10°

19°

Spettacoli

"Gli amici del bar Margherita": Avati racconta una Bologna anni '50

"Gli amici del bar Margherita": Avati racconta una Bologna anni '50
0

di Pietro Razzini
“Nostalgia grazie, ma non troppa”: con questo tipo di richiesta si potrebbe riassumere l’ultima portata del lungo pasto che rappresenta la carriera cinematografica di Pupi Avati. Oggi pomeriggio è stata presentata a Bologna l’ultima sua fatica: “Gli amici del bar Margherita” sarà nelle sale di tutta Italia da domani.

UN CAST DA LECCARSI I BAFFI  Diego Abatantuono, Laura Chiatti, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Neri Marcorè, Luisa Ranieri, Katia Ricciarelli, Gianni Cavina e Pierpaolo Zizzi: assolutamente niente male gli interpreti di questo lungometraggio che racconta la Bologna del regista, quella del 1954. Una serie di storie che si intrecciano, apparentemente senza avere nulla in comune ma con in sottofondo un cinismo del tutto inusuale. Già perché crudeltà, spregiudicatezza e intolleranza sembrano essere alla base di una pellicola in cui non si vuole abbandonare la dolcezza dei ricordi tipica dei film avatiani. Come si può facilmente intuire dal titolo, il fulcro delle vicende è il bar Margherita, ritrovo tipicamente maschile in quegli anni.

LE PORTATE DELLA PELLICOLA  Tante storie si muovono intorno al Bar Margherita, alcune crude fino all’inverosimile, altre figlie di ripicche e cattiverie: c’è Neri Marcorè, vittima di un complotto tra l’amico Abatantuono e la prostituta Laura Chiatti, c’è Fabio De Luigi con il suo sogno di cantare a Sanremo, infranto da uno scherzo diabolico, c’è il giovane Pierpaolo Zizzi che nasconde la morte del nonno pur di fare la festa di compleanno e c’è la procace Luisa Ranieri, maestra di piano che ricatta un allievo ultraottantenne.

IL PUPI AUTOBIOGRAFICO Durante la conferenza stampa di presentazione della pellicola, il regista ha raccontato tutto ciò che sta alle spalle del prodotto finale: “ Mi riconosco completamente in Coso (il personaggio interpretato da Pierpaolo Zizzi ndr). Come lui, quand’ero giovane, passavo inosservato. In questa pellicola racconto una tipologia di ragazzi che non contano nulla. Un modo di vivere che dava tanti vantaggi perché permetteva di essere più liberi,  di sbagliare maggiormente rispetto ai coetanei di oggi".

CHE MUSICA, MAESTRO Per un film ambientato a Bologna (ma girato a Cuneo) non ci poteva essere che un unico grande musicista per la colonna sonora: Lucio Dalla, che ha dato spettacolo anche durante la conferenza stampa, raccontando tanti aneddoti della sua città e, in particolare, del caffè Margherita:  “Ho vissuto il film come se fossi un attore: mi sono sentito totalmente dentro a una parte che mi calzava a pennello.  Ho rivissuto dei momenti che avevo dimenticato. Ho ripensato a un bar, per me, teneramente muscolare. Mi sono sentito appagato a lavorare con Pupi perché ho vissuto la Bologna di quel periodo”.

I PROTAGONISTI Una splendida Laura Chiatti ha esordito dicendosi onorata di lavorare con un maestro come Avati: “Si tratta di un film corale: meno responsabilità e maggiore divertimento. La grande difficoltà sta nel riuscire a dare forza al personaggio in poche pose”. Se la Chiatti ha dato spettacolo con la sua bellezza, Fabio De Luigi è riuscito a trascinare il pubblico presente improvvisando il brano che ha cantato nel film: “Per me è stata una fortuna partecipare a questa pellicola: è stato come giocare a pallone con dei fuoriclasse”. Poi tutto il cast presente si è trasferito al Caffè Margherita, in Via Saragozza, per una rimpatriata dove li attendevano brindisi e stuzzichini. Infine, il colpo di teatro per i fratelli Avati: il ritorno nella casa della loro infanzia, affacciati al balcone (scatto nella fotogallery allegata), dopo decenni di lontananza da essa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

Occhiello

230317 Notizia 8

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery