-2°

10°

musica

Biondi, come «neve al sole»

Il crooner sposa la tradizione americana e pubblica un album di canzoni natalizie

Mario Biondi

Mario Biondi

Ricevi gratis le news
0

 

Paride Sannelli
Gli occhiali scuri dietro ai quali Mario Biondi rimira la copertina del nuovo album «Mario Christmas», nei negozi da oggi, rappresentano una buona metafora del suo contenuto. Le dodici canzoni di questo nuovo cd - nove classici, due inediti, il duetto di «After the love has gone» presente pure nell'ultimo album degli Earth Wind & Fire - sono infatti per lui vera e propria «neve al sole» per la capacità che hanno di evocare allo stesso tempo l' intimismo dell'inverno e la calda esuberanza della sua ultima fatica formato cd intitolata appunto «Sun». 
Un po' lo stesso spirito del videoclip di «The Christmas baby (the sweetest gift)», girato a Seefeld sulle Alpi austriache, e dello spettacolo con cui il cantante catanese naturalizzato parmigiano si ripresenterà in concerto il 5 dicembre al Teatro Regio (prevendite in corso all'Arci provinciale in via Testi 4 e online su www.ticketone.it, info Arci/Caos, tel 0521-706214)
 Sole e neve pure al Regio, dunque?
«Certamente sì. E speriamo che di neve, quella vera, fuori dal teatro fra dieci giorni non ce ne sia ancora. O, quantomeno, non ce ne sia troppa. Per me, infatti, si tratta di un ritorno a casa, visto che è dai tre concerti del 2008, proprio al Regio, e da quello al Parco Ducale nel 2010 che non mi esibisco in città. Abitando a Parma, una volta tanto avrò in platea tutta la mia numerosa famiglia che nelle altre occasioni, per ovvie ragioni logistiche, mi segue solo in parte». 
Perché un disco di canzoni natalizie?
«Perchè, con il tributo a Carlo Alberto Rossi ed altre iniziative abbozzate negli ultimi anni, era uno dei progetti che avevo in animo da tempo di realizzare. Ovviamente prima mi sono preparato su quelli che ritengo dei veri e propri classici del genere, vale a dire i dischi di Natale di gente come Nat King Cole, Take 6, Chicago, Michael McDonald, Stylistics ed altri ancora». 
 Alcuni li avevi cantati spesso in passato. 
«Vero. L'unico, forse, che non avevo mai considerato di reinterpretare è 'Last Christmas' degli Wham. Poi è venuta fuori in maniera così 'biondesca' che non ho saputo resistere».
 Oltre agli Earth Wind & Fire, avevi pensato ad altri ospiti?
«Sì, a Mina per 'Dreaming land', uno dei due inediti. Ma quando ho scoperto che stava già registrando un suo disco di Natale e che aveva detto no ad una proposta di Gianni Morandi, ho pensato di rimandare il nostro incontro ad un'altra volta. Stiamo diventando degli eterni promessi sposi, visto che tre anni fa nell'album 'Caramella' avrei dovuto incidere io il duetto 'You get me' poi andato a Seal. Gli impegni promozionali dell'album 'If', infatti, mi costrinsero a dirle di no. Col cuore a pezzi». 
Potendo scegliere un altro artista internazionale con cui duettare, su chi punteresti? 
«Probabilmente su Michael Bolton, con cui ho cantato nel 2007, a Verona, in occasione del Concerto di Natale di RaiDue».
 Ma come si fa a registrare un disco di Natale in piena estate? 
«Siccome abbiamo un fonico matto da legare, la cosa surreale è stata incidere questo album in studio ad agosto davanti ad un bell'abete illuminato. Discutevamo su come dare espressività al progetto togliendoci il cuor leggero della bella stagione e lui ha trovato una sua soluzione».
Tutti vogliono sapere se andrai a Sanremo e quando inciderai un disco tutto cantato in italiano.
«Alla prima domanda rispondo 'noi non ci sa(n)remo...' No, scherzo, mai dire mai. Per il disco in italiano, invece, lo scoprirete alla prossima puntata». 
Paride Sannelli

 

Gli occhiali scuri dietro ai quali Mario Biondi rimira la copertina del nuovo album «Mario Christmas», nei negozi da oggi, rappresentano una buona metafora del suo contenuto. Le dodici canzoni di questo nuovo cd - nove classici, due inediti, il duetto di «After the love has gone» presente pure nell'ultimo album degli Earth Wind & Fire - sono infatti per lui vera e propria «neve al sole» per la capacità che hanno di evocare allo stesso tempo l' intimismo dell'inverno e la calda esuberanza della sua ultima fatica formato cd intitolata appunto «Sun». 

Un po' lo stesso spirito del videoclip di «The Christmas baby (the sweetest gift)», girato a Seefeld sulle Alpi austriache, e dello spettacolo con cui il cantante catanese naturalizzato parmigiano si ripresenterà in concerto il 5 dicembre al Teatro Regio (prevendite in corso all'Arci provinciale in via Testi 4 e online su www.ticketone.it, info Arci/Caos, tel 0521-706214)

 Sole e neve pure al Regio, dunque?

«Certamente sì. E speriamo che di neve, quella vera, fuori dal teatro fra dieci giorni non ce ne sia ancora. O, quantomeno, non ce ne sia troppa. Per me, infatti, si tratta di un ritorno a casa, visto che è dai tre concerti del 2008, proprio al Regio, e da quello al Parco Ducale nel 2010 che non mi esibisco in città. Abitando a Parma, una volta tanto avrò in platea tutta la mia numerosa famiglia che nelle altre occasioni, per ovvie ragioni logistiche, mi segue solo in parte». 

Perché un disco di canzoni natalizie?

«Perchè, con il tributo a Carlo Alberto Rossi ed altre iniziative abbozzate negli ultimi anni, era uno dei progetti che avevo in animo da tempo di realizzare. Ovviamente prima mi sono preparato su quelli che ritengo dei veri e propri classici del genere, vale a dire i dischi di Natale di gente come Nat King Cole, Take 6, Chicago, Michael McDonald, Stylistics ed altri ancora». 

 Alcuni li avevi cantati spesso in passato. 

«Vero. L'unico, forse, che non avevo mai considerato di reinterpretare è 'Last Christmas' degli Wham. Poi è venuta fuori in maniera così 'biondesca' che non ho saputo resistere».

 Oltre agli Earth Wind & Fire, avevi pensato ad altri ospiti?

«Sì, a Mina per 'Dreaming land', uno dei due inediti. Ma quando ho scoperto che stava già registrando un suo disco di Natale e che aveva detto no ad una proposta di Gianni Morandi, ho pensato di rimandare il nostro incontro ad un'altra volta. Stiamo diventando degli eterni promessi sposi, visto che tre anni fa nell'album 'Caramella' avrei dovuto incidere io il duetto 'You get me' poi andato a Seal. Gli impegni promozionali dell'album 'If', infatti, mi costrinsero a dirle di no. Col cuore a pezzi». 

Potendo scegliere un altro artista internazionale con cui duettare, su chi punteresti? 

«Probabilmente su Michael Bolton, con cui ho cantato nel 2007, a Verona, in occasione del Concerto di Natale di RaiDue».

 Ma come si fa a registrare un disco di Natale in piena estate? 

«Siccome abbiamo un fonico matto da legare, la cosa surreale è stata incidere questo album in studio ad agosto davanti ad un bell'abete illuminato. Discutevamo su come dare espressività al progetto togliendoci il cuor leggero della bella stagione e lui ha trovato una sua soluzione».

Tutti vogliono sapere se andrai a Sanremo e quando inciderai un disco tutto cantato in italiano.

«Alla prima domanda rispondo 'noi non ci sa(n)remo...' No, scherzo, mai dire mai. Per il disco in italiano, invece, lo scoprirete alla prossima puntata». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

Lealtrenotizie

Controlli dei vigili del fuoco sul Battistero dopo il terremoto

PARMA

Controlli dei vigili del fuoco sul Battistero dopo il terremoto

Piazza Duomo è parzialmente chiusa

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

2commenti

Sant'Ilario d'Enza

Calci e pugni al barista per un bottino di 10 euro: denunciati 3 giovani e una minorenne

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

3commenti

PARMA

Problemi burocratici: slitta di un giorno il trasferimento della salma di Riina a Corleone

La Procura dà il nulla osta per portare il corpo del boss in Sicilia

tg parma

Infortunio sul lavoro: ferito un 48enne a San Polo di Torrile Video

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

Domani il posticipo fra Palermo e Cittadella

GAZZAREPORTER

Parma, magico controluce

Foto del lettore Alessandro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

6commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

calcio

Buffon: "Sogno la Champions League. A fine stagione smetto"

SPORT

Morta a 49 anni la tennista Jana Novotna: vinse a Wimbledon nel 1998

SOCIETA'

PARMA

"Io non chiudo gli occhi": un video per dire no alla violenza sulle donne Video

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

MOTORI

NOVITA'

Nuova Bmw X3. Sa fare tutto (da sola)

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq