-4°

Spettacoli

Carreras e Parma, nuovo abbraccio

Carreras e Parma, nuovo abbraccio
0

di Elena Formica
Sotto il cielo di Parma, ancora una volta, José Carreras. Ed è un omaggio reciproco: quello della città che giovanissimo lo accolse con una valigia carica di sogni e di talento; quello del tenore che, dopo aver partecipato al Concorso «Giovani Cantanti Lirici» della Corale Verdi e averlo vinto in una strepitosa finalissima al Teatro Regio, ha conquistato il mondo, sconfitto una malattia assassina e meritato la fama inossidabile dei grandi. Questa sera alle 21,30, nel nuovo teatro 'en plein air' allestito in Pilotta, José Carreras canterà per un pubblico che lo ha sempre amato.
Un programma nuovo per la città che si è data a Verdi, ai lirici ardori e alla lunga attesa di riascoltarlo: brani dalle più celebri «zarzuelas» spagnole, le canzoni napoletane cantate da Caruso, Gigli e dai mitici tenori del passato, l’operetta viennese. Musica per tutti, musica sotto la luna. Il concerto replicherà a Taormina il 18 luglio; Carreras, anche in Sicilia, sarà accompagnato dall’Orchestra del Teatro Regio di Parma diretta da David Giménez.
L'appuntamento per l'intervista con Carreras è in un albergo non lontano dalla Pilotta. Con lui c'è l’assessore Luca Sommi, al quale si riesce a strappare soltanto una breve dichiarazione: «Con il maestro Carreras abbiamo parlato di alcuni interessanti progetti per il futuro...». Non una parola di più. Ma l’impressione è che, dopo il concerto di questa sera, non dovrà trascorrere troppo tempo prima di rivedere a Parma il tenorissimo catalano. Il tratto fine e cordiale di Carreras, quel velo di malinconia latina e sorridente che - diciamolo - faceva impazzire le donne e tuttora affascina, è sempre lo stesso. In più c'è la consapevolezza serena, virile, di vivere un tempo non scontato, ma irripetibile e senza pretesti. Il 13 luglio del 1987 Carreras scoprì di avere la leucemia. Guarito dopo un’aspra battaglia combattuta senza esclusione di mezzi (la malattia era brutale, la terapia tremenda), l’artista ha creato nel 1988 la Fundació Josep Carreras contra la leucèmia (www.fcarreras.org).
 «Nel periodo della malattia - ricorda il tenore - ho ricevuto affetto e solidarietà da parte di tante persone. Ho avuto la fortuna di guarire e mi sono sentito in debito nei confronti della scienza, dei medici e della comunità. Così mi è nata l’idea di dar vita a una fondazione che sostenesse la lotta contro la leucemia. Dal 1988 ad oggi, questa realtà ha continuato a crescere. La sede è a Barcellona e sono attive filiali negli Stati Uniti, in Svizzera e in Germania. In Spagna abbiamo realizzato il registro nazionale dei donatori di midollo osseo e siamo impegnati sul fronte della ricerca avanzata, ma anche nella costruzione di unità di trattamento e di alloggi per le famiglie dei pazienti in cura. In Germania organizziamo da 15 anni un 'gala' televisivo: ogni edizione frutta 6 o 7 milioni di euro da destinare alla lotta contro la leucemia. Abbiamo progetti molto ambiziosi tra cui un centro di ricerca a Barcellona con un centinaio di specialisti, di cui la metà impegnati nella ricerca. So che a Parma esiste un importante centro di oncoematologia pediatrica. Sono interessato a visitarlo e conto di fare qualcosa per sostenerlo».
L'agenda di José Carreras è impressionante. Concerti sempre e ovunque. Dall’Europa all’America fino all’Estremo Oriente. «Sì - ammette il tenore - lavoro moltissimo. Ma non è forse un lusso svolgere un’attività che è anche un’autentica passione? E poi mi piace viaggiare ed entrare in contatto con popoli lontani. E’ un modo per conoscere, un modo per capire come culture differenti percepiscano, ascoltino e amino la nostra musica, in particolare l’opera».
A proposito di opera: non è escluso che José Carreras possa tornare in teatro per una produzione lirica. «Se il titolo e le circostanze artistiche fossero giuste - conferma il tenore -, perché no? Sarei felice di valutare l’opportunità». Quasi una promessa. Il cielo di Parma testimone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

7commenti

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

sisma e gelo

Catastrofe nel Centro Italia: Parma in prima linea nei soccorsi Video

Il Soccorso Alpino di Parma opera sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

4commenti

terzo furto

Ladri e vandali in azione a "La Bula" che chiede aiuto Video

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

6commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

4commenti

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Le immagini terribili dell'hotel Rigopiano Gallery

INGV

Le onde sismiche della scossa 5.5 nel Centro Italia Video

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta