-2°

Spettacoli

Allevi «com'è veramente»

Allevi «com'è veramente»
0

di Giulio Alessandro Bocchi
È un rito scaramantico o il gioco di un bambino? Anche al Regio, ieri sera, Giovanni Allevi è salito sul palco facendo l’aeroplanino. O forse potrebbe trattarsi di una citazione dell’Albatros di Baudelaire, tanto nobile mentre vola alto in cielo quanto goffo e oggetto dello scherno degli uomini sulla terra.
Il pianista e compositore marchigiano, infatti, quando si è rivolto al pubblico sembrava decisamente impacciato, di una timidezza quasi eccessiva, ma una volta seduto al pianoforte era tutta un’altra storia. Allevi sembra saperlo molto bene: gli spettatori amano queste sue «discrepanze» e lo hanno preso subito e senza riserve in simpatia. È stato un applauso molto caloroso quello che lo ha accolto e Allevi, scherzando, ha detto: «Sembra l’applauso finale!». Con la suggestiva cornice del palcoscenico del Regio completamente buio (anche buona parte del pianoforte è rimasto in ombra), Allevi, illuminato dall’alto con il classico «occhio di bue», ha ripercorso le tappe più importanti della sua vita attraverso le proprie note, partendo dalla sua prima composizione «Japan», scritta quando aveva 17 anni (ora ne ha 40). E se il sommo Bach fosse catapultato in una discoteca? Allevi ha dato una risposta musicale ne «il sogno di Bach» che ricombina in modo interessante l’arte della fuga alla musica dance: una reinterpretazione di un autore classico molto più radicale rispetto ad esperimenti analoghi come «A fifth of Beethoven» o «A night on a disco mountain» tratte da «La febbre del sabato sera».
Contrariamente a come si potrebbe immaginare, ciò che spaventa di più il pianista, vista la sua poderosa chioma ricciuta, non è il barbiere, bensì il pianoforte, come ha assicurato ieri sera al pubblico parmigiano: è il contatto con l’acqua che gli permette di trovare un meccanismo di difesa, come sembra raccontare ne «Il nuotatore».
Con «Qui danza» sono arrivati, poi, i primi «bravo», diventati ancora più forti dopo «L'orologio degli dei», preceduta da una citazione del filosofo Heidegger: non per niente Allevi è laureato in filosofia. «Vi bacio tutti», ha detto agli spettatori per ringraziarli dell’affetto dimostratogli con i sinceri applausi. E alle coppie ha dato anche l’opportunità per qualche effusione con «Il bacio», e scherzando ha detto «potete baciarvi; chi è in coppia è avvantaggiato, chi è da solo si guarda intorno». Dopo alcuni dei suoi più famosi successi come «Panic» e «Back to life» ha terminato il programma ufficiale con «Piano Karate». Con l’immediata comunicatività della sua musica e l’ingenua naturalezza del suo personaggio è riuscito a conquistare pienamente il pubblico. Gli applausi entusiastici lo hanno convinto a concedere qualche bis: «Come sei veramente», probabilmente la sua composizione più famosa, una canzone d’amore anche se inevitabilmente associata, quasi sempre, allo spot di un'auto, «Prendimi» e «Aria». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

Calestano

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

2commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

2commenti

Incidente

E' ancora gravissimo il rugbista ventenne investito 

SONDAGGIO

La commessa più votata? E' Giorgia

2commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

5commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

1commento

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

1commento

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

11commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Reggio Emilia

Giovane bastonato e preso a frustate: in manette un 55enne e due figli

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Calcio

LegaPro: Pareggio del Bassano; Venezia primo

Parma Calcio

Trasferta, Saporetti ci sarà. D'Aversa: "Nessun alibi anche nelle difficoltà"

CULTURA 

Archeologia

Restaurati 50mila metri quadrati di città a Pompei

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco