11°

29°

Spettacoli

Il mito di Coco raccontato da Alfonso Signorini

Il mito di Coco raccontato da Alfonso Signorini
1

Mariacristina Maggi

"Potete chiedermi tutto quello che volete, da Chanel a Berlusconi e Noemi, ma se è possibile portatemi del prosecco al posto dell’acqua».  E’ iniziata come un gioco la chiacchierata con il giornalista e direttore di Chi e Tv Sorrisi e Canzoni, Alfonso Signorini, lunedì a Villa Eden per presentare la sua seconda biografia femminile (dopo quella di Maria Callas) dedicata a Gabrielle Bonheur Chanel, in arte Coco Chanel, «Chanel. Una vita da favola» (Mondadori).
«Sono molto soddisfatto perché il libro ha già venduto 65 mila copie ed è in testa alle classifiche», ha subito dichiarato Signorini, sottolineando quanto per capire un personaggio sia importante conoscerne l’infanzia.
«Quella di Coco - ha raccontato - è stata un’infanzia negata, segnata dalla prematura morte della madre, da un padre rinnegato e dai soprusi e dalle angherie delle suore di clausura alle quali è stata affidata insieme alla sorella in tenerissima età; un passato che ritorna sempre, anche nei suoi frequenti incubi. Un passato che - guarda caso, proprio come per la Callas - alimenta la sua sfrenata ambizione e il desiderio di riscatto: un desiderio di grazia e bellezza capace di sanare un’infanzia e un’adolescenza segnate dalla tristezza».

Sull'ambizione di Coco Chanel Signorini si è soffermato più volte: «Dopo tanto dolore è stata una donna che si è costruita una corazza, apparentemente rigida (aveva giurato a se stessa di non piangere mai, ndr), distante, ambiziosissima e manipolatrice; una donna che non lasciava spazio ai sentimentalismi; così come nella moda agli orpelli, al superfluo. Tutto in lei anelava all’essenzialità».  E poi ancora Coco amica di Stravinski, Picasso, Chagall, Cocteau, Edith Piaf; Coco appassionata mentre canta al Cafè Chantant la filastrocca da cui rubò il nome «Chi ha visto Coco al trocadero»; Coco che alla notizia della sua morte in un incidente stradale del suo grande amore Boy Capel corre sul luogo per toccare la lamiera che ancora fuma e sentire ciò che ha respirato per l’ultima volta; Coco collaborazionista del nazismo più che altro perchè le piaceva portarsi a letto gli ufficiali; Coco e l’immancabile Chanel n° 5, chiamato con il numero della boccetta contenente l’essenza prescelta: una vita degna del miglior foilleton, vissuto però sulla sua pelle.

 Una donna anticonformista e modernissima, molto concreta, sensuale (tra i suoi amanti anche i fratelli Kennedy), scaltra e coraggiosa, regina di stile ed eleganza. Insomma: Coco Chanel.
«Una favola di ieri che ha tanto da insegnare alla fugacità dei nostri tempi», dichiara infine Signorini.
E a chi gli domanda se oggi invece una vita da favola potrebbe definirsi quella di Noemi, risponde: «Secondo voi tra cento anni parleremo ancora di Noemi?».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Manu

    01 Agosto @ 23.26

    Speriamo che almeno di Chanel si sia informato un po' prima di scrivere le baggianate che ha scritto sulla Callas.... un gossipparo che viene preso seriamente. L'Italietta.....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca

festa

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca Gallery

A Cannes un trionfo italiano: la Trinca miglior attrice

cinema

A Cannes un trionfo italiano: la Trinca miglior attrice

ARRABBIATO

Risate

Si infuria con l'autista...poi succede l'istant karma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Incidenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

2commenti

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

risate e solidarietà

Balli di gruppo in piazza Garibaldi - Video - Foto

È in corso la Giornata del Naso Rosso di Vip Parma

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

aziende

Casappa, grande festa per i 65 anni: da Lemignano leader nel mondo Gallery

traffico

Gli autovelox della prossima settimana

PARMA CALCIO

Intenso allenamento senza Lucarelli e Munari: video-commento di Piovani

1commento

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

3commenti

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

tg parma

Pasimafi, il tribunale del riesame revoca i domiciliari: Grondelli è libero

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

tg parma

Scarpa: dalla sicurezza al welfare, ecco 10 punti per il rilancio della città Video

4commenti

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

evento

Gay Pride a Reggio, Anche Parma ci sarà "con entusiasmo"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

3commenti

POLITICA

Berlusconi torna ufficialmente in pista. Al suo fianco gli "amici a 4 zampe" Foto

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

Meteo

Weekend con il sole: è in arrivo il gran caldo Video

1commento

SPORT

Inghilterra

All'Arsenal l'FA Cup. Conte, sfuma la doppietta

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover