16°

Spettacoli

Antonello Venditti re della Pilotta: musica e simpatia

Antonello Venditti re della Pilotta: musica e simpatia
0

Pierangelo Pettenati
E' sempre stato facile identificarsi nelle canzoni di Antonello Venditti: c'erano quelle politiche, c'erano quelle d’amore, quelle sulla sua Roma che diventava la nostra, quelle sull'adolescenza e il conseguente passaggio alla fase adulta con i suoi primi miti. Tutte con quel tocco di saggezza popolare di chi, in mezzo alla «ggente» ci è vissuto e cresciuto.
Come per molti autori, il periodo d’oro, della novità e delle vendite milionarie è passato, ma il costante impegno, l’onestà, quel suo stile inconfondibile incorniciato da un panama e un paio di Ray-Ban hanno tenuto legati attorno a sé un pubblico numeroso e affezionato. Lo stesso pubblico numeroso e affezionato che ieri, appena apparso sul palco di «Sotto il cielo di Parma» l’ha salutato con un caloroso applauso. Prima e dopo «Dalla pelle al cuore», la canzone che dà il titolo all’ultimo disco e al tour che da un paio d’anni lo porta in giro per l’Italia. Da Parma mancava però da quattro anni, e lui se ne ricorda nel discorso di saluto: «Benvenuti in questa serata d’estate. Ci sono temporali ovunque, ma malgrado sia venerdì 17, forse la sfanghiamo. Sono contento di essere qua, ho dovuto fare un supplemento di tournée per essere di nuovo a Parma, dove ho tanti amici. Non vi dico cosa ho mangiato. Zibello, Langhirano, Felino! Non sapevo dove andare. C'è chi fa grandi discorsi, io, vedete, parlo di prosciutto, sono molto più semplice».
Il vero concerto inizia con una serie di canzoni veramente storiche: «Ci vorrebbe un amico» e «Giulio Cesare».

I tempi sono cambiati: ai mondiali del '66 Pelè era la regina d’Inghilterra, in quelli del 2006 trionfa Totti («Un ragazzo come me», dice nel testo cambiato), ma quelle canzoni restano come una foto ricordo, da guardare per capire se oggi siamo quelli che volevamo essere o che pensavamo di diventare. Il lupo perde il pelo ma non il vizio, e lui, vecchio leone dei palchi, non perde il suo lato politico: «Ci sono persone, luoghi e canzoni indimenticabili. Per me la prossima è storica. Il mondo va indietro, anziché avanti, soprattutto nel mondo dei diritti. La donna e le classi sociali che stavano per emergere sono stati ributtati indietro. Questa canzone avrei potuto scriverla oggi ma l’ho scritta in anticipo. E’ tutta da cantare». E tutti la cantano, «Sara». Ogni canzone è una piccola parte di mondo: «Notte prima degli esami» dedicata ai «bocciati», «Roma capoccia» (scritta quando aveva 14 anni), «Stella» dedicata alla scorta di Falcone. Il leone ruggisce e graffia con il sound della sua ottima band, con canzoni come «Sotto il segno dei pesci», coi suoi discorsi tra ironia e sentimento sulla Roma, sul PD, sui comunisti, sul suicidio di amici e miti come Di Bartolomei, Pantani, Tenco ai quali è dedicata «Tradimento e perdono»: «Non si sa chi sia il tradito ma so che noi dobbiamo perdonare».
 Dopo aver accompagnato tutta la serata, passione e sentimento sono esplosi con il suo classico fra i classici «Ricordati di me». Lo faranno in tanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia