Spettacoli

Qui il classico sposa il rock Il risultato? Davvero perfetto

Qui il classico sposa il rock Il risultato? Davvero perfetto
0

Lucia Brighenti
I fasci di luce e il fumo di un concerto rock, ballerini classici in semplici abiti bianchi, che nulla aggiungono alla purezza di fisici atletici, ritmo, movimento e la musica senza età dei Pink Floyd: «Pink Floyd Ballet» di Roland Petit ha raccolto il caloroso plauso del pubblico parmigiano mercoledì sera, nella terza serata di «Sotto il cielo di Parma».
Il grande palcoscenico allestito nel cortile della Pilotta ha accolto il balletto rock, nuova produzione del Teatro alla Scala che riprende uno spettacolo creato nel 1972 dal famoso coreografo francese, poi ampliato nel 1991 e nel 2004. Un lavoro che nel suo assieme davvero non ha età grazie alla musica evergreen e all’energia dell’eternamente giovane di Roland Petit che con questo mix ha richiamato un pubblico tanto di giovanissimi quanto di over cinquanta. Il connubio tra la danza e il rock visionario della band inglese non era forzato, come forse si poteva temere, ma riusciva naturale grazie a una coreografia che fondeva classico accademico a passi liberi da regole, «sporcati» da movimenti apparentemente incontrollati e provocatori di spalle e di bacino e qualche pizzico di breakdance. Il tutto sullo sfondo di scene sorrette da semplici trame di luci (di Jean-Michel Désiré) che si facevano interpreti di una visionarietà psichedelica.
 Tredici i quadri che si susseguivano su brani tratti da celeberrimi album come «The Wall», «The Dark Side of the Moon», «Meddle», in cui si alternavano brani solistici, passi a due, momenti corali. Dall’energia demoniaca di «Run Like Hell», interpretata da un’irrefrenabile Antonino Sutera, al più misterioso e introspettivo «Is There Anybody Out There?», di cui era protagonista Mick Zeni (già applaudito dal pubblico parmigiano nel 2008, ne «Le Jeune Homme et la Mort» dello stesso coreografo francese) sino alla malinconica e sensuale interpretazione di «Nobody Home» di Gabriele Corrado, gli assolo maschili mettevano in mostra non solo la perizia tecnica dei ballerini ma personalità forti e interpreti di grande carisma, cui si univano nei passi a due ballerine del calibro della parmigiana Gilda Gelati e della splendida Francesca Podini. L’apice dell’energia si raggiungeva in momenti corali come sul ritmico «One of these Days», interpretato dal Corpo di Ballo del Teatro alla Scala che si fondeva davvero in un solo corpo all’unisono. Uno spettacolo molto coinvolgente, dunque, che non aveva mai la pretesa di aggiungere qualcosa alla musica ma ne seguiva l’onda emotiva donando gioia agli occhi. Possiamo solo immaginare come sia stato lo spettacolo del 1972 con la musica eseguita dal vivo dai Pink Floyd. Di sicuro la ripresa coreografica di Jean Philippe Halnaut e Lienz Chang è stata accolta da lunghi applausi per tutti, compagnia e solisti, che hanno concesso il bis di «One of these Days».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)