13°

31°

Teatro pezzani

Ester Cantoni: «Amleto qui vive in un tempo assoluto»

Stasera il debutto

Ester Cantoni: «Amleto qui vive in un  tempo assoluto»

Amleto principe di Elsinore

0

 

Mariacristina Maggi 
E’ un Amleto proiettato nel futuro e ambientato in un’atmosfera oscura e immaginifica, tra ruderi e piogge acide, passato e presente, quello in scena da questa sera fino all’8 dicembre al Nuovo Teatro Pezzani. La nuova produzione della Compagnia dei Borghi affronta ancora una volta la più grande tragedia di tutti i tempi con uno spirito e un’energia sempre nuovi ed entusiasmanti. Diretta da Ester Cantoni e dopo il successo del debutto al Teatro San Paolo di Roma quest’inedita edizione è molto attesa dal pubblico parmigiano. «Ho deciso di ambientare questo spettacolo in un luogo e in un tempo lontani, in un futuro remoto e distante che potrebbe identificarsi con una qualsiasi epoca del mondo, passata, presente, futura: questo perché Amleto è un’opera senza limiti di tempo e di spazio, carica di una tale forza e potenza testuale che da sempre interpella l’uomo sulle grandi tematiche dell’essere. Ogni frase contenuta nell’Amleto, come nessun’altra mai in passato e nel futuro, lascia sicuramente senza parole: dopo tutto, il resto è silenzio...», spiega la Cantoni che considera il testo di Shakespeare l’opera teatrale per eccellenza: «l’opera più ricca significati e sfaccettature, un vademecum di infinite possibilità». Ed è una galassia ricca di simboli, tra luci, costumi, strutture in plexiglass e ombrelli che rappresentano una difesa, una spada, ma anche una possibile offesa: in scena sei attori (due ruoli ciascuno) interpretano i personaggi che muovono una macchina drammaturgica futuristica scandita dalla forza della parola e dal ritmo della musica di Bruno Ilariuzzi: una scena è legata all’altra tanto da non lasciare allo spettatore il tempo di riprendere fiato dall’inizio alla precipitosa fine. «Tantissime sono le chiavi di lettura di un testo immortale di grande contemporaneità e sconfinata bellezza: la nostra sfida consiste proprio nel sottolinearne l’eterna l’attualità evitando appositamente un allestimento tradizionale, ma sempre vivo e diretto, tra galassie immaginarie, paradossi e verità», spiega ancora la regista che nonostante l’allestimento futuristico ha rispettato pienamente la struttura drammaturgica tralasciando però l’aspetto filosofico in nome di quello intimo e poetico. «Il lavoro di squadra (con Patrizia Grossi aiuto regista) è stato straordinario, un work in progress senza sosta con risultati sempre nuovi: un’alchimia necessaria per raggiungere l’obiettivo», conclude la Cantoni che per l’occasione vestirà il duplice ruolo di Gertrude e Ofelia: due specchi dell’animo umano. Affiatati e complici gli attori che si muovo nella galassia di Elsinore: Giuseppe Renzo, Giancarlo Fares, Ester Cantoni, Daniele Coscarella, Davide Bennati, Michele Falica. 
Per informazioni: 0521.200241. 
Mariacristina Maggi 

 

E’ un Amleto proiettato nel futuro e ambientato in un’atmosfera oscura e immaginifica, tra ruderi e piogge acide, passato e presente, quello in scena da questa sera fino all’8 dicembre al Nuovo Teatro Pezzani. La nuova produzione della Compagnia dei Borghi affronta ancora una volta la più grande tragedia di tutti i tempi con uno spirito e un’energia sempre nuovi ed entusiasmanti. Diretta da Ester Cantoni e dopo il successo del debutto al Teatro San Paolo di Roma quest’inedita edizione è molto attesa dal pubblico parmigiano. «Ho deciso di ambientare questo spettacolo in un luogo e in un tempo lontani, in un futuro remoto e distante che potrebbe identificarsi con una qualsiasi epoca del mondo, passata, presente, futura: questo perché Amleto è un’opera senza limiti di tempo e di spazio, carica di una tale forza e potenza testuale che da sempre interpella l’uomo sulle grandi tematiche dell’essere. Ogni frase contenuta nell’Amleto, come nessun’altra mai in passato e nel futuro, lascia sicuramente senza parole: dopo tutto, il resto è silenzio...», spiega la Cantoni che considera il testo di Shakespeare l’opera teatrale per eccellenza: «l’opera più ricca significati e sfaccettature, un vademecum di infinite possibilità». Ed è una galassia ricca di simboli, tra luci, costumi, strutture in plexiglass e ombrelli che rappresentano una difesa, una spada, ma anche una possibile offesa: in scena sei attori (due ruoli ciascuno) interpretano i personaggi che muovono una macchina drammaturgica futuristica scandita dalla forza della parola e dal ritmo della musica di Bruno Ilariuzzi: una scena è legata all’altra tanto da non lasciare allo spettatore il tempo di riprendere fiato dall’inizio alla precipitosa fine. «Tantissime sono le chiavi di lettura di un testo immortale di grande contemporaneità e sconfinata bellezza: la nostra sfida consiste proprio nel sottolinearne l’eterna l’attualità evitando appositamente un allestimento tradizionale, ma sempre vivo e diretto, tra galassie immaginarie, paradossi e verità», spiega ancora la regista che nonostante l’allestimento futuristico ha rispettato pienamente la struttura drammaturgica tralasciando però l’aspetto filosofico in nome di quello intimo e poetico. «Il lavoro di squadra (con Patrizia Grossi aiuto regista) è stato straordinario, un work in progress senza sosta con risultati sempre nuovi: un’alchimia necessaria per raggiungere l’obiettivo», conclude la Cantoni che per l’occasione vestirà il duplice ruolo di Gertrude e Ofelia: due specchi dell’animo umano. Affiatati e complici gli attori che si muovo nella galassia di Elsinore: Giuseppe Renzo, Giancarlo Fares, Ester Cantoni, Daniele Coscarella, Davide Bennati, Michele Falica. Per informazioni: 0521.200241. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza sulla Pietra di Bismantova: ferito 25enne di Parma

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere: c'è chi parla di scelta azzardata

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

SEMBRA IERI

Sembra ieri: via Farini affollata di autobus (1998)

traffico

Autovelox: i controlli fra il 29 maggio e il 1° giugno

1commento

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

salso

Terme, via libera alla liquidazione

Autostrada

Incidente e traffico intenso: code in A1 e in A15 in serata

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

PARMA

Gag, solidarietà e... abbracci gratis: i clown di corsia in piazza Garibaldi Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover