13°

31°

Spettacoli

Un ponte tra la classica e il jazz: a Parma "The bridge"

Intervista al produttore americano è direttore della programmazione al Lincoln Centre di New York

Un ponte tra la classica e il jazz: a Parma  "The bridge"

Ponte tra Parma e New York

0

Il nome di Jason Olaine, trombettista, produttore, e ora direttore della programmazione Jazz al Lincoln Centre di New York City, è legato ai più importanti sviluppi della scena jazz americana ed è ora impegnato in Italia per un progetto di fusione tra musica classica e jazz insieme al flautista parmigiano Claudio Ferrarini. In occasione della sua presenza a Parma per la registrazione della prima parte dell’album, che si compone di una quindicina di brani e presto verrà portato in tour in America, ci racconta qualcosa del progetto. A partire dal titolo, “The Bridge”, che lascia immaginare un vero e proprio ponte tra l’Italia e gli Stati Uniti.
«E’ un punto di partenza in cui tutti sono coinvolti: c’è Andrea Padova, un artista formidabile non solo come pianista ma come compositore, che ha composto brani con influenze principalmente classiche e jazz. C’è uno dei più apprezzati flautisti classici in circolazione, Claudio Ferrarini, uno dei pupilli di Wynton Marsalis, Dominick Farinacci alla tromba, Marc Abram al basso e uno “spiritato” Riccardo Biancoli alla batteria. L’album che stiamo preparando si intitola appunto “The Bridge” e rappresenta l’interconnessione tra la musica classica e il jazz».
Che idea ha del jazz contemporaneo?
«Non sono sicuro che sia facile identificarlo, così come non è facile definire il jazz. In generale sono per gli artisti che trovano una nicchia e fanno la propria carriera, finché c’è integrità e alto livello musicale lo rispetto».
Qual è la firma delle sue produzioni?
«Mi piace pensare che siano la fusione tra la visione e il suono di un artista. Il mio lavoro è aiutare gli artisti ad andare dove vogliono arrivare, a volte esplorare nuovi territori, ma sempre in linea con ciò che essi sono e con la loro visione del mondo. Resta sempre il loro disco, io sono a bordo per aiutarli a orientare la barca».
C’è un artista che avrebbe voluto produrre?
«Credo che avrei voluto produrre un album per mio padre che se n’è andato lo scorso anno. Suonava il piano da amatore e sì, un suo album sarebbe stato qualcosa di speciale anche se solo per noi».
Ci dica qualcosa del suo incarico al Lincoln Centre.
«In quanto direttore della programmazione gestisco gli spettacoli, i tour e gli artisti sotto il direttore artistico Wynton Marsalis. Oltre alle esibizioni con i migliori musicisti a New York City seguo la “Jazz at Lincoln Center Orchestra” che è probabilmente la migliore al mondo, in tournée anche tre, quattro mesi all’anno in ogni Paese».
Qual è il segreto per bilanciare vocazione artistica e business?
«Non c’è un segreto ma tante lezioni imparate nel tempo. Saper stare al gioco, lavorare dopo i concerti, restare determinati, imparare da ogni situazione e da ogni incontro, avere un’opinione e perseguirla, conoscere il mercato. Per far pendere la bilancia a favore dell’arte è utile essere un musicista (io suono la tromba), perché ti da la prospettiva di cosa significhi stare dall’altra parte della barricata. Poi, quando sei dalla parte del business devi far quadrare i conti, altrimenti niente soldi, niente arte, niente concerti… Per te e per i musicisti.
Rispetto ai canoni italiani, lei è un giovane uomo che ricopre una posizione importante. Essere giovani è un privilegio o un limite nel suo lavoro?
«E’ simpatico sentirmi dire che sono giovane, non lo sono poi tanto… a chi giovane lo è davvero dico: imparate il più possibile, immergetevi, assorbite e andate oltre. Credo che la cosa migliore sia essere vecchi e sentirsi giovani: questo potrebbe essere il segreto, ma nella vita, non solo nel lavoro!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Ruspe al lavoro nel laghetto del Ducale (1995)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«+50 no limits» Idee e proposte per i migliori anni

INIZIATIVE

«+50 no limits»: idee e proposte per i migliori anni

Lealtrenotizie

Una lettrice: "Un uomo nudo nel piazzale della stazione"

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

11commenti

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

1commento

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

8commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

Carabinieri

Spaccio a domicilio: arrestato 30enne a Sorbolo

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MONZA

Ragazza violentata per anni e sequestrata per punizione: 24enne in manette

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

Gazzareporter

"En passant", crepuscolo parmigiano

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover