Spettacoli

Baglioni racconta il lungo viaggio di un grande amore

Baglioni racconta il lungo viaggio di un grande amore
0

di Caterina Zanirato
Claudio Baglioni ha accompagnato il pubblico del Cortile della Pilotta in un vero e proprio salto nel tempo. Il suo «Gran concerto», incluso nel più ampio progetto di «Qpga» (acronimo di «Questo piccolo grande amore») composto anche da un film e un libro, è riuscito nell’intento di coinvolgere gli spettatori in un racconto ‘musicale’, una sorta di opera pop, tra immagini, performance vocali, suoni e luci coordinate in un’unica armonia.
Il concerto ha raccontato la storia di un amore, i cui tempi sono scanditi dalle parole del suo grande successo, Questo piccolo grande amore: l’inizio, il capanno, l’arcobaleno, l’appuntamento, il rimpianto, il ricordo. Il cantautore ha aperto il concerto con una dedica speciale alla sua città, Roma: un punto di partenza per fuggire e il luogo ideale da dove ripartire. Poi, un salto negli anni ’70, il tempo delle rivolte studentesche. Ed ecco i suoi primi successi: «In viaggio» e «Piazza del Popolo», con Baglioni che si divide tra pianoforte e chitarra, con alle spalle immagini di quel tempo. Il viaggio prosegue con un incontro che cambierà la sua vita, quell’incontro a cui è dedicato tutto il concerto: il primo amore, quello che non dura tutta la vita, ma la cambia per sempre. E l’artista romano ha proseguito snocciolando «Una faccia pulita», «Nuvole e sogni», «Battibecco», «Con tutto l’amore», «Che begli amici», «Torta di nonna» e «Mia libertà».
 Immancabile l’atmosfera romantica con «La prima volta». Tutti brani cantati con perfezione impeccabile, grazie a quella voce che ha reso Baglioni un artista senza tempo, apprezzato da tutte le generazioni.
L’amore poi brucia, aumenta e cambia forma: ed ecco arrivare «Quel giorno», «Io ti prendo», «Stazione Termini», «Quanta strada». Filmati spensierati, scene di matrimoni e paesaggi da sogno - tanto citati nei brani di Baglioni - passano alle spalle del cantautore. Ma qualcosa si rompe e l’amore finisce. E arriva il rimpianto. «Ci fosse lei», «Questo piccolo grande amore», «Porta Portese», «Quanto ti voglio», «Sembra il primo giorno», «L’addio», si susseguono, in un’armonia di immagini, parole e musica. E Baglioni, perfetto padrone del palcoscenico, si alterna tra pianoforte, chitarra, tastiere, regalando al pubblico un’emozione dietro l’altra. Ma da vero showman, non dimentica di regalare al pubblico gli altri suoi grandi successi: «Avrai», «Mille giorni», «Quante volte», «Sono io», «E tu», «Io sono qui», «Strada facendo», «Via» e «La vita è adesso», che mandano la platea della Pilotta in delirio.
Una vera e propria magia quella di Baglioni, che è riuscito ad unire generazioni completamente diverse. «Sotto il cielo di Parma», ieri sera, si sono radunate 2400 persone e i biglietti erano esauriti da settimane. Ragazzine abbracciate alle mamme, che stringevano la mano alla nonna: il pubblico del cantautore romano, complice il suo fascino, è sempre stato prevalentemente femminile. Sul palco, insieme a lui, Paolo Gianolio, Roberto Pagani, Stefano Pisetta, John Giblin e Pio Spiriti. Le canzoni dal riarrangiamento inedito presentate in anteprima nel «Gran concerto» saranno contenute nel suo nuovo cd, che sarà pubblicato a settembre.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

7commenti

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

10commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

5commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

36commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

9commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

ROBOTICA

Con il "guanto" hi-tech i quadriplegici mangiano da soli

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

nel bicchiere

«Conte Durlo Vin Santo di Brognoligo»: rarità e delizia

SPORT

Formula 1

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ECONOMIA

istat

Un italiano su 4 a rischio povertà: ecco a cosa si rinuncia

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà