10°

18°

Teatro

Gioventù senza Dio. Al Due un trittico sull'"altro" Brecht

Due mesi dedicati a von Horvath. Le Moli: "Facile in apparenza, in realtà inquietante".

La compagnia di attori del Teatro Due

La compagnia di attori del Teatro Due

0

 

Mariagrazia Manghi
Semplice e profondo, mite e spietato, divertente, struggente e malinconico, il teatro di Ödön von Horvath, autore di culto dell’inizio del secolo scorso viene proposto a Teatro Due in un trittico «Gioventù senza Dio» a partire dal 9 gennaio.
È il mondo a cavallo tra le due guerre quello che Horvath descrive e prospetta, quello di una piccola borghesia che vive vicende tragiche e atroci in un’atmosfera leggera e sentimentale, al ritmo di valzer viennese. Una società, per dirla con una metafora dell’autore, prossima ad entrare nell’«Era dei pesci», formata da individui che si muovono in branco, con sguardo inquietante senza espressione, che non manifestano né comprensione né dissenso, che vive in un «paradiso di stupidità», in un «ideale di sarcasmo» in cui si dispiegano «tempi freddi».
«Il viaggio nel mondi di Horvath ci introduce al nuovo anno; - ha salutato Paola Donati direttore di Fondazione Teatro Due - si tratta di un autore della decadenza che compie la sua parabola tra le due guerre, vicino a Brecht nelle intenzioni e nelle premesse ma da lui molto distante nello stile, molto rappresentato in Europa e molto poco in Italia». Un autore profetico e al contempo tanto immerso nel suo tempo di crisi così spaventosamente simile al nostro.
«Più corrosivo e più forte di Brecht, suo contemporaneo, nel rivelare i mali del mondo» ha detto di lui lo scrittore austriaco Peter Handke a cui si deve la riscoperta di von Horvath, capace di raccontare attraverso storie piccole l’anima del mondo.
«Il suo è teatro popolare - ha spiegato Walter Le Moli, ideatore e curatore del progetto - apparentemente facilissimo, allegro e divertente, ma in realtà lucidamente inquietante, lo sguardo su un mondo che si disgrega. Nei suoi testi i concetti, i sentimenti i desideri si muovono dentro la grande bolla musicale dei valzer di Strass. Sono parole che galleggiano ormai senza radici, in un universo che non esiste più».
Per mettere in sena questa semplicità mai banale l’ensemble di Teatro Due sta lavorando a pieno ritmo da molto tempo. «Abbiamo provato cesellando le singole scene - ha spiegato Paolo Serra a nome del folto gruppo presente alla conferenza - per dare corpo ad un linguaggio pieno, ricco, denso di significati. Ogni volta è stata una scoperta, lessicale e immaginativa. Horvath ci ha sorpreso, speriamo che lo faccia anche con il pubblico».
Il progetto, importante, porta in scena i due testi teatrali «Fiabe del bosco viennese» e «Fede, speranza e carità», oltre all’adattamento del romanzo «Gioventù senza Dio».
«Per realizzarlo occorre un’équipe consistente con grande affiatamento disposti a misurarsi con materiale insolito - ha precisato Paola Donati - von Hovath è un autore non 'da mercato' anche se avrebbe tutti gli ingredienti per un teatro commerciale. La nostra realtà di produzione, però non può però esimersi dall’affrontare sfide così consistenti per non abbandonare la sua funzione d’arte e di riferimento per una comunità, allargata oltre il locale. Per noi è significativo anche mantenere un dialogo aperto con l’Europa e mettere i nostri attori in condizione di misurarsi anche con drammaturgie difficili. Von Horvath, ci ha meravigliati e questo intendiamo proporre al pubblico: il ritratto di un uomo piccolo borghese, votato al male senza avere la forza romantica del diavolo, con un cuore gelido da cui nasce il grande inverno della società; la sua riflessione così acuta, secca e lucida, la corrosiva critica sociale portata avanti con sguardo mite e calma serenità, con levità e ironia».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery