22°

Spettacoli

Mario Biondi: "Io e Renato Zero uniti dalla musica...e dai cappelletti"

Mario Biondi: "Io e Renato Zero uniti dalla musica...e dai cappelletti"
4

di Pietro Razzini

Definirlo un “poeta”, ora che il suo ultimo singolo sta scalando le classifiche musicali, è forse banale. Mario Biondi e Renato Zero sono musicalmente uniti in quello che si preannuncia come il successo dell’estate: “Non smettere più” è il titolo della canzone che sta spopolando da una decina di giorni nelle radio di tutta Italia. Lui, Mario Biondi, si prepara a un’estate di lungo e intenso lavoro. Nel frattempo, venerdì scorso, è stato protagonista di un concerto con i big della musica italiana, organizzato per finanziare due progetti per l’assistenza all’infanzia in Kenya e Zimbabwe. Ieri sera era in città e ha assistito alla performance di Sagi Rei in Piazza Garibaldi, nel cuore del centro storico di Parma: fra gli ospiti c'era anche l'ex di Amici Silvia Olari.

Vocalità differenti, quelle tue e di Sagi Rei. Tuttavia i parmigiani giunti nel “salotto della città” ieri sera sono rimasti tutti soddisfatti.
“Non posso che parlare bene di questo ragazzo: mi lega a Sagi una profonda amicizia, nata tre anni fa al Paparazzi di Crema, un locale tra Bergamo e Cremona. Il gestore del disco-pub mi invitò all’evento e sentii la sua musica. Io qualche mese dopo ricambiai la cortesia chiedendogli di partecipare alla presentazione di un mio disco”.

Cosa ti piace del suo modo di cantare? Si potrebbe fondere con la tua capacità di fare arte con le note?
“Ogni volta che lo ascolto, rimango colpito da come riesce ad arrangiare i pezzi: mi piace molto. Lo trovo, a suo modo, unico. Sono contento che stia ottenendo il successo che merita: non sapete quanti messaggi sconsolati ci mandavamo nei momenti di difficoltà artistica, inevitabili nella carriera di un cantante”.

Il lavoro, ora, procede nel migliore dei modi: il nuovo singolo con Renato Zero è ascoltatissimo nelle radio. Eri anche tu un sorcino?
“No, non sono mai stato un sorcino. Tuttavia, per indicare la mia stima nei confronti di Renato, posso raccontare un aneddoto. Sapete quali sono i dischi che ho comprato nei primi anni di venerazione per la musica? “Ebony and Ivory”, firmata dalla coppia Paul McCartney - Steve Wonder e “Più su” di Zero. Penso che questo episodio spieghi da solo la grande soddisfazione che ho avuto duettando con lui”.

Nella tua carriera ci sono già stati altri duetti importanti con pilastri della nostra musica.
“Ricordo con entusiasmo quello con Ornella Vanoni ma mi piace rimanere sull’attualità: se qualche anno fa qualcuno mi avesse detto che avrei cantato con Renato Zero, non ci avrei creduto ”.

Il rapporto con l’artista romano non si è fermato lì.
“Posso dire con soddisfazione che siamo diventati buoni amici. Renato è stato più volte ospite a casa mia: è rimasto entusiasta dei cappelletti di mia moglie. Lei è una cuoca divina: addirittura Pippo Baudo si è prenotato per assaggiare i suoi piatti”.

E tra un cappelletto e una sonata tra amici, Mario Biondi prosegue il suo viaggio nell’Olimpo della musica nazionale: dopo il successo, in diretta su Rai Uno dalla Piazza Inferiore della Basilica di San Francesco ad Assisi (la serata condotta da Carlo Conti ha fatto registrare 4.500.000 telespettatori), si preannuncia una estate di fuoco.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Milu

    16 Giugno @ 17.38

    Non è assolutamente vero che Biondi non nomina mai Parma , anzi se giri su youtube trovi parecchie sue interviste , una anche dalla Ventura , dove dice chiaramente di essere parmigiano d'adozione , prima di parlare informati meglio.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    16 Giugno @ 15.44

    In realtà lo abbiamo scritto più volte, e quindi lo davamo ormai per acquisito: Mario Biondi è catanese (quindi ha ragione Fiorello), ma da una dozzina d'anni ha messo su famiglia a Parma, e pur mantenendo le sue radici siciliane ha avuto vari contatti con la nostra città, perdipiù con grande disponibilità con tutte le testate del nostro gruppo (quindi abbiamo ragione anche noi a definirlo "parmigiano"). Se qualche volta, ultimamente, in qualche titolo compare solo "parmigiano" è appunto perchè davamo ormai per scontato che tutti conoscessero la sua storia. E' come quando Carla Bruni viene definita "francese". Comunque, per chi non sapeva, era giusto chiederci una puntualizzazione.

    Rispondi

  • Marco

    16 Giugno @ 13.48

    Voi dite che è parmigiano, ma lui, nelle interviste che ho letto parla sempre e solo di Catania. Parma non ricordo l'abbia mai neanche nominata.

    Rispondi

  • unaqualunque

    16 Giugno @ 10.57

    Domanda alla redazione: mi spiegate come mai voi definite Biondi "parmigiano" e Fiorello lo ha presentato come catanese? Grazie.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il pane: domani uno speciale di otto pagine

OGGI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Lealtrenotizie

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

1commento

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

5commenti

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

PARMA CALCIO

Faggiano e la B: «Ci proviamo»

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

7commenti

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

salumi da re

Norcini e salumieri a raduno a Polesine. Sfida al "panino teen-ager"

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon