Thor

Luce e Buio ai ferri corti. Come vuole il copione

The dark world Angeli contro Demoni in salsa d'avventura

Luce e Buio ai ferri corti. Come vuole il copione
Ricevi gratis le news
0

 

Gianluigi Negri
Dai tempi della trilogia di «Guerre stellari» (la prima, ovviamente), è obbligatorio, per chissà quale regola non scritta, farsi attrarre dal «lato oscuro» in ogni secondo capitolo. Per tutte le saghe successive a quella di Lucas, negli ultimi trent’anni i critici si sono cimentati nell’ardua impresa di scrivere la stessa recensione, mettendo sempre in evidenza come il nuovo capitolo fosse «più cupo del precedente». 
Succede anche con il nuovo «Thor», chiaro come il Sole a partire dal titolo: «Thor – The dark world». E allora? Siamo sempre lì: Bene e Male che si fronteggiano (gli estremi invariabili di ogni storia fantasy e di ogni fumetto), Luce e Buio ai ferri corti. Chi preferisce la prima, chi si fa abbagliare dall’oscurità: che, in tantissimi casi, piace di più, a prescindere. Ora, il problema non è tifare per gli angeli o i demoni. La sfida di un regista è come quella di un cuoco: cucinare una storia che possa essere assaporata come un piatto d’alta scuola, deliziando il palato (o lo sguardo), senza far pensare, al momento della degustazione-visione, ai singoli ingredienti. Ciò che dovrebbe contare è l’insieme: e invece Alan Taylor (tanta tv alle spalle, compresi numerosi episodi de «Il trono di spade») sembra soltanto, in ogni momento, dosare scolasticamente gli ingredienti, senza mai tenere conto del risultato finale. Un po’ di cattivi di qua, un po’ d’ironia di là, un po’ di Asgard, un po’ di Terra, un po’ di Thor, un po’ di Loki, un po’ di battaglie perse, un po’ di battaglie vinte. Insomma, di tutto un po’. Con accademica professionalità e poca personalità. E con la classica sequenza post-titoli: qui doppia, per dare un po’ di sapore a un’operazione piuttosto scipita.
QQQQQ
Gianluigi Negri

 

Dai tempi della trilogia di «Guerre stellari» (la prima, ovviamente), è obbligatorio, per chissà quale regola non scritta, farsi attrarre dal «lato oscuro» in ogni secondo capitolo. Per tutte le saghe successive a quella di Lucas, negli ultimi trent’anni i critici si sono cimentati nell’ardua impresa di scrivere la stessa recensione, mettendo sempre in evidenza come il nuovo capitolo fosse «più cupo del precedente». Succede anche con il nuovo «Thor», chiaro come il Sole a partire dal titolo: «Thor – The dark world». E allora? Siamo sempre lì: Bene e Male che si fronteggiano (gli estremi invariabili di ogni storia fantasy e di ogni fumetto), Luce e Buio ai ferri corti. Chi preferisce la prima, chi si fa abbagliare dall’oscurità: che, in tantissimi casi, piace di più, a prescindere. Ora, il problema non è tifare per gli angeli o i demoni. La sfida di un regista è come quella di un cuoco: cucinare una storia che possa essere assaporata come un piatto d’alta scuola, deliziando il palato (o lo sguardo), senza far pensare, al momento della degustazione-visione, ai singoli ingredienti. Ciò che dovrebbe contare è l’insieme: e invece Alan Taylor (tanta tv alle spalle, compresi numerosi episodi de «Il trono di spade») sembra soltanto, in ogni momento, dosare scolasticamente gli ingredienti, senza mai tenere conto del risultato finale. Un po’ di cattivi di qua, un po’ d’ironia di là, un po’ di Asgard, un po’ di Terra, un po’ di Thor, un po’ di Loki, un po’ di battaglie perse, un po’ di battaglie vinte. Insomma, di tutto un po’. Con accademica professionalità e poca personalità. E con la classica sequenza post-titoli: qui doppia, per dare un po’ di sapore a un’operazione piuttosto scipita.

GIUDIZIO **

THOR – THE DARK WORLD 

REGIA:  ALAN TAYLOR

INTERPRETI: CHRIS HEMSWORTH, NATALIE PORTMAN, TOM HIDDLESTON, STELLAN SKARSGÅRD, IDRIS ELBA, CHRISTOPHER ECCLESTON, KAT DENNINGS, RAY STEVENSON, ZACHARY LEVI, RENE RUSSO, ANTHONY HOPKINS.

Usa 2013, colore, 1 h e 52’

GENERE: FANTASY 

DOVE: THE SPACE BARILLA E PARMA CAMPUS



 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti