23°

32°

Personaggio

Kabaivanska, che acuto sui debiti del Regio

Il grande soprano, che sarà omaggiata all'interno dei Festival Verdi, ha strappato applausi con il suo intervento: Chiedetene conto a chi li ha fatti»

Kabaivanska, che acuto sui debiti del Regio
Ricevi gratis le news
1

Sarà perchè ha vissuto d'arte, che notoriamente mantiene giovani, fatto sta che Raina Kabaivanska primadonna era e primadonna rimane, a dispetto delle 80 candeline sulle quali soffierà a dicembre. E' stato il grande soprano bulgaro, cui per l'appunto il Festival Verdi dedicherà un omaggio il 25 ottobre con una selezione di artisti della sua scuola di canto (tra i quali Virginia Tola e Simon Lim, già nel cast della «Forza»), a fare il pieno di applausi alla conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2014, con un intervento fuori programma tanto appassionato quanto condivisibile.
Le prime parole sono di ringraziamento per Fontana, che anche in nome della lunga amicizia scaligera l'ha inserita nel cartellone ufficiale: «Carlo sei ancora giovane - è l'appello della Kabaivanska - la pensione può aspettare. E mi raccomando, stai qui: Parma ha ancora bisogno di un grande sovrintendente come te».
Poi la grande artista scherza sulla collaborazione Parma-Busseto («La guerra è finita, è mai possibile? E pensare che durava da tanti secoli») per dire la sua sul concetto di «fare sistema»: «C'era una volta in Emilia Romagna l'Ater (in realtà c'è ancora, ndr) , un'associazione che univa tutti i teatri. Così io e i mie colleghi facevamo il giro di oltre 20 palcoscenici, con 25 recite complessive di ogni opera. Poi però succede che questo è il paese dei campanili, dove ognuno vuol essere più bravo del vicino, ed è andata a finire che ognuno voleva la propria opera. Così Reggio fa la sua, male; Carpi fa la sua, ancora peggio, e così via. Purtroppo il passato non serve niente».
«Io sono bulgara - continua la Kabaivanska - ma vivo in Italia da 55 anni e posso dire a ragion veduta che qui ci sono opportunità incredibili. Pensate a Salisburgo: con il Festival Mozartiano ci vive. Anzi, si può dire che Mozart dà da vivere a tutta l'Austria: con le opere, con i festival, ma anche con i cioccolatini e perfino con i reggiseni, Mozart è dappertutto. Dunque anche voi a Parma dovreste fare la stessa cosa con Verdi».
Dice testualmente «mettete Verdi nei vostri zamponi» (del resto vive a Modena) e mentre scatta l'applauso, parte a sorpresa l'affondo finale: «E poi scusate, tutti questi milioni rimasti sulla gobba del teatro: non sarebbe il caso di chiederne conto a chi ne ha avuto la responsabilità?». f.m.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    03 Giugno @ 07.21

    federicot

    un'altra che pensa che i debiti non sono i nostri.......fino a che non la capiremo i debiti verranno fatti a manetta

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

Higuain, Dybala, Mandzukic: la Juve travolge il Cagliari

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti