LUTTO

Alfonso Marchica, il basso che cantò con Carreras e Nucci

Socio onorario della Corale Verdi, si esibì nei più grandi teatri del mondo

Alfonso Marchica

Alfonso Marchica

0

 

Lutto nel mondo della musica lirica per la morte, avvenuta ieri mattina, del basso Alfonso Marchica, artista di grande talento, molto apprezzato, non solo nella nostra città ma anche in tante altre parti del mondo per essersi esibito nei più grandi teatri. Ottantenne, originario di Porto Empedocle (Agrigento), ma dall’età di 18 anni residente nella nostra città dove iniziò a studiare musica e canto con il maestro Pizzarelli, Marchica, debuttò nel ruolo di Timur in «Turandot» al Regio nel 1950, vinse numerosi ed importati concorsi ed interpretò, nel 1963, un’opera di Bruno Barilli, «Emiral». Artista completo, apprezzato ed applaudito anche dalla critica più esigente, non ha mai smarrito quell'umiltà che lo ha reso grande. Infatti, dal suo eloquio e dal suo stile, trasparivano la forza di carattere e la grande tempra della gente della sua terra: la Sicilia. Il basso siculo-parmigiano partecipò, con successo, ad importanti rappresentazioni come il «Don Carlos» alla Scala, nel 1970, con Ghiaurov, Domingo, Malaspina, Cappuccilli e Verret diretta dal maestro Abbado e «La Forza del destino», sempre alla Scala, nel 1978, con Carreras e la Caballè. Ma anche al Regio, oltre al felice esordio, prese parte ad importanti rappresentazioni come «Lucia di Lammermoor», nel 1964, con Gianni Raimondi, Anna Moffo e Cappuccilli; «Trovatore» con Tucker, Bruson e Katia Ricciarelli, nel 1971, e «Tosca» con Carreras, Kabaiwanska e Bruson, nel 1976. L'ultima apparizione in scena al Regio fu nel 1986 in «Jerusalem», rifacimento dei «Lombardi alla prima Crociata». Dopo un paio d’anni, l’abbandono delle scene per motivi di salute. Era molto legato alla «Corale Verdi», Marchica, tant'è che, il 23 novembre 2010, fu insignito dell’ambìto riconoscimento di «socio onorario» e della medaglia del centenario del sodalizio di vicolo Asdente. Alla cerimonia, che si svolse nell’auditorium «Romano Gandolfi» alla presenza di tanti amici ed ex colleghi dell’artista, Paolo Zoppi lo intervistò ponendogli interessanti domande alle quali Marchica rispose con l’affabilità e la signorilità di sempre. Ebbe a dire, in quell' occasione, a proposito di Parma: «Sono sempre stato bene in questa città dove ho fra l'altro conosciuto mia moglie. Ho viaggiato tanto per lavoro: Messico, Venezuela, Belgio, Olanda, Persia ma sono sempre ritornato qui nella nostra Parma». Furono davvero tanti i grandi artisti che si esibirono sul palco con Marchica: Josè Carreras, Ferruccio Tagliavini, Leo Nucci e tanti altri. «Tutti - disse- mi hanno lasciato qualcosa, soprattutto a livello umano oltre che professionale». Come tutti i cantanti lirici era legato ad un personaggio in particolare, il «Don Basilio», uno dei ruoli a lui più congeniali, che interpretò ben 400 volte. Tanti i personaggi importanti incontrati nella sua lunga e prestigiosa carriera fra i quali la regina d’Olanda e lo Scià di Persia Reza Palhavi unitamente alla moglie Farah Diba che si complimentarono a lungo con lui dopo una maiuscola interpretazione di «Boheme» a Theran. La foto che lo ritraeva con lo Scià e la consorte la conservava gelosamente tra i suoi più cari ricordi.
E’ molto commosso il presidente della «Corale Verdi» Andrea Rinaldi che conosceva bene ed apprezzava tantissimo Marchica il cui figlio, Paolo, è ispettore della Polizia municipale. «La notizia della morte di Alfonso - dice Rinaldi - mi ha profondamente addolorato, anche se ero informato che le sue condizioni di salute, ultimamente, erano molto peggiorate. Con Marchica scompare, non solo la figura di un grande artista, ma anche e soprattutto di un grande uomo. Di un uomo di stile ed innata signorilità che ha fatto sempre onore alla musica e alla nostra città. Mi sento veramente onorato di averlo insignito dalla nostra massima benemerenza di socio onorario».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti