-2°

Spettacoli

Marco Carta: 5mila spettatori all'Euro Torri

Marco Carta: 5mila spettatori all'Euro Torri
14

di Caterina Zanirato

Cinquemila adolescenti, ieri sera, hanno accolto Marco Carta all’Euro Torri urlando a squarciagola, tra lacrime e peluches pronti da lanciare sul palco. Per il vincitore di «Amici» e dell’ultima edizione del festival di Sanremo c'è chi si è presentato nel parcheggio del centro commerciale alle 9 del mattino, sfidando il caldo torrido di ieri. E alle 13, sotto al palco, c'erano già un centinaio di ragazzine con striscioni e cornetti luminosi, disposte a tutto pur di vedere dal vivo il loro idolo. Ma Marco è riuscito a evitare l’assalto delle fan, saltando le prove pomeridiane e arrivando sotto al palco con mezz'ora di ritardo, direttamente in automobile, raggirando così ogni flash e richiesta di autografi. Una volta salito sul palco è iniziato lo show del cantante sardo, che ha riproposto brani del suo primo album «Ti rincontrerò», uscito dopo la vittoria ad «Amici» di Maria de Filippi, e di «La forza mia», il cd pubblicato il 20 febbraio scorso, dopo la vittoria di Sanremo. Ma il nuovo idolo delle adolescenti ha proposto anche cover di canzoni italiane, in medley riadattati in chiave pop: da «Mi ritorni in mente» a «Almeno tu nell’universo». Carta ha spaziato anche nel panorama internazionale, scatenandosi sulle note di pezzi sempreverdi come e «When you say nothing at all» di Ronan Keating, oltre a un medley internazionale in omaggio a Michael Bolton, Elton John e Barry White. Che Carta sia un fenomeno costruito o un vero talento, poco importava alle 5 mila ragazzine - l’età variava dai 6 anni ai 18 - che ieri hanno preso d’assalto il centro commerciale parmigiano: per tutta la durata del concerto hanno urlato senza sosta le canzoni di cui sapevano tutte le parole a memoria, saltando scatenate durante le canzoni più ritmate e accendendo «gli accendini di nuova generazione», ovvero i cellulari, durante le canzoni più melodiche. Ovazioni per l’ultimo singolo «Dentro ad ogni brivido» e per «La forza mia», brano che ha portato l’ex parrucchiere a vincere il primo premio all’edizione 2009 di Sanremo. Con Carta, sul palco, c'erano Simone Aiello e Fabio Vitello alle chitarre, Vanni Antonicelli alle tastiere, Marilena Montarone al basso, Loris Luppino alla batteria, Laura Carusino e Mary Dima ai cori. Nel backstage lo ha raggiunto, poi, anche l'amica Silvia Olari. La giovane star del pop italiano, comunque, ha dimostrato di avere una grande voce, dal timbro - e dall’accento - inconfondibile, cantando senza pause per un’ora e quaranta e senza mostrare cedimenti. Ma ora, spetterà a lui staccarsi dal ruolo di idolo delle giovanissime dimostrando di avere le doti per inserirsi nel panorama musicale italiano in maniera stabile e non essere una semplice «meteora». foto di Enrico Gabbi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vale

    01 Agosto @ 21.22

    non ci posso credere..si continua con la storia dei bambini e delle ragazzine?vi smentite da soli..si vede benissimo dalle foto pubblicate da voi stessi che il pubblico era veramente molto vario..prchè vi ostinate a far passare messaggi non corretti, e vi smentite da soli per giunta pubblicndo foto che testimoniano l'opposto?ma è uno scherzo o una provocazione nei confronti dei fans di Marco?

    Rispondi

  • Lori

    01 Agosto @ 10.03

    Ero presente al concerto. Non riesco a capire perché da parte dei giornalisti c'è questa determinazione a voler ridurre il pubblico ai giovanissimi. Le foto parlano chiaro. Le ragazzine occupavano naturalmente le prime file, ma il pubblico era all'80 per cento di tutte le età. Giusto il commento sulla voce invece. Mi ha colpito molto. Il ragazzo ha talento.

    Rispondi

  • massimo

    01 Agosto @ 02.39

    come nella canzone dei boys? e ti gridavan cheee e ti gridavan che!!......

    Rispondi

  • Adriana

    31 Luglio @ 22.31

    Il suo concerto è stato bellissimo!!!! MARCO CARTA è stato bravissimo... tvtb

    Rispondi

  • stefano

    31 Luglio @ 21.52

    Buonasera sono un padre di 45 anni che ieri sera ha accompagniato i propi figli al concerto.Prima di commentare l"evento,vorrei fare un plauso ai commercianti di euro torri perchè riescono ad organizzare queste serate in maniera impeccabile sia a livello di organizzazione che di sicurezza.Entrando poi nel merito, del "concerto",visto ed ascoltato, da me ieri sera,vorrei esprimere alcuni pareri.Arrivato all"Euro torri,ho notato subito,uno splendido palco,peccato però, che il" cantante" che doveva salirci ha poi dimostrato di essere solo un vanitoso ragazzino che solo i programmi televisivi hanno reso famoso.Il concerto,è iniziato con più di mezzora di ritardo,e questo, non perchè l"artista, ha fatto tardi ha firmare autografi (pare non ne abbia firmato nemmeno uno, questo per il rispetto dei suoi fan in attesa da ore) ma solo per sua decisione.Salito sul palco,forse freddo di voce nonostante i 30 gradi e oltre,nelle prime 2 canzoni,ha stonato piu volte.Dopo un"ora e mezza circa di questa cosa che mi riesce ancora oggi difficile definire concerto,per microfoni che fischiavano,e arrangiamenti di canzoni di altri ARTISTI ,a dir poco ridicoli,ha detto ai suoi fan,che il divertimento volgeva al termine,in quanto ,avendo molti impegni nel periodo estivo non poteva andare oltre.Solo su richiesta del pubblico lo spettacolo è continuato per ben un"altra canzone,e lui lascia la piazza,ripeto,la piazza, che i musicisti stanno ancora suonando.Detto totto ciò,vorrei solo aggiungere, che tutti i più grandi cantanti,(faccio solo un nome VASCO ROSSI) dicono che il successo sia un mix di aggettivi,bravura, fortuna,ed umiltà,e penso che il signior Marco Carta, per ora dimostra di averne solo uno dei tre,e se continua su questa strada, ne sentiremo parlare ancora per poco.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

7commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

fino al 23 febbraio

Al via le iscrizioni per la Maratona delle Terre verdiane

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto