Spettacoli

L'analisi su Michael Jackson - Ascesa e caduta di un mito: da Peter Pan del pop a orco

0

di Paolo Biamonte
La cosa più triste nella fine di  Michael Jackson è che si tratta di una morte annunciata. Un  simile disastro esistenziale non poteva che chiudersi con un  finale anticipato: il 29 agosto Michael avrebbe compiuto 51 anni  ma le notizie sulla sua salute, sempre avvolte in un velo di  mistero, facevano sembrare un relitto quello che vent'anni fa  era stato il più grande ballerino della musica black della sua  generazione.
A rendere ancora più simile la sua vicenda a una tragedia in  chiave pop è il fatto che sia morto due settimane prima del suo  grande ritorno: il 13 luglio avrebbe dovuto debuttare alla 02  Arena di Londra dove era in cartellone fino a settembre e poi da  gennaio a marzo. Doveva essere il suo riscatto, anche se non  sarebbero bastati dei concerti per cancellare la macchia  dell’accusa di pedofilia. Ridotto com'era, forse immaginava la  morte in scena, la fine perfetta per un artista. È difficile  trovare un caso simile di distruzione sistematica del proprio  mito: forse solo Elvis, che non a caso condivide il titolo di  King, il Re, ha messo in scena con pari teatralità la propria  autodistruzione. Da bambino prodigio a vecchio prematuro, da  Peter Pan del pop ad orco: ancora negli anni '90, nonostante le  voci che gli ronzavano attorno e la febbre da chirurgia plastica  sarebbe stato impensabile riassumere così la carriera di  Michael Jackson.
Guidato da un padre dispotico e brutale,  Michael aveva cominciato da bambino insieme ai fratelli, i «Jackson 5». Ma il suo mito è cominciato da solista all’alba degli anni  '80: stabilito un sodalizio artistico con Quincy Jones,  rielabora i suoni della dance aprendo al futuro dell’hip hop e  firma prima con «Off the wall» e poi con «Thriller» album che danno  un suono ad un’epoca. «Thriller» è uno dei dischi più venduti  della storia (a oggi più di 100 milioni di copie), un  capolavoro con cui Jackson diventa una star planetaria che  trascende i confini della musica. Un ballerino e un performer  formidabile, che sapeva intercettare suoni e gusti dei suoi  tempi. Poi verranno «Bad», l’ultimo con con Quincy Jones,  «Dangerous» (30 milioni di copie), il suo ultimo successo anche se  il modesto «Invincible» ne ha vendute 10 milioni, concerti trionfali che  erano un inno al kitsch, collaborazioni e riconoscimenti di ogni  genere, un fiume inarrestabile di soldi, i matrimoni farsa con  la figlia di Elvis prima e l’infermiera poi, la nascita dei  figli. Ma tutto attorno a lui sembrava una tragica soap opera:  l'identificazione con Peter Pan, il ranch-parco dei divertimenti  dove si è scoperto che ospitava ragazzini che lo denunciarono  per atti di pedofilia. Un declino vertiginoso, accompagnato da  una sempre più evidente incapacità di  controllare i propri demoni che, dopo il processo, lo avevano  messo in difficoltà finanziaria. Mette i brividi constatare  come non si possa evitare di raccontare la sua biografia senza  far passare in secondo piano la musica rispetto ai dati di  un’esistenza segnata dal folle desiderio di cancellare i segni  della sua negritudine che sembra il ritratto di un freak, un  incubo degno di quel capolavoro del video che è il clip di  «Thriller» firmato da John Landis. Ora manca solo che dopo la sua  morte si scateni lo sciacallaggio della corsa alla pubblicazione  degli inediti: forse ora è venuto il momento di fare uscire  l'album a cui, sempre nel mistero, si dice lavorasse da anni  insieme Will Iam dei Black Eyed Peas, Rodney Jerkins e Teddy  Riley.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)