13°

20°

Spettacoli

Un ponte tra la classica e il jazz: a Parma "The bridge"

Intervista al produttore americano è direttore della programmazione al Lincoln Centre di New York

Un ponte tra la classica e il jazz: a Parma  "The bridge"

Ponte tra Parma e New York

Ricevi gratis le news
0

Il nome di Jason Olaine, trombettista, produttore, e ora direttore della programmazione Jazz al Lincoln Centre di New York City, è legato ai più importanti sviluppi della scena jazz americana ed è ora impegnato in Italia per un progetto di fusione tra musica classica e jazz insieme al flautista parmigiano Claudio Ferrarini. In occasione della sua presenza a Parma per la registrazione della prima parte dell’album, che si compone di una quindicina di brani e presto verrà portato in tour in America, ci racconta qualcosa del progetto. A partire dal titolo, “The Bridge”, che lascia immaginare un vero e proprio ponte tra l’Italia e gli Stati Uniti.
«E’ un punto di partenza in cui tutti sono coinvolti: c’è Andrea Padova, un artista formidabile non solo come pianista ma come compositore, che ha composto brani con influenze principalmente classiche e jazz. C’è uno dei più apprezzati flautisti classici in circolazione, Claudio Ferrarini, uno dei pupilli di Wynton Marsalis, Dominick Farinacci alla tromba, Marc Abram al basso e uno “spiritato” Riccardo Biancoli alla batteria. L’album che stiamo preparando si intitola appunto “The Bridge” e rappresenta l’interconnessione tra la musica classica e il jazz».
Che idea ha del jazz contemporaneo?
«Non sono sicuro che sia facile identificarlo, così come non è facile definire il jazz. In generale sono per gli artisti che trovano una nicchia e fanno la propria carriera, finché c’è integrità e alto livello musicale lo rispetto».
Qual è la firma delle sue produzioni?
«Mi piace pensare che siano la fusione tra la visione e il suono di un artista. Il mio lavoro è aiutare gli artisti ad andare dove vogliono arrivare, a volte esplorare nuovi territori, ma sempre in linea con ciò che essi sono e con la loro visione del mondo. Resta sempre il loro disco, io sono a bordo per aiutarli a orientare la barca».
C’è un artista che avrebbe voluto produrre?
«Credo che avrei voluto produrre un album per mio padre che se n’è andato lo scorso anno. Suonava il piano da amatore e sì, un suo album sarebbe stato qualcosa di speciale anche se solo per noi».
Ci dica qualcosa del suo incarico al Lincoln Centre.
«In quanto direttore della programmazione gestisco gli spettacoli, i tour e gli artisti sotto il direttore artistico Wynton Marsalis. Oltre alle esibizioni con i migliori musicisti a New York City seguo la “Jazz at Lincoln Center Orchestra” che è probabilmente la migliore al mondo, in tournée anche tre, quattro mesi all’anno in ogni Paese».
Qual è il segreto per bilanciare vocazione artistica e business?
«Non c’è un segreto ma tante lezioni imparate nel tempo. Saper stare al gioco, lavorare dopo i concerti, restare determinati, imparare da ogni situazione e da ogni incontro, avere un’opinione e perseguirla, conoscere il mercato. Per far pendere la bilancia a favore dell’arte è utile essere un musicista (io suono la tromba), perché ti da la prospettiva di cosa significhi stare dall’altra parte della barricata. Poi, quando sei dalla parte del business devi far quadrare i conti, altrimenti niente soldi, niente arte, niente concerti… Per te e per i musicisti.
Rispetto ai canoni italiani, lei è un giovane uomo che ricopre una posizione importante. Essere giovani è un privilegio o un limite nel suo lavoro?
«E’ simpatico sentirmi dire che sono giovane, non lo sono poi tanto… a chi giovane lo è davvero dico: imparate il più possibile, immergetevi, assorbite e andate oltre. Credo che la cosa migliore sia essere vecchi e sentirsi giovani: questo potrebbe essere il segreto, ma nella vita, non solo nel lavoro!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

La Bugatti guidata da Juan Pablo Montoya da 0 a 400 Km/h a 0 in  42"

AUTO

Bugatti Chiron: da 0 a 400 km/h a 0 in 42 secondi

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spaghetti settembrini

LA RICETTA 

Gli "Spaghetti settembrini" della Peppa

Lealtrenotizie

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

5commenti

incidente

86enne in bici urtato da un'auto in via Baganza: è grave

OPERAZIONE

Milioni nascosti al Fisco, indagato anche il patron del Palermo Zamparini

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

6commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

1commento

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

Piazzale Maestri

Antiterrorismo «fai da te»: gli ambulanti si organizzano

1commento

Lutto

Addio a Pierino, il barista del Parco Ducale

1commento

MALTEMPO

Strada Naviglio Alto in versione lago

ieri sera

Black-out per un guasto nella zona Nord di Parma

3commenti

fotografia

L'affascinante spettacolo catturato dai parmigiani cacciatori di tornado Gallery

Borgotaro

C'erano una volta i «diavoli rossi»

SISSA

Pescando in Taro con il bilancione

Onorificenze

Salva una donna da un incendio: premiato in Provincia

serie B

Parma amaro: stop a Ceravolo. Ma Lizhang sarà al Tardini Video

L'attaccante è di nuovo alle prese con i problemi al tendine dell'adduttore destro

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

catania

Dottoressa della guardia medica violentata in ambulatorio: arrestato un 26enne

Birmania

Suu Kyi: "Più della metà dei villaggi Rohingya non colpiti da violenze"

2commenti

SPORT

parma calcio

Le pagelle in dialetto parmigiano

calcio

Rooney ubriaco alla guida, patente ritirata 2 anni

SOCIETA'

agroalimentare

«Caseifici aperti»: ecco dove andare nel Parmense

sant'andrea bagni

Le nozze del vicesindaco di Medesano

MOTORI

IL TEST

Nuova Polo: ecco come va la sesta generazione

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...