-4°

Spettacoli

Jurman, talento e simpatia. Con la «sorpresa» Biondi

Jurman, talento e simpatia. Con la «sorpresa» Biondi
1

 di Giulia Coruzzi

Simpatia e talento tra palco e platea. Luca Jurman è stato protagonista domenica di un coinvolgente concerto a Lesignano; ciliegina sulla torta il finale con Mario Biondi. Lesignano ha ospitato dunque, nell’ambito delle iniziative del Festival del prosciutto 2009, un grande protagonista della scena canora italiana. Una serata di intense sonorità e convincenti interpretazioni, in cui tutta l’energia vocale di Luca Jurman, accompagnato da una band di notevole forza musicale, ha plasmato uno spettacolo capace di coinvolgere il pubblico per nulla intimorito dalle basse temperature e dall’umidità.

 Un’intesa particolarmente vivace si è subito instaurata tra il cantante - nonché ottimo pianista - e la platea. Una scaletta, quella proposta da Jurman, che non poteva non entusiasmare. Ad aprire il concerto «Superstition», che ha lasciato intendere il carattere della serata: funky e rhythm and blues, ritmo e virtuosismi. Luca Jurman ha riproposto i classici della Motown, le atmosfere jamaicane di Bob Marley, il sound degli U2, con una predilezione particolare per gli anni '70, brani noti a tutto il pubblico che non ha mai smesso di tenere il tempo e cantare insieme alla band i successi di Stevie Wonder, Ray Charles, Lionel Richie, Marvin Gaye. 
Nella prima parte della serata, con «I heard it to the grapevine», «Ora ho bisogno di te», «Is this love» e «With or without you» è emersa l’originalità degli arrangiamenti, curati dallo stesso Jurman. Ma sul palco non c'erano solo il talento dell’artista e della sua compagine: il «maestro» di «Amici» ha vestito i panni del professore e ha dedicato la parte centrale del suo spettacolo al pubblico dividendolo in due e insegnando, con pazienza e simpatia, le parti con cui avrebbe dovuto rispondere durante la canzone «All night long». E per far capire «chi» e «come» doveva ripetere «jambo jambo», «all night» e «yeeeah» ha lasciato il palco ed è sceso in platea. I brani tratti dal suo album «Back to Luca Jurman» e alcuni pezzi storici della black music hanno regalato a Lesignano atmosfere soul, funky e R&B. 

Nella seconda parte del concerto «Upside down», «How sweet it is to be loved by you», «Knok on wood», «I can't stand the rain» e, naturalmente, non poteva mancare «Georgia on my mind», brano particolarmente caro all’artista. Ma c'è stato spazio anche per le sorprese: Monica Farina, presentatrice della serata, è tornata sul palco verso fine serata per invitare a cantare con l’amico Luca Jurman Mario Biondi. Sulle note di «I believe I can fly» i due si sono divertiti (facendo pari o dispari per dividersi i microfoni) e hanno duettato sposando meravigliosamente i propri timbri vocali, perfettamente padroni delle proprie intensità. E sulla loro somiglianza, fisica e artistica, Jurman ha scherzato: «Ci hanno separati nella culla». Dopo gli applausi, il bis. Jurman è rimasto solo al pianoforte per la canzone dell’arrivederci, «Ordinary people», prima della quale ha ricordato: «Non perdetevi in voi stessi. Ricordatevi di chi avete accanto».  Il concerto ha avuto un’importante finalità benefica: parte dell’incasso sarà devoluto alla Nefrologia della Clinica Pediatrica dell’Ospedale Maggiore di Parma per consentire l’elaborazione dei protocolli diagnostico terapeutici e la ricerca.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luisa

    01 Settembre @ 23.53

    Un grande ed unico artista, impareggiabile, dal cuore d'oro, con un immenso amore per la musica; questo è Luca Jurman. Una persona fantastica che mi ha sempre trasmesso tantissime forti emozioni. Unitamente al maestro anche Mario Biondi mi emoziona tantissimo, una persona semplicemente meravigliosa , un grande musicista. Grazie per la vostra semplicità e per il vostro grande talento. Siete sempre nel mio cuore. LUISA

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Gli amici: Filippo persona speciale

Il ritratto

Gli amici: Filippo persona speciale

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

17commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

3commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

4commenti

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

12commenti

lega pro

Febbre Venezia-Parma: iniziata la prevendita

Classifica

Gli stipendi più alti: Parma al quinto posto in Italia

furti

Quartiere Lubiana, la razzia dei fanali delle Audi

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

13commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

BRUXELLES

Tajani eletto presidente del Parlamento europeo

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video