11°

22°

spettacoli

Hisako Tanaka, la sacerdotessa del canto lirico

Nata a Tokyo, ha inseguito la sua vocazione sin qui. Diploma al Boito (1980) e una carriera dietro le quinte

Hisako Tanaka, la sacerdotessa del canto lirico

Hisako Tanaka

Ricevi gratis le news
0

Mara Pedrabissi

All'inizio qualcuno storceva il naso, pensando: «Una giapponese che si è messa in testa di insegnare l'opera agli italiani». Lei non ha ceduto, sentendo di avere «la preparazione e la capacità, la passione e la devozione, la volontà di ferro e la fiducia in me stessa. E più di tutto, l'amore per l'opera, per i suoi compositori, per i cantanti». Così inizia il singolare caso di Hisako Tanaka - ma nel giro della lirica è Ciako - da Tokyo a Parma senza biglietto di ritorno sulle ali della premonizione di una «vocazione» alla didattica. Il basso-baritono Michele Pertusi, che con Ciako lavora da sempre (in 18 anni hanno preparato quasi 80 ruoli), la chiama la «sacerdotessa», per la dedizione al ruolo di insegnante. Lei si racconta malvolentieri, preferirebbe narrare le storie dei suoi ragazzi, gli allievi che segue, alcuni giovanissimi. Al contrario quanto fascino c'è nell'esistenza di questa donna, nata e cresciuta a Tokyo, ma con il cuore altrove: «Avevo un carattere troppo esuberante, non era consono. Ero la disperazione di mia mamma. Mi sentivo chiusa, incompresa. Quando sono arrivata a studiare qua, quel qualcosa è uscito naturalmente, senza fatica». E' il destino a dettare la scelta di Parma: Hisako è cattolica e a Tokyo suona l'organo in una chiesa di padri salesiani, tra cui il fratello del maestro Liviabella, allora direttore del Conservatorio Boito. Ciako ha facilità con le lingue, parla italiano (oltre all'inglese e al tedesco), chiede un consiglio per venire a studiare in Italia, conoscere l'opera. Cerca una città tranquilla con una buona tradizione musicale, non una metropoli come Milano o Roma. Esce un nome secco: Parma. Scatta il “coup de foudre”. La neo-arrivata per un decennio non tornerà più a casa: «Non intendevo rientrare senza avere realizzato qualcosa, senza essere diventata quello che volevo».
Parma le apre le porte: «Allora gli stranieri erano pochi, e questo è stato una fortuna per me. Sono stata accolta dal mondo della lirica parmigiano come una figlia». L'elenco di chi le ha dato sostegno, fiducia, amicizia sarebbe lungo. Non vuole dimenticare nessuno, si limita ai nomi di chi non c'è più, un estremo tributo di affetto: il dottor Enrico Fanti, Orazio Tosi, il dottor Maurizio Alpi, il maestro Edgardo Egaddi, fino a Paolo Ampollini, scomparso qualche mese fa. Gli amici parmigiani la aiutano a superare gli inghippi burocratici così, terminati gli studi al Boito con Wilma Colla e Marcello Conati nel 1980, la prof. Tanaka riesce a ottenere il permesso di lavoro come insegnante di canto libero professionista («Pago le tasse in Italia da 35 anni e sono contenta di farlo»).
Sulle pareti di casa, sulle mensole stanno incorniciati Verdi, Puccini, Donizetti, Rossini, come fossero parenti prossimi. Negli anni tra quei ritratti, accanto al pianoforte, sono sfilati tanti artisti scritturati al Regio; ventennale la collaborazione con Renato Bruson. I parmigiani «illustri» hanno studiato tutti con lei, da Pertusi a Paola Sanguinetti, a Marco Spotti. Con i big prepara le parti per le opere o i concerti. Con i ragazzi il lavoro è quello dello scalpellino che dal marmo grezzo deve estrarre la statua rifinita, cominciando dagli esercizi per i «muscoli del canto» e raccomandando tanta pazienza. Certo, il mondo della lirica è cambiato: «Una volta, dopo una prima al Regio, passavo da piazza Garibaldi e c'erano i gruppetti di uomini imbacuccati, avvolti nella nebbia, a parlare fitti fitti della sera prima, di come aveva cantato il tenore, di come era andato il soprano. E mi chiamavano: “Ciako, vieni qua, cosa ne pensi?”. C'era un entusiasmo nel pubblico, una passione naturale che si è perduta. Ora è tutto più costruito». Anche la “prof” è cambiata, si è “parmigianizzata”: «Mi invitano dal Giappone, potrei andare a insegnare all'università con il curriculum che mi sono costruita qui, ma non ci penso proprio». A volte va nel Paese del Sol Levante per tenere affollate masterclass: «I primi giorni c'è una persona che mi assiste e mi aiuta con la traduzione dall'italiano». E in cucina? «Preparo giapponese quando ho ospiti italiani. Se sono sola una pasta al sugo va benissimo».
Buttiamo lì l'ipotesi che dietro la scelta di stare qui per sempre ci sia magari un amore parmigiano: «Non riesco a vivere due grandi passioni contemporaneamente. Una relazione sentimentale richiederebbe molta energia. Io do tutto all'insegnamento».

 

scheda Pgn
Carta d'identità

In cucina alterna alghe e pasta

Hisako Tanaka si è diplomata al Conservatorio Boito nel 1980. Come pianista e ripetitrice di spartiti, ha collaborato con famosi artisti tra cui Renato Bruson, Roberto Servile, Michele Pertusi, Carlo Colombara,  Paola Sanguinetti. Nella sua cucina si alternano piatti giapponesi («Quando ho ospiti italiani») e italiani («Preparo il sugo nel weekend,  durante la settimana mi cucino volentieri un piatto di pasta»).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter dalla pornostar

storie di ex

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter da una pornostar

Primo evento ufficiale per il principe Harry e la fidanzata

gossip reale

Primo evento ufficiale per il principe Harry e la fidanzata Foto

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Tajani: «Candidarmi? No, il mio posto è a Bruxelles»

L'INTERVISTA

Tajani: «Candidarmi? No, il mio posto è a Bruxelles»

Allarme

Tetti in eternit nell'ex fornace di Felegara: la paura dei cittadini

Furto

Ennesimo raid al centro diurno Fiordaliso

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

FIDENZA

Tangenziale Sud, iniziati i lavori

FIDENZA

Uova contro le vetrine dei negozi

Volontariato

Assistenza pubblica, numeri da record

FACCIA A FACCIA

Ateneo al voto, candidati a confronto

COLORNO

Ponte inagibile e treni insufficienti

CARABINIERI

Entrano i ladri, donna finge di dormire per paura di violenze: arrestato 32enne di Sorbolo Video

Arrestato a Reggio Emilia un albanese che abita nel paese della Bassa. I due complici sono riusciti a fuggire

2commenti

COLLECCHIO

Gli agenti fermano un camionista ubriaco e scoprono una storia di sfruttamento 

Un 48enne romeno è stato multato e gli è stata ritirata la patente. Lavora in condizioni molto dure e per pochi soldi per un'agenzia intestata a un italiano

4commenti

COMUNE

Sauro Fontanesi è il nuovo delegato alla Sicurezza del Comune

Fontanesi lascerà il comando della Municipale di Castelnovo Monti. Il suo ruolo: affiancherà l'assessore nella gestione degli interventi

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

San Leonardo: furto al centro diurno, nel laboratorio dei disabili

Le anticipazioni della Gazzetta di Parma di domani

tg parma

San Michele Tiorre, trasferiti da Parma i primi 8 migranti Video

4commenti

Via Burla

Rissa fra detenuti, agente ferito a Parma. Il Sappe: "Carcere praticamente in mano ai detenuti"

Il sindacato Sappe ribadisce i problemi di organico della polizia penitenziaria

2commenti

soccorso alpino

Escursionista cade sul monte Caio e batte la testa: ferito un 21enne reggiano

Il giovane è stato portato al Maggiore. Non è in pericolo di vita

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

COMO

Morta con fazzoletti in bocca: giallo alla casa di riposo

Fisco

Spesometro: una settimana di proroga

SPORT

serie B

Verso la Salernitana: il Parma già al lavoro a Collecchio Video

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

SOCIETA'

russia

Fermata una coppia di cannibali: resti umani nel frigo

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano: 30 anni fa e oggi, le foto

1commento

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery