21°

31°

Spettacoli

Carreras e Parma, nuovo abbraccio

Carreras e Parma, nuovo abbraccio
0

di Elena Formica
Sotto il cielo di Parma, ancora una volta, José Carreras. Ed è un omaggio reciproco: quello della città che giovanissimo lo accolse con una valigia carica di sogni e di talento; quello del tenore che, dopo aver partecipato al Concorso «Giovani Cantanti Lirici» della Corale Verdi e averlo vinto in una strepitosa finalissima al Teatro Regio, ha conquistato il mondo, sconfitto una malattia assassina e meritato la fama inossidabile dei grandi. Questa sera alle 21,30, nel nuovo teatro 'en plein air' allestito in Pilotta, José Carreras canterà per un pubblico che lo ha sempre amato.
Un programma nuovo per la città che si è data a Verdi, ai lirici ardori e alla lunga attesa di riascoltarlo: brani dalle più celebri «zarzuelas» spagnole, le canzoni napoletane cantate da Caruso, Gigli e dai mitici tenori del passato, l’operetta viennese. Musica per tutti, musica sotto la luna. Il concerto replicherà a Taormina il 18 luglio; Carreras, anche in Sicilia, sarà accompagnato dall’Orchestra del Teatro Regio di Parma diretta da David Giménez.
L'appuntamento per l'intervista con Carreras è in un albergo non lontano dalla Pilotta. Con lui c'è l’assessore Luca Sommi, al quale si riesce a strappare soltanto una breve dichiarazione: «Con il maestro Carreras abbiamo parlato di alcuni interessanti progetti per il futuro...». Non una parola di più. Ma l’impressione è che, dopo il concerto di questa sera, non dovrà trascorrere troppo tempo prima di rivedere a Parma il tenorissimo catalano. Il tratto fine e cordiale di Carreras, quel velo di malinconia latina e sorridente che - diciamolo - faceva impazzire le donne e tuttora affascina, è sempre lo stesso. In più c'è la consapevolezza serena, virile, di vivere un tempo non scontato, ma irripetibile e senza pretesti. Il 13 luglio del 1987 Carreras scoprì di avere la leucemia. Guarito dopo un’aspra battaglia combattuta senza esclusione di mezzi (la malattia era brutale, la terapia tremenda), l’artista ha creato nel 1988 la Fundació Josep Carreras contra la leucèmia (www.fcarreras.org).
 «Nel periodo della malattia - ricorda il tenore - ho ricevuto affetto e solidarietà da parte di tante persone. Ho avuto la fortuna di guarire e mi sono sentito in debito nei confronti della scienza, dei medici e della comunità. Così mi è nata l’idea di dar vita a una fondazione che sostenesse la lotta contro la leucemia. Dal 1988 ad oggi, questa realtà ha continuato a crescere. La sede è a Barcellona e sono attive filiali negli Stati Uniti, in Svizzera e in Germania. In Spagna abbiamo realizzato il registro nazionale dei donatori di midollo osseo e siamo impegnati sul fronte della ricerca avanzata, ma anche nella costruzione di unità di trattamento e di alloggi per le famiglie dei pazienti in cura. In Germania organizziamo da 15 anni un 'gala' televisivo: ogni edizione frutta 6 o 7 milioni di euro da destinare alla lotta contro la leucemia. Abbiamo progetti molto ambiziosi tra cui un centro di ricerca a Barcellona con un centinaio di specialisti, di cui la metà impegnati nella ricerca. So che a Parma esiste un importante centro di oncoematologia pediatrica. Sono interessato a visitarlo e conto di fare qualcosa per sostenerlo».
L'agenda di José Carreras è impressionante. Concerti sempre e ovunque. Dall’Europa all’America fino all’Estremo Oriente. «Sì - ammette il tenore - lavoro moltissimo. Ma non è forse un lusso svolgere un’attività che è anche un’autentica passione? E poi mi piace viaggiare ed entrare in contatto con popoli lontani. E’ un modo per conoscere, un modo per capire come culture differenti percepiscano, ascoltino e amino la nostra musica, in particolare l’opera».
A proposito di opera: non è escluso che José Carreras possa tornare in teatro per una produzione lirica. «Se il titolo e le circostanze artistiche fossero giuste - conferma il tenore -, perché no? Sarei felice di valutare l’opportunità». Quasi una promessa. Il cielo di Parma testimone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Parma al voto: domani si decide il prossimo sindaco

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

fidenza

Catena di soccorsi e affetto salva un capriolo investito

traffico intenso

Autocisa: dopo una mattinata difficile, coda esaurita

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

CALCIO

Gli azzurrini battono la Germania e volano in semifinale

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse