Spettacoli

Paolo Rossi domani a Bibbiano

Paolo Rossi domani a Bibbiano
0

Paolo Rossi ritorna dopo alcuni anni di assenza dalle scene con “Sulla strada ancora”, un happening che mescola, come è nel suo stile, la realtà con l’immaginazione. Un percorso ricco di affabulazioni, monologhi, poesie, barzellette e vita vissuta.
Questo lavoro prende spunto dalla storia di uno spettacolo mai andato in scena, Ubu Re d’Italia, fino ad immaginare il prossimo ancora da realizzare, come in una sorta di ponte immaginario.
Dalla patafisica alla satira, da Cechov a Lenny Bruce fino a Shakespeare. L’attore, protagonista unico in scena, proporrà diversi modi di far teatro, cercando di ri-scoprire il rapporto con il pubblico e con il suo corpo, in un gioco di ruoli di cui proprio il pubblico sarà il metaforico regista. Per questo ogni serata potrà essere diversa da tutte le altre. Paolo Rossi presenterà brani scritti da Stefano Benni, Carolina de La Calle Casanova, Riccardo Pifferi e Renato Sarti che cura anche la regia. Il programma spettacoli della Festa dell’Unità a Bibbiano continua con Andrea Rivera, martedì 11 agosto e Marco Marzocca che chiuderà la rassegna venerdi 14 agosto. Entrambi gli spettacoli saranno ad ingresso gratuito. Mentre 10 euro è il costo del biglietto per il recital di Paolo Rossi.

Nato nel ‘53 a Monfalcone, milanese d’adozione, Paolo Rossi spazia da trent’anni dai club ai grandi palcoscenici, dal teatro tradizionale al cabaret, dalla televisione al tendone da circo: ma dovunque ha proposto il suo personale modo di “fare spettacolo” che, pur immergendosi appieno nelle tematiche dell’oggi, non prescinde mai dall’insegnamento dei classici antichi e moderni, da Shakespeare a Moliere a Brecht, alla amatissima Commedia dell’Arte. Paolo Rossi ha avuto l’immenso merito di accostare i pubblici del teatro e dei tendoni rock, e tanti dei suoi monologhi volano infatti come canzoni, con una presa mass-mediologica straordinaria, anche per quella sua incredibile capacità di dar sempre nuova vita ed idee ad un teatro non accademico che ha però il coraggio di non tradire le proprie radici storiche. Apprendista comico sulle pedane dei club, esordisce come attore nel ‘78 in Histoire du Soldat  per la regia di Dario Fo. A lungo con la compagnia del Teatro Dell’Elfo, nel 1984 interpreta con grinta e passione Nemico di Classe diretto da Elio De Capitani, e nel 1985 Amanti e Comedians diretti da Gabriele Salvatores; veste poi i panni di Ariel ne La Tempesta con Carlo Cecchi.

Presto irrompe il suo personale e creativo modo di fare teatro: ecco quindi Recital, Chiamatemi Kowalski (1987), The Times They Are a-Changin’… Un’altra Volta … Again!, cui seguono spettacoli dalla struttura originale che li fa definire “antimusical sociali”, tutti con la regia di Giampiero Solari: tra questi, Le Visioni di Mortimer (1988); La Commedia da due lire (1990), significativa esperienza di rilettura di un particolarissimo classico come L'opera del Mendicante di John Gay; C’è Quel che C’è e contemporaneamente il monologo Operaccia Romantica, nel 1991, con cui Paolo Rossi offre un quadro irriverente dell’Italia contemporanea, sollevando entusiasmi unanimi tra pubblico e critica. Nel ‘93 interpreta Pop & Rebelot e va in scena all’XI° Festival di Asti con Jubilaum di Tabori. E’ del ‘94 la sua personale rilettura della storia di Milano dal 1963 al ‘94, con lo spettacolo Milanon Milanin. Paolo è ormai personaggio centrale sulla scena italiana.  Anche il vasto pubblico delle platee televisive ha nel frattempo occasione di conoscerlo: la sua prima “avventura” sul piccolo schermo, quel Su la Testa su Rai 3 nel 1992, fa epoca e diventa la trasmissione del momento. Straordinario ed intelligente intrattenitore, Paolo Rossi, affiancato da Cochi e Lucia Vasini (compagna di molti dei suoi primi spettacoli teatrali), ha l’ulteriore merito di proporre al grande pubblico nella sua trasmissione, tra gli altri, personaggi come Aldo Giovanni e Giacomo, Antonio Albanese, Maurizio Milani, che vedono proprio da allora nascere la loro popolarità.
Il 1995 è un altro anno molto importante: l’idea straordinaria è Il Circo di Paolo Rossi, spettacolo itinerante che si sposta con una carovana ed una serie di tendoni per tutta l’Italia (100 repliche in due stagioni), col suo gruppo di 18 tra musicisti e attori/mimi (tra cui i prepotentemente emergenti Aldo Giovanni e Giacomo), divenendo in breve il vero e proprio fenomeno teatrale - e di spettacolo in genere - del momento.  Per informazioni 340/3649259

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

feste

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

4commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

2commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

Lega Pro

Parma, sfida delicata contro il Bassano. Diretta dalle 14.30

E alle 21.30 la partita in differita su Tv Parma

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

2commenti

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

4commenti

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

6commenti

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

bologna

Agente si spara al pronto soccorso, è gravissimo

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

1commento

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery