12°

Teatro al Parco

"Vivere spettinata": donne e disabilità vanno in scena

Spettacolo ad ingresso gratuito, nell'ambito della Giornata mondiale delle persone con disabilità

"Vivere spettinata: donne e disabilità"

Un momento dello spettacolo "Vivere spettinata"

0

 

La giornata mondiale delle persone con disabilità a teatro. L’appuntamento è per martedì 3 dicembre al Teatro al Parco (parco Ducale 1), dove a partire dalle 21 andrà in scena “Vivere spettinata. Donne e disabilità”. Lo spettacolo, di e con Virginia Canali, Alessandra Cinque, Giuliana Costanzo, Annalisa Dall’Asta, Fernanda Esposito, Elisa Longeri e Franca Tragni, è curato da Franca Tragni, è promosso dalla Provincia di Parma e realizzato da Europa Teatri. L’ingresso è gratuito.
“Vivere spettinata. Donne e disabilità” rappresenta il momento conclusivo di un lungo confronto sulla disabilità intrapreso da un gruppo di lavoro organizzato dalla Provincia e formato da ragazze disabili. Al termine del percorso, il gruppo ha individuato nello spettacolo teatrale la modalità giusta per dare voce alle proprie riflessioni: per questo le ragazze hanno deciso di partecipare, insieme a ragazze non disabili, al laboratorio teatrale “Genere e disabilità”, curato da Franca Tragni, che le ha condotte, insieme alla Tragni, a scrivere il testo e a creare la messa in scena della pièce.
Sulla scena di “Vivere spettinata” si riflette su cosa significa, in questo preciso momento storico, sociale e culturale, essere donna e disabile, e cioè in una condizione doppiamente difficile da affrontare. Si riflette, però, senza ricorrere a facili pietismi o al tono drammatico a tutti i costi, ma utilizzando le potenti armi del comico, dell'ironia e dell'autoironia, che più di ogni altra cosa sono in grado di smontare pregiudizi e luoghi comuni. 
Da un muro di immagini patinate - in cui sembra rinchiuso l'intero universo femminile standardizzato in canoni di bellezza che paiono irrinunciabili - emergono donne vere, che affrontano con le proprie parole e il proprio corpo argomenti come amore, indipendenza, sessualità, paure e desideri.
Lo spettacolo si snoda in un'atmosfera che alterna il registro delle confidenze e dei pettegolezzi fra amiche, anche con un po' di liberatoria malignità, a momenti di riflessione più lirica e profonda: gli stereotipi su genere e disabilità cadono l'uno dopo l'altro, di fronte alla sincerità di sette donne pronte ad affrontare con coraggio e passione ogni tema scomodo, e a spettinarsi di fronte a un mondo che chiede ogni giorno di essere impeccabili  e perfette: una piccola, semplice ribellione che può portare molto lontano.
La giornata mondiale delle persone con disabilità a teatro. L’appuntamento è per martedì 3 dicembre al Teatro al Parco (parco Ducale 1), dove a partire dalle 21 andrà in scena “Vivere spettinata. Donne e disabilità”. Lo spettacolo, di e con Virginia Canali, Alessandra Cinque, Giuliana Costanzo, Annalisa Dall’Asta, Fernanda Esposito, Elisa Longeri e Franca Tragni, è curato da Franca Tragni, è promosso dalla Provincia di Parma e realizzato da Europa Teatri. L’ingresso è gratuito.
“Vivere spettinata. Donne e disabilità” rappresenta il momento conclusivo di un lungo confronto sulla disabilità intrapreso da un gruppo di lavoro organizzato dalla Provincia e formato da ragazze disabili. Al termine del percorso, il gruppo ha individuato nello spettacolo teatrale la modalità giusta per dare voce alle proprie riflessioni: per questo le ragazze hanno deciso di partecipare, insieme a ragazze non disabili, al laboratorio teatrale “Genere e disabilità”, curato da Franca Tragni, che le ha condotte, insieme alla Tragni, a scrivere il testo e a creare la messa in scena della pièce.Sulla scena di “Vivere spettinata” si riflette su cosa significa, in questo preciso momento storico, sociale e culturale, essere donna e disabile, e cioè in una condizione doppiamente difficile da affrontare. Si riflette, però, senza ricorrere a facili pietismi o al tono drammatico a tutti i costi, ma utilizzando le potenti armi del comico, dell'ironia e dell'autoironia, che più di ogni altra cosa sono in grado di smontare pregiudizi e luoghi comuni. Da un muro di immagini patinate - in cui sembra rinchiuso l'intero universo femminile standardizzato in canoni di bellezza che paiono irrinunciabili - emergono donne vere, che affrontano con le proprie parole e il proprio corpo argomenti come amore, indipendenza, sessualità, paure e desideri.Lo spettacolo si snoda in un'atmosfera che alterna il registro delle confidenze e dei pettegolezzi fra amiche, anche con un po' di liberatoria malignità, a momenti di riflessione più lirica e profonda: gli stereotipi su genere e disabilità cadono l'uno dopo l'altro, di fronte alla sincerità di sette donne pronte ad affrontare con coraggio e passione ogni tema scomodo, e a spettinarsi di fronte a un mondo che chiede ogni giorno di essere impeccabili  e perfette: una piccola, semplice ribellione che può portare molto lontano.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Aggiudicazione provvisoria⁩

Parma

Trasporto pubblico, gara a Busitalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

4commenti

Parma

Ancora animali avvelenati: un caso in zona Montanara Foto

La polizia municipale, su Twitter, invita a fare attenzione in via Torrente Manubiola

Parma

Mattinata di incidenti: quattro feriti in poche ore Foto

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

5commenti

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

1commento

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

tg parma

Il pugile Fragomeni dona 25mila euro all'Ospedale dei Bambini Video

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

1commento

Gazzareporter

Parcheggio "selvaggio" in via Marchesi

Sant'Ilario d'Enza

Rissa a colpi di sedie e tavolini: quattro stranieri in manette

Due indiani e due pakistani si sono affrontati fuori da un kebab di via Roma, nel paese della Val d'Enza

5commenti

Rugby

Al Molino Grassi un super-derby Foto

Al fotofinish grazie alla mischia i gialloblù trovano la meta e superano i «cugini» dell'Amatori

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

1commento

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

2commenti

ITALIA/MONDO

vercelli

Voleva salvare il cane: travolto dal trattore di papà

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

LA PEPPA

La ricetta: Whoopies arlecchino per il carnevale dei piccoli

SPORT

ATLETICA

«Ayo» Folorunso campionessa italiana nei 400

Stadio Tardini

Parma-Samb 4-2: ecco il gol di Munari

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery