22°

intervista

Anna Caterina di Francia: «Un repertorio affascinante»

La Antonacci: «Ci siamo “scelti” a vicenda: e tutto è iniziato con Berlioz»

Anna Caterina Antonacci

Anna Caterina Antonacci

Ricevi gratis le news
0

Parigi è stata per un po’ la sua città e la musica francese è diventata un tassello importante della sua carriera. Proprio con la cantata per voce e orchestra «La mort de Cléopâtre» di Hector Berlioz, torna a Parma Anna Caterina Antonacci. Nota per la sua versatilità, grazie alla quale passa con agilità dal barocco all’opera contemporanea, il soprano canterà questa sera nell’Auditorium Paganini (ore 20.30) per la stagione «Nuove Atmosfere». Con lei la Filarmonica Arturo Toscanini guidata dal suo direttore ospite principale Kazushi Ono, che dirigerà anche la Quarta Sinfonia di Piotr Ilic Ciaikovskij e la Serenata op. 22 di Antonín Dvorák.
Come viene raffigurata Cleopatra in questa cantata di Berlioz?
«Si tratta di un bilancio molto amaro fatto in punto di morte da Cleopatra, sconfitta e costretta a salvare il proprio onore uccidendosi. Ci sono due recitativi e due arie: nella prima parte, Cleopatra ha un momento di rimpianto e rievoca i momenti felici della sua vita, quando riuscì a trionfare su Cesare e Antonio, grazie alla sua bellezza. La seconda parte è invece un’invocazione ai faraoni, suoi avi, sino al morso del serpente in cui l’accelerazione del battito del cuore è reso dall’orchestra in modo estremamente realistico».
Kazushi Ono afferma che in questo brano l’orchestra non accompagna soltanto il canto ma è partner della voce...
«In tutte le opere di Berlioz l’orchestra è sempre molto densa, importante e attinente al testo e questa cantata è un piccolo concentrato d’opera, molto drammatica e ardita».
Lei ha vissuto a Parigi e la musica francese ha acquistato un ruolo importante nel suo repertorio: cosa l’ha affascinata di questa cultura?
«Negli ultimi dieci anni ho scelto e un po’ sono anche stata scelta dal repertorio francese. Tutto è iniziato nel 2003 con ‘Les Troyens’ di Berlioz, che ho cantato al Théâtre du Châtelet a Parigi. Ne ho scoperto la bellezza e la profondità, mi ha conquistato. Ho quindi esplorato le opere, il repertorio sinfonico e quello da camera. Il fatto di aver abitato per alcuni anni a Parigi mi ha dato poi la possibilità di capire e conoscere meglio la cultura, il teatro, la letteratura e il cinema francese, e questo mi ha sicuramente arricchita».
Del suo lungo rapporto artistico con Parma cosa ricorda con più affetto?
«Ricordo la vittoria del Concorso Voci Verdiane, nell’88. Fu un momento importante: Mirella Freni era la madrina del concorso e vincerlo (tra l’altro cantando Rossini e non Verdi) fu una bella iniezione di autostima. Poi sono tornata a Parma nel 2004 per ‘Alceste’ di Glück, diretta dall'indimenticato Bartoletti e con la regia di Liliana Cavani, e ancora nel 2007 e nel 2010 per ‘Un giorno di regno’, regia di Pier Luigi Pizzi. Fu un gioiello di produzione. A Parma sono sempre venuta per occasioni di classe, mai per routine».
Quali i suoi prossimi impegni?
«Ora vivo a Ginevra e a breve ho un recital qui. Poi farò una tournée di musica barocca con l’Accademia degli Astrusi di Bologna, una ‘Carmen’ in Cina; l’anno prossimo debutterò ‘Ifigenia in Tauride’ e a San Francisco canterò in prima assoluta ‘La ciociara’ di Marco Tutino».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

Morto Marino Perani, allenò il Parma

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo

Bottino da quantificare

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Economia

Rinnovato il contratto tra Number1 logistics Group e Barilla

"Obiettivi aziendali ma anche condivisione di valori"

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»