Cinema

"Trid c'me la bula": ma dentro c'è tutto l'orgoglio di Parma

Le Barricate del '22: i volti, i borghi e il dialetto. Giroldini: "Puntiamo ai festival e anche alla tv"

"Trid c'me la bula": ma dentro c'è tutto l'orgoglio di Parma

Una scena del film

0

La gente. Di ieri e di oggi. Uomini e donne del popolo che, nel racconto, s’interrogano, si confrontano, intrecciano parole e punti di vista, partendo da quell’evento storico unico che furono le Barricate del 1922 a Parma ma offrendo, come risultato, un incredibile caleidoscopio di vissuto vero e esperienze attoriali di grande ricchezza (con più fasce generazionali che entrano in gioco). E’ questa umanità la vera protagonista del film «Trid c’me la bula» («Triti come la segatura»), un originale quanto riuscito incontro di teatro e documentario, da poco concluso, prodotto da Primo Giroldini per «Effetto Notte» (con il sostegno della Regione, della Provincia, del Comune, e di alcuni enti locali), sotto la prestigiosa regia di Gianfranco Pannone (che, in quanto napoletano, ha saputo offrire una nuova lettura ai fatti parmigiani presentati).
«Prima di distribuirlo alle sale, contiamo di presentarlo, inedito, ad alcuni festival cinematografici, probabilmente Locarno, o Torino, e Roma, in una sezione anche non competitiva» ha spiegato Giroldini, aggiungendo: «E’ un film sicuramente adatto alla proiezione nelle scuole ma puntiamo anche alla vendita televisiva».
L’idea di questo progetto è nata più di un anno fa nel corso di un workshop durante il quale furono visionati alcuni scatti d’epoca realizzati da Amoretti e un documentario di Paolo Gobetti sugli ultimi supersiti delle Barricate. «Un film ad altezza d’uomo» (così l’ha definito uno degli interpreti, sullo slancio di un entusiasmo contagioso, diffuso tra la troupe), in cui si vuole rendere omaggio e ricordare la storia ma liberandola da ogni retorica artificiosa e da ogni enfasi celebrativa. Il registro adottato è, infatti, semplice (ma non semplicistico), quasi familiare, come se si volesse trasferire nel film l’oralità, oltre che la coralità, del racconto, sia nelle sequenze dei provini, parte integrante, esplicativa e significativa del film, che nei monologhi dei personaggi, quasi tutti in dialetto parmigiano. A dispetto del titolo, ciò che questo film mostra non è solo l’Oltretorrente di allora e la miseria della vita nei borghi, quanto, per contro, il valore umano di una città che seppe nonostante tutto reagire con dignità e orgoglio alla violenza fascista. Non solo gli Arditi combattenti e Guido Picelli, figure ormai leggendarie nella memoria collettiva, ma il popolo qualunque che, animato da coraggio, determinazione e spirito solidale, furono il sostegno morale (e concreto) di quelle Barricate. L’esito finale è un lavoro di grande forza espressiva in cui il ritratto di Parma emerso assume quasi una valenza universale nelle inquadrature in esterno (si riconoscono le strade ma potrebbero essere le vie di mille altre città, con le tante etnie che vi abitano) e si carica, altresì, nelle scene girate al Teatro Europa, dove gli attori smettono gli abiti contemporanei per indossare quelli d’epoca e provare le parti dialettali, di un rilevante significato metaforico: uomini e donne dell’oggi sentono la necessità, e forse il dovere, di recuperare quel passato di riscatto e senso dell’onore per riportarlo poi, anche fisicamente, nel presente (tra i giovani increduli seduti al bar, nelle vie affollate, sotto gli sguardi stupiti di chi si affaccia alle finestre…). Un film che ha il pregio di raccontare i fatti con attendibilità (Minardi, Gambetta e Becchetti sono stati i consulenti storici), senza sporcarsi di pregiudiziali ideologiche, ma semplicemente nel rispetto della “verità popolare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Vendono iPhone: ma è una truffa

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Calcio

Brodino per il Parma

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti