-4°

musica e libru

"Identikit di un ribelle": Piero Pelù si (auto)racconta

Il cantante: "La ribellione non è eroismo ma necessita'"

"Identikit di un ribelle": Piero Pelù si (auto)racconta
1


ROMA, 16 APR – "Non ci avrei scommesso un centesimo sui miei cinquanta. Sui trenta forse, ma cinquanta neanche a pensarci". Inizia così il "Identikit di un ribelle" (Rizzoli), l'autobiografia di Piero Pelù scritta a quattro mani con Massimo Cotto, in libreria da oggi.
"Se ho scritto questo libro – racconta il rocker fiorentino in un’intervista all’ANSA – è colpa di Massimo, è stato lui a tirarmi fuori le prime cose. Poi c'è stato l’effetto domino e alla fine abbiamo dato alle stampe più di 340 pagine. All’inizio non ero dell’idea di fare una nuova biografia dopo quella uscita nel 2000. Però poi a pensare a questi ultimi 14 anni di vita privata e professionale, gli argomenti c'erano tutti e così ho accettato".
Il racconto corre lungo tutta la sua vita, che per gran parte è stata ed è ancora segnata dalla musica, con un unico filo conduttore: la voglia di ribellione, che nel piccolo Piero ha iniziato a manifestarsi già in tenera età, quando andava contro la mamma o le suore dell’asilo che hanno scatenato in lui un forte anticlericalismo – Suor Cristina di The Voice, dove è giudice, a parte -, "marchiandolo" a fuoco. "La ribellione non è un gesto eroico, ma necessario. E lo è tanto più in un periodo storico come questo", spiega Pelù che non si è mai tirato indietro davanti alle ingiustizie o alla corruzione. I suoi live adrenalinici lo hanno messo più volte a rischio, i suoi attacchi frontali ai potenti di turno e le sue grida di rabbia contro le organizzazioni mafiose gli sono costati cari: minacce, gogne mediatiche e addirittura il divieto di esibirsi in Sicilia. "Qualcuno storcerà il naso anche per questo libro, tanto qualunque cosa faccio c'è sempre qualcuno a cui non piace. Ma non è che per me sia un problema non piacere a tutti e non pretendo neanche di essere un incompreso. Esistono tanti tipi di Italia. Io faccio parte di quell'Italia che non si arrende. Anche se faccio il rocker, anche se sono un casinaro e mi piace far festa".
Del resto si definisce un Peter Punk, "uno che quando deve dire qualcosa non le manda a dire. Non ho mai avuto "pelù" sulla lingua", ironizza. Anche quando, ad esempio si è trattato di Matteo Renzi, sindaco uscente della sua Firenze e attuale presidente del Consiglio, con il quale spesso di è trovato in aperto contrasto.
Il leader dei Litfiba, che è anche in tour per l’Italia, si racconta a ruota libera, esorcizzando le sue paure e confidando i suoi timori. Primo fra tutti l’incubo delle droghe pesanti, che ciclicamente minacciano l’esistenza delle generazioni più a rischio e che hanno coinvolto persone a lui care. "E' stato un incubo degli anni '70, poi dei '90 e oggi è tornato ancora - dice ancora -. Si presenta ogni volta che c'è aria di incazzatura in giro. Non sarà certo un caso. E da dove arriva tutta questa eroina? Dall’Afghanistan, dove noi spendiamo milioni in una pseudo missione di pace. Se li avessimo spesi per i vari terremoti che abbiamo avuto, avremmo ricostruito cento L'Aquila. Ma noi siamo campione mondiali nello sputtanare il nostro Patrimonio. La cultura, la storia danno fastidio. Ed è il risultato di 25 anni di berlusconismo. Lo spread con l’Europa non è sui titoli di Stato, ma sulla cultura", attacca senza risparmiare nessuno.
E se non pensava di arrivare ai 50, ora che i 50 li ha raggiunti e superati, qual è il traguardo che non taglierà mai? "Quello della tranquillità, non ci arriverò mai".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Cristina

    17 Aprile @ 10.25

    Grande Piero!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

bello figo

bufera

Bello Figo tra minacce e 4 concerti annullati in un mese Video: live a Torino

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi

documentari

Oscar: il parmigiano Rosi agguanta la nomination con "Fuocoammare"

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 23 gennaio

VELLUTO ROSSO

Una settimana a teatro: classico, contemporaneo e...

Lealtrenotizie

Sopralluogo a Cassio per dare le risposte che mancano

DELITTO DI NATALE

Sopralluogo a Cassio per dare le risposte che mancano

2commenti

Poltica

Pizzarotti con il centrosinistra? Pd, scintille tra Parma e Bologna

Merola: "Lo coinvolgerei". Serpagli: "Nell'Ulivo il gioco è di squadra". Pizzarotti: "Parma ben amministrare, il Pd locale dovrebbe essere contento e non zittire"

1commento

il fatto del giorno

Quando la burocrazia può davvero prevenire le tragedie Video

carabinieri

70 cellulari e 15,200 euro in casa, arrestato spacciatore albanese Video

big match

Venezia-Parma: sold-out (per i tifosi crociati)

Per chi resta a casa: diretta su Tv Parma (domenica 14.30)

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

2commenti

sorbolo

Tenta la truffa dello specchietto, ma la vittima lo beffa

1commento

lirica

Festival Verdi '17, Meo: "Artisti e produzioni di alto livello" Video

Dedicato a Toscanini nel 150° anniversario dalla nascita. Per lo Stiffelio, al Teatro Farnese, pubblico in piedi

SCUOLA

Notte dei licei: il Classico Maria Luigia Gallery

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

incidente

San Polo di Torrile e Baganzola, due auto fuori strada: due feriti

privacy

L'Università di Parma tutela gli studenti che cambiano sesso: saranno "alias"

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

6commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

1commento

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

SONDAGGIO

Evacuo è ancora utile alla "causa" Parma?

ITALIA/MONDO

incidente

Elicottero del 118 precipita nell'aquilano: tutti morti i sei a bordo

ricerche in corso

Rigopiano, recuperati i corpi di tre donne e quattro uomini: le vittime salgono a 16

SOCIETA'

salute

I pericoli delle patate «tossiche»

1commento

video

La videocandidatura del "Pizza" è social-ironica

2commenti

SPORT

COPPA ITALIA

Il Napoli batte la Fiorentina e vola in semifinale

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

FOOD

IL VINO

Nasce ad ottobre il Pignoletto "Bosco" manifesto dei Bortolotti

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure