11°

26°

MUSICA

Ivanna Speranza: la forza del destino nel nome e nella voce

«Via dall’Argentina a 20 anni per studiare canto in Italia: e questa città mi ha aiutato tantissimo»

Ivanna Speranza

Ivanna Speranza

0

 

Come Kylie Minogue per il pop, Ivanna Speranza ha il penetrante fascino di una Venere tascabile per la lirica. Vive stabilmente a Parma da sei mesi, da quando ha sposato il marito Giovanni che qui si è laureato e lavora (è funzionario all’Efsa). Ora con la casa di produzione parmigiana Sfem ha inciso il disco «Virtuosity Arias», distribuito in tutto il mondo attraverso gli stores digitali e in vendita a Parma nel negozio specializzato di Azzali in via Carducci: la prima prova compiuta dopo tanti anni spesi a imparare, a studiare (tra gli altri con Arrigo Pola, Mirella Freni, Marcelo Alvarez). Nello sguardo ha dipinta l’aria sognatrice di una bambina ma tiene i piedi saldi a terra, da donna che ha messo nel sacco esperienza e sudato fatica.
Ivanna è nata in Argentina 35 anni fa, nel sangue un arcobaleno di incroci (nonni tedesco e spagnola per parte di mamma Dora, italiano e argentina per parte di padre Ricardo). Maggiore di cinque figli, è cresciuta in una casa dove la musica si respirava, gioiosamente.
E’ stato un fatto normale, quindi, voler cantare...
«Da bambina cantavo a squarciagola, anche sugli autobus, dirigevo il piccolo coro della scuola,
suonavo la chitarra. All’inizio è stata passione per il pop. All’età di 15 anni l’insegnante di musica del liceo mi ha indirizzata al Conservatorio. Ho iniziato a studiare canto lirico, recuperando il tempo perduto. Nel frattempo mi ero iscritta anche alla Facoltà di Medicina. Poi ho interrotto gli studi universitari per venire qui».
Come è scaturita la decisione di trasferirsi in Italia?
«Avevo vent’anni. Un tenore, ex allievo della mia maestra di canto, di ritorno da un viaggio in Italia mi parlò in modo straordinario di Arrigo Pola, già maestro di Pavarotti a Modena. Andai con papà al Consolato italiano e cominciammo a cercare tutti i Pola di Modena finché non lo trovai. Venni da
sola qui. Pola mi ascoltò e, poiché ero giovane, volle parlare con mio padre per convincerlo a lasciarmi studiare in Italia ».
E lì è iniziata l’avventura
«Sì. Non è stato facile ma questa è stata la mia fortuna. Ho fatto lavori umili per pagarmi gli studi: la badante, la commessa, spesso in grande solitudine»
Un sacrificio che si sostiene solo con la forza di un grande talento.

«A volte chiamavo papà, dicevo che volevo tornare. Ma lui, che mi conosce, mi rispondeva: “va bene ma aspetta ancora un giorno”. Così, un giorno dopo l’altro, sono arrivata qui».
Quando è stato il momento in cui si è detta: «Ce l’ho fatta, sono una cantante»?

«In cuor mio l’ho sempre saputo. E arrivata in Italia la consapevolezza cresceva sempre di più. Ho iniziato a fare la pendolare con Parma, ero stata presa come corista alla Toscanini e al Regio. Ho sempre compiuto un passo alla volta, mi rendevo conto che la pronuncia non era ancora esatta, che ancora non sapevo mettere a frutto tutte le nozioni apprese. Ho voluto aspettare il momento giusto, anche per debuttare da solista».
Adesso raccoglie i frutti: questo è un momento fortunato
«Sono appena stata nominata ambasciatrice culturale in Corea, il mio volto verrà utilizzato in una campagna per promuovere la cultura presso i giovani. Ho vinto il premio Beniamino Gigli del 2013. E poi è uscito il disco».
Come è nato il contatto con la Sfem?
«Ci siamo scelti a vicenda. Mio marito prima lavorava con loro. Per questo mio primo disco ho scelto un programma belcantista che mi rappresenta, Bellini, Donizetti, Rossini. Come ultima traccia ho voluto “Mercé dilette amiche” dai Vespri Siciliani, per gettare uno sguardo verso un repertorio che penso potrò affrontare».
Come si trova a Parma?
«Parma è una bomboniera di arte e bellezza. Sento di dovere molto a questa città che mi ha  accolta e alle persone che mi hanno aiutata. Lucetta Bizzi, Antonella Manotti, Paola Sanguinetti sono state fonte di ispirazione per me, come donne e come cantanti».
La bellezza è stata per lei più un aiuto o un freno?
«Entrambe le cose. La bellezza è un’arma a doppio taglio. Non ho voluto usare scorciatoie, penso che se le cose devono arrivare arrivano».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

anteprima gazzetta

Fabi "ridisegna" l'ospedale. Ecco come cambia Video

Focus sui confronti elettorali fra i dieci candidati. Dopo molti anni due nuovi sacerdoti ordinati insieme. Inchieste sulle scuole materne di Parma. Tubercolosi, un secondo caso?

2commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

12commenti

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio benigno" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

2commenti

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

1commento

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti

9commenti

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

1commento

ENERGIA

Enel smetterà di cercare nuovi clienti via telefono

Novità dal 1° giugno

3commenti

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali, il sindaco: "Pagheranno le famiglie"

1commento

tg parma

Tubercolosi: migliora il 17enne malato ma c'è un altro caso "sospetto" al Rondani Video

2commenti

POLITICA

Il senatore Pagliari: "Dal 5 giugno arriveranno nuovi 15 vigili del fuoco a Parma"

3commenti

PARMA

Scontro auto-moto in via Colorno: un ferito

PARMA

Spacciava eroina in via Spadolini: condannato a 4 anni

Aveva 5,5 chili di cannabis: patteggia 36enne

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

ESTATE

Torna "Musica in castello": 36 eventi in tutta la provincia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

Nato

Trump prima delle foto spinge via il presidente del Montenegro Video

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

1commento

CICLISMO

Giro: a Van Garderen il tappone dolomitico

MOTORI

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima

novita'

Mazda CX-5, il Suv compatto che sfida i marchi premium