Spettacoli

Film recensioni - Io & Marley

Film recensioni - Io & Marley
Ricevi gratis le news
0

di Lara Ampollini

Un tempo c'erano le commedie per famiglie. Qui siamo di fronte a un sottogenere: la commedia per quasi-famiglie. Ovvero, per tutti quelli che, prolungata oltre ogni limite possibile l’adolescenza, procrastinate le scelte non indispensabili, pensato e ripensato il proprio futuro, sono giunti al dunque. Tocca sistemarsi. Dare un’impronta definitiva alla propria vita. Decidere quel che si sarà per sempre.

Ecco, «Io & Marley» in questa fase è un film che aiuta. John e Jennifer sono due giornalisti di provincia. Si sposano e partono con la loro nuova vita: lavoro, casa, realizzazione. Poi arriva il labrador Marley, un innocente regalo di compleanno per compensare la voglia di figli di lei (almeno secondo lui). Ma le cose non vanno come da programma. La ingovernabilità di Marley corrisponde all’ingovernabilità della vita dei suoi padroni. Che riserva loro sorprese, prove, tre figli e molti divani da rifare. Il trucco è semplice: dal ridere per le marachelle di Marley, si comincia a riconoscersi e a parlare di cose serie. 

D’altra parte Frankel (regista di «Il diavolo veste Prada») non è regista da sciocchezzuole assolute. E il romanzo originale, che l’autore ha scritto sulla propria esperienza, pur leggero (e di gran successo), racconta personaggi che non sono immuni da debolezze. Lui, vicino al punto di non ritorno (il concepimento del primo figlio) quasi cede alle lusinghe dell’amico scapolo (un reportage in giro per il mondo). Lei, in piena claustrofobia da figli piccoli, soverchiata dall’effetto carcere-a-vita (e dalla fatica), maledice partner, scelte esistenziali e... cane. Insomma non siamo eroi, non lo sono gli umani e non lo è neanche il cane. Anzi.

Niente a che vedere con Lassie, Rin Tin Tin, il commissario Rex. Marley non brilla per intelligenza, per ubbidienza e non è nemmeno fatto di zucchero filato. Fa quel che gli va quando gli va. Il che contempla trovare tutti i modi possibili per ingurgitare quanti più croccantini gli riesce, sfogare le sue energie morsicatorie su cuscini, arredamento, biancheria intima. E inseguire qualsiasi cosa in movimento. Insomma è un cane e merito va dato al film di non averne forzato l’immagine oltre i limiti.  Ovvio che a lui siano affidati i momenti più divertenti e quelli più commoventi (alla fine non si può non piangere come vitelli). Ma, oltre che a dare verve alla storia, il ruolo di Marley, a livello narrativo, è un elemento di continuità tra passato e presente, un ponte esistenziale che non fa sentire l’«orrore» di essere diversi da quel che ci si aspettava. Ed è, forte, uno stimolo a stare attaccati al qui e ora, così come alla realtà tangibile dei sentimenti. Occuparsi dei danni di Marley, rincorrerlo perché non si porti a casa il tavolino a cui era stato legato, aiuta a non staccarsi dalla vita. Che è poi quello che ci succede tutti i giorni e che noi tentiamo vanamente di controllare, ricavandone spesso frustrazione. «Io & Marley» è un film di sogni per fortuna infranti, in favore della realtà delle cose, da affrontare con la semplicità e l’autenticità di un animale. Da cui, inutile dirlo, dovremmo molto imparare.

Giudizio: 3/5

SCHEDA
REGIA: DAVID FRANKEL
SCENEGGIATURA: SCOTT FRANK, DON ROOS, DAL ROMANZO OMONIMO DI JOHN GROGAN
FOTOGRAFIA: FLORIAN BALLHAUS
MUSICHE: THEODORE SHAPIRO
SCENOGRAFIE: STUART WURTZEL
COSTUMI: CINDY EVANS
MONTAGGIO: MARK LIVOLSI
INTERPRETI: OWEN WILSON, JENNIFER ANISTON, ALAN ARKIN , ERIC DANE
Commedia, Usa 2008, durata 120'
DOVE: CAPITOL, CINECITY, WARNER
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS