-2°

Spettacoli

«Estri d'estate»: giochi di suoni e sapori in quindici suggestive tappe

«Estri d'estate»: giochi di suoni e sapori in quindici suggestive tappe
0

Un sapiente mix di suoni e sapori. Dove? Alla rassegna «Estri d'estate» che torna - è la XIII edizione - a Parma e provincia dal 28 giugno al 5 settembre.  Ed è il gioco il tema di «Estri d’estate», stagione concertistica promossa dalla Provincia di Parma e Società dei Concerti Solares Fondazione delle Arti, in collaborazione con i comuni di Calestano, Collecchio, Colorno, Felino, Langhirano, Montechiarugolo, Neviano degli Arduini, Sala Baganza, San Secondo, Soragna, Sorbolo, Traversetolo. L'ingresso a tutti i concerti (inizio ore 21.15) è libero. «Il tema del gioco - spiega il direttore artistico Giampaolo Bandini, responsabile musica di Solares - è una chiave d’accesso straordinaria all’idea di musica che andiamo promuovendo da 13 anni con questo progetto. Un’idea inclusiva, in cui talenti estrosi e interpreti di rango internazionale condividono con il pubblico un’esperienza in cui la musica è anche gioco, piacere, fantasia, scherzo».

La filosofia del progetto

«Giochi di suoni e di sapori», recita il sottotitolo della rassegna: giochi che toccano più sensi intrecciando la musica e il cibo. Il pubblico potrà sperimentarli dentro alcuni degli scenari più belli del territorio, ville pievi e castelli. Ma anche nei musei che celebrano il cibo. Novità di quest’edizione è infatti la collaborazione con i Musei del Cibo della provincia di Parma. «Estri d’estate - ha spiegato nei giorni scorsi Gabriella Meo, assessore al Turismo della Provincia di Parma - è una preziosa combinazione di quello che la nostra provincia può offrire: eventi in cui la musica diventa spettacolo, luoghi straordinari da scoprire e i sapori di una terra che ha nell' enogastronomia una delle proprie tradizioni. E’ una formula di successo, collaudata. Fra le gradite nuove sorprese la presenza dei Musei del Cibo, una collaborazione che fa fare alla rassegna un ulteriore salto di qualità».
Nei tre santuari della food valley dedicati al Prosciutto di Parma, al Salame di Felino e al Parmigiano-Reggiano i sapori diventeranno allora storia e racconto grazie alle visite guidate da esperti. Poi, dopo i concerti, spazio alle degustazioni, in tema con gli appuntamenti musicali. «La scelta di ospitare i concerti di “Estri d’estate” - spiega Giampaolo Mora, presidente dell’Associazione Musei del Cibo - è stata immediata e naturale. L’enogastronomia è una forma d’arte ed i Musei del Cibo, contenitori di storia, gusto e tradizioni, aprono le porte alla musica dando vita a un concerto di sapori».

Chi e dove
I giochi iniziano con l’estro surreale della Banda Osiris, forte dell’ ennesimo successo televisivo a «Parla con me» (28 giugno, Villa Malenchini a Carignano). Continuano con l’Orchestra da Camera di Trento (Ensemble Zandonai), che ci fa sognare con le leggende della musica americana del ‘900, tra rhapsody e songs, tra Bernstein e Gershwin (3 luglio, Castello di Montechiarugolo). «Musica per ciarlatani, ballerini e tabarín» è il titolo con cui i Camillo Cromo presentano il loro sound che mixa sonorità gipsy, jazz e klezmer (5 luglio, piazza Martiri a San Secondo).
Un repertorio imperdibile di gag e trovate che irridono i riti e la seriosità dei concerti doc di musica classica: è la Little Nightmare Music e a proporla è il duo Igudesman & Joo (13 luglio, Museo del Salame di Felino). Sono invece passi di follia, magie e virtuosismi tra danza e percussione, quelli della tap dancer Sabine Hasicka che dialoga con la chitarra di Zsofia Boros (22 luglio, Corte civica di Traversetolo). Nelle atmosfere struggenti della musica popolare ungherese ci porta l’Orchestra Tzigana (24 luglio, Giardini della Rocca di Sala Baganza), diretta da Antal Szalai (anche primo violino), gradito ritorno a «Estri d’estate», mentre al grido di «Abbasso il tango!»  il Quintetto Bislacco e un virtuoso della voce come l’attore Matteo Belli omaggiano il Futurismo con un dialogo scoppiettante tra parole e musica, in occasione del centenario del Manifesto del Movimento fondato da Marinetti (29 luglio, Fondazione Magnani Rocca a Traversetolo).
La balalaika, la domra e il bayan, preziosi testimoni della tradizione musicale russa, sono i protagonisti di un viaggio speciale in due concerti condotto dal Grad Quartet, ensemble pietroburghese che in uno di essi dialogherà con la chitarra solista di Giampaolo Bandini (30 luglio, Museo del Parmigiano-Reggiano a Soragna e 4 agosto, Chiesa Santi Giovanni e Battista in Antreola a Neviano degli Arduini).
Uno straordinario virtuoso è il suonatore di bottiglie Zoran Madzirov, inventore del «bottigliofono», un congegno di 40 bottiglie scrupolosamente scelte e intonate con del liquido, poste su due file su due piani. Con esse Madzirov, che si è esibito con giganti della musica come Sting, Harry Belafonte, The Scorpions, suona di tutto, da Vivaldi a Mozart, dialogando con la chitarra di Sasa Dejanovic (1° agosto, Corte di Giarola a Collecchio).
Il Concerto a fiato L’Usignolo restituisce il piacere della riscoperta della civiltà musicale emiliana, tra liscio rondinelle e bombardini (7 agosto, Piazzale San Lorenzo a Calestano). Di grande prestigio la partecipazione di un musicista come Richard Galliano, che ci invita a conoscere le magie del gioco della fisarmonica (30 agosto, Chiesa di San Liborio presso la Reggia di Colorno).
La Bass gang cala invece «Un poker di contrabbassi», giocando con le note da Mozart a Beethoven, da Carosone ai Blues Brothers, fino alle colonne sonore di film famosi (3 settembre, Cortile del Museo del Prosciutto a Langhirano). Alla scoperta dei tesori del folklore musicale e della musica da ballo ci guidano i fiati del Concerto Cantoni che si uniscono per l’occasione con gli archi dei Musici di Parma (4 settembre, piazza Centro civico a Sorbolo). La chiusura con i Filarmonici di Busseto sarà un viaggio condotto sul filo del virtuosismo lungo tanti generi, stagioni ed epoche della musica (5 settembre, Pieve di Talignano a Sala Baganza).
Le degustazioni costano 15 euro e sono curate dai Musei del cibo della provincia di Parma e da Associazione di cultura materiale InOtio. È consigliata la prenotazione presso ParmaTurismi, Parma Point tel 0521 931800, info@parmapoint.it.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

4commenti

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Traffico

Pericolo nebbia questa mattina nel Parmense Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

7commenti

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

6commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti