13°

24°

Film recensioni

Venere in pelliccia

Gioco di seduzione ironico e feticista firmato Polanski

Venere in pelliccia - Sul rapporto sadomasochistico tra regista e attrice

Venere in pelliccia - Sul rapporto sadomasochistico tra regista e attrice

Ricevi gratis le news
0

 

Su il sipario: l’autore è pregato di entrare in scena. 
Là, sul palco della commedia del desiderio, fuori e dentro dalle botole e dai trabocchetti di una pièce che si confonde con la «realtà», in un raffinato gioco di seduzione ironico e feticista in cui i ruoli continuano, in modo eccitante, a ribaltarsi.  Dopo «Carnage», Roman Polanski gira con «Venere in pelliccia» un altro film di fortissima ispirazione teatrale, dove rilegge brillantemente il testo di David Ives (a sua volta ispirato al romanzo scandalo di Sacher-Masoch) per indagare con stuzzicante cattiveria il rapporto sadomasochistico tra regista e attrice, correndo su un doppio binario in cui l’autore finisce a sorpresa vittima non solo della sua esuberante e attraente protagonista ma anche, pirandellianamente, del personaggio che lei interpreta.  Due interpreti in scena per tutta la pellicola, divertiti e non casuali tocchi autobiografici (l'attrice è Emmanuelle Seigner, musa e moglie nella vita di Polanski a cui il personaggio del regista assomiglia addirittura anche fisicamente...), unità di tempo e luogo: metateatrale e psicanalitico film on stage, «Venere in pelliccia» prende il via - tra caffè che assumono un valore simbolico e buffi cactus dalla forma preoccupantemente fallica -, dalle audizioni che un regista/commediografo (Mathieu Amalric) sta conducendo con scarso successo. Ma la tempesta porta in teatro all’ultimo momento un’attrice sexy e stravagante, che si chiama Vanda proprio come la donna che deve impersonare.... Intelligente e sarcastico, il film mette provocatoriamente in discussione lo stesso testo che finge di portare in scena, rileggendolo alla luce delle «Baccanti» e di un acceso femminismo: in un (doppio) gioco delle parti che vede Polanski marciare contro se stesso. A quasi 80 anni e con il curriculum che ha il regista de «Il pianista» in fondo si può permettere questo e altro.. 
.F. Mol.
Su il sipario: l’autore è pregato di entrare in scena. 
Là, sul palco della commedia del desiderio, fuori e dentro dalle botole e dai trabocchetti di una pièce che si confonde con la «realtà», in un raffinato gioco di seduzione ironico e feticista in cui i ruoli continuano, in modo eccitante, a ribaltarsi.  Dopo «Carnage», Roman Polanski gira con «Venere in pelliccia» un altro film di fortissima ispirazione teatrale, dove rilegge brillantemente il testo di David Ives (a sua volta ispirato al romanzo scandalo di Sacher-Masoch) per indagare con stuzzicante cattiveria il rapporto sadomasochistico tra regista e attrice, correndo su un doppio binario in cui l’autore finisce a sorpresa vittima non solo della sua esuberante e attraente protagonista ma anche, pirandellianamente, del personaggio che lei interpreta.  
Due interpreti in scena per tutta la pellicola, divertiti e non casuali tocchi autobiografici (l'attrice è Emmanuelle Seigner, musa e moglie nella vita di Polanski a cui il personaggio del regista assomiglia addirittura anche fisicamente...), unità di tempo e luogo: metateatrale e psicanalitico film on stage, «Venere in pelliccia» prende il via - tra caffè che assumono un valore simbolico e buffi cactus dalla forma preoccupantemente fallica -, dalle audizioni che un regista/commediografo (Mathieu Amalric) sta conducendo con scarso successo.
Ma la tempesta porta in teatro all’ultimo momento un’attrice sexy e stravagante, che si chiama Vanda proprio come la donna che deve impersonare.... Intelligente e sarcastico, il film mette provocatoriamente in discussione lo stesso testo che finge di portare in scena, rileggendolo alla luce delle «Baccanti» e di un acceso femminismo: in un (doppio) gioco delle parti che vede Polanski marciare contro se stesso. A quasi 80 anni e con il curriculum che ha il regista de «Il pianista» in fondo si può permettere questo e altro.. .
F. Mol.

 

Giudizio: 3/5

SCHEDA

(La Venus a la forrure)
REGIA:  ROMAN POLANSKI
SCENEGGIATURA:  ROMAN POLANSKI e DAVID IVES dalla piece teatrale di quest'ultimo
INTERPRETI:  MATHIEU AMALRIC, EMMANUELLE SEIGNER
GENERE:  DRAMMATICO
Francia 2013, colore, 1 h e 36’
DOVE: : THE SPACE CAMPUS

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

1commento

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Cade in bici, è grave

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

fauna selvatica

Trasporto di animali feriti, affidato l'incarico

Il responsabile del servizio è il dr.Giovanni Maria Pisani

2commenti

tg parma

Blitz col coltello in farmacia, è caccia ai rapinatori Video

1commento

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

2commenti

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

gazzareporter

Rifiuti "in bella mostra": la segnalazione dalla zona ospedale

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery