha il regista de «Il pianista» in fondo si può permettere questo e altro.. 
.F. Mol.
Su il sipario: l’autore è pregato di entrare in scena. 
Là, sul palco della commedia del desiderio, fuori e dentro dalle botole e dai trabocchetti di una pièce che si confonde con la «realtà», in un raffinato gioco di seduzione ironico e feticista in cui i ruoli continuano, in modo eccitante, a ribaltarsi.  Dopo «Carnage», Roman Polanski gira con «Venere in pelliccia» un altro film di fortissima ispirazione teatrale, dove rilegge brillantemente il testo di David Ives (a sua volta ispirato al romanzo scandalo di Sacher-Masoch) per indagare con stuzzicante cattiveria il rapporto sadomasochistico tra regista e attrice, correndo su un doppio binario in cui l’autore finisce a sorpresa vittima non solo della sua esuberante e attraente protagonista ma anche, pirandellianamente, del personaggio che lei interpreta.  
Due interpreti in scena per tutta la pellicola, divertiti e non casuali tocchi autobiografici (l'attrice è Emmanuelle Seigner, musa e moglie nella vita di Polanski a cui il personaggio del regista assomiglia addirittura anche fisicamente...), unità di tempo e luogo: metateatrale e psicanalitico film on stage, «Venere in pelliccia» prende il via - tra caffè che assumono un valore simbolico e buffi cactus dalla forma preoccupantemente fallica -, dalle audizioni che un regista/commediografo (Mathieu Amalric) sta conducendo con scarso successo.
Ma la tempesta porta in teatro all’ultimo momento un’attrice sexy e stravagante, che si chiama Vanda proprio come la donna che deve impersonare.... Intelligente e sarcastico, il film mette provocatoriamente in discussione lo stesso testo che finge di portare in scena, rileggendolo alla luce delle «Baccanti» e di un acceso femminismo: in un (doppio) gioco delle parti che vede Polanski marciare contro se stesso. A quasi 80 anni e con il curriculum che ha il regista de «Il pianista» in fondo si può permettere questo e altro.. .
F. Mol.

 

Giudizio: 3/5

SCHEDA

(La Venus a la forrure)
REGIA:  ROMAN POLANSKI
SCENEGGIATURA:  ROMAN POLANSKI e DAVID IVES dalla piece teatrale di quest'ultimo
INTERPRETI:  MATHIEU AMALRIC, EMMANUELLE SEIGNER
GENERE:  DRAMMATICO
Francia 2013, colore, 1 h e 36’
DOVE: : THE SPACE CAMPUS

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

4commenti

Amministrative 2017

Pizzarotti: "Saremo una vera lista civica, non come Ubaldi e Vignali"

Il sindaco ha presentato la sua candidatura: "Mi ripresento perchè i cittadini me lo chiedono" Video

2commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

21commenti

Parma

Palazzo Pallavicino sarà donato alla Fondazione Cariparma

Piovani

"Cura D'Aversa efficace. E da confermare a Venezia" Video

Questa sera Bar Sport (Tv Parma 20.30): mercato, big match, Evacuo e tanto altro

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

sponsor tecnico

Nazionali di volley, un quadriennio olimpico con l'Erreà

L'azienda di Parma firmerà le nuove divise da gara e la linea di abbigliamento fino al 31 gennaio 2021

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

4commenti

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

1commento

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

Gran Sasso

Ecco i cuccioli sopravvissuti fra le macerie dell'albergo di Rigopiano Foto

1commento

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

uefa

25 anni di Champions: il Parma è 85°. 7° in Italia

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)