17°

32°

Spettacoli

Pupi Avati tra sogno e realtà con gli amici del Bar Margherita

Pupi Avati tra sogno e realtà con gli amici del Bar Margherita
Ricevi gratis le news
0

Lisa Oppici
Anche stavolta è stata una festa. Lunghi e calorosi applausi per Pupi Avati, che sabato è stato ospite dell’Astra tra una proiezione e l’altra del suo ultimo film, «Gli amici del Bar Margherita», in un incontro col pubblico aperto da Luigi Lagrasta e condotto dal critico della «Gazzetta» Filiberto Molossi; un incontro nel quale come sempre Avati ha conquistato gli spettatori, parlando del film ma anche più in generale del proprio mestiere. Con lui abbiamo fatto una breve chiacchierata prima dell’ingresso in sala.
Il sabato di Pasqua, alle dieci di sera, lei è qui a incontrare il pubblico. Non è da tutti…
«Penso che sia in queste cose che ho sempre trovato una ragione per rafforzare la mia identità. Certo possono produrre qualche scompenso a livello famigliare, ma il fatto di essere considerato “matto” mi dà molta forza… Io mantengo un mio rapporto con l’interpretazione di questo mestiere che è autenticamente alternativo, in tutto: nei film che faccio, nel modo in cui li faccio, nel modo in cui li seguo…»
“Gli amici del Bar Margherita” è un film completamente diverso dal precedente, “Il papà di Giovanna”.
«Diverso ma sempre mio, forse più mio. Con un grande rischio: che ci fosse tra i critici chi parlasse di passaggio da un film così struggente a una zingarata da bar. Invece l’esito critico è stato fantastico, e anche il pubblico ha dimostrato di apprezzare. Quindi non è vero che si devono aspettare anni tra un film e l’altro: Clint Eastwood, ad esempio, quest’anno di film ne ha fatti due».
Quanto c’è di vero e quanto di inventato nella storia del Bar Margherita?
«Il Bar Margherita del film è molto più come avrei voluto che fosse di com’era realmente… Poi, certo, alcune delle storie che racconto nel film sono accadute davvero nella Bologna degli anni Cinquanta, non necessariamente al Bar Margherita. È accaduta, ad esempio, quella del matrimonio annullato, mentre quella della morte del nonno non è vera. Mio nonno non morì durante una festa, ma se io mi fossi trovato in quella situazione, se cioè lui fosse morto durante quella festa, io avrei certamente continuato la festa: avere la ragazza più bella di Bologna in casa e poterci ballare non è cosa di tutti i giorni».
Perché la scelta di Lucio Dalla per le musiche?
«Pur avendo cinque anni in meno di me, Lucio ha vissuto come me quegli anni e quei posti. Proprio per questo ho pensato che avrebbe potuto creare quel sound che Riz Ortolani non avrebbe saputo darmi. Poi c’era anche la possibilità di riparlare di musica insieme in un contesto in cui potevo essere io a dirgli che qualcosa non andava…»
Parliamo degli attori. Anche qui lei scopre qualcuno: scopre Luigi Lo Cascio comico.
«L’idea non è stata mia ma di mio fratello, e quando me ne ha parlato non volevo nemmeno provarci. Invece quando l’abbiamo contattato Lo Cascio ha detto subito sì: ho capito che aveva voglia di fare una cosa liberatoria, di uscire dallo “stereotipo” in cui è stato incasellato. Adesso credo che con questo ruolo lui si sia “arricchito”, e poi ha dato un contributo personale non indifferente: non pensavo che fosse così generoso a  livello interpretativo».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

"Dai un bacio a Chiara"  Fedez e Chiara Ferragni approdano a Capri

gossip

Fedez e Chiara Ferragni (e Rovazzi) a Capri: folla in delirio Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Le parole del giovane parmigiano

SONDAGGIO

Da bagolón a bagolone: come cambia il dialetto dei giovani

di Mara Varoli

1commento

Lealtrenotizie

Per la perizia Turco non si voleva suicidare

La relazione

Per la perizia Turco non si voleva suicidare

Il caso Turco

«Il suicidio? Impossibile prevederlo»

IL PERSONAGGIO

Torrechiara, Alberto Angela «gira» nel castello

IL CASO

Colorno, «portoghesi» del bagno in piscina. Ora le denunce

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lutto

La morte di Igino Lemoigne, una vita nelle assicurazioni

L'intervista

Insinna: «Vi racconto la verità sui fuori-onda»

Fidenza

Roslyn, campionessa di nuoto a 74 anni

BORGOTARO

La medicina del Santa Maria, tutti i dati del 2016

delitto s.prospero

Omicidio all' "Angelica club": Samuele Turco suicida in carcere Video

1commento

seconda amichevole

Calaiò inarrestabile, 5 gol; tripletta Iacoponi: Parma-Settaurense 12-0

via Anselmi

Fiamme in una palazzina: grave una 60enne - Video: dentro l'appartamento distrutto

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

4commenti

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

22commenti

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

1commento

economia

Pomodoro, oltre 1000 assunti per la campagna Mutti

Nei 3 stabilimenti di Parma, Collecchio e Salerno, oltre ai fissi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

22commenti

ITALIA/MONDO

operazione

Milano, stazione Centrale invasa dai migranti: nuovo blitz della polizia

politica

Vitalizi si cambia, primo sì della Camera all'abolizione Video

SPORT

mondiali nuoto

Pazzesca Pellegrini, impresa in rimonta: è oro. "Vorrei fare la velocista" Foto

nuoto

Italia show ai mondiali: Detti oro e Paltrinieri bronzo negli 800 sl

SOCIETA'

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

MOTORI

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video

anniversario

Pajero One/Hundred, Mitsubishi festeggia il secolo di vita