-1°

MUSICA

Mé Pék e Barba a tutto folk: «Il nostro anno da incorniciare»

Oltre i confini della Bassa: «Tanti concerti, riconoscimenti e il palco di Sanremo»

Mé Pék e Barba

Mé Pék e Barba

0

Sono undici sinceri e onesti ragazzi della bassa, i Mé, Pék e Barba, cresciuti al ritmo delle stagioni e cullati dalle storie della loro terra di Po, nutriti d’Irlanda, assetati di birra, e conoscitori di leggende che si perdono nella nebbia. Da tempo si sono ritagliati una larga fetta di fans che ne condivide origini e sentori, ma ultimamente le loro trascinanti note folk si sono allargate ben oltre il confine della Provincia. E’ dunque il momento di fare il punto di quello che Sandro Pezzarossa, voce, chitarra e leader del gruppo definisce «un anno importantissimo», in occasione del loro tradizionale e affollatissimo concerto al Pub Oliver Twist di Soragna. Un live sui generis con una formazione acustica leggermente ridotta, ma sempre coinvolgente e vivace, pieno di forme musicali e colori che fanno sentire atmosfere d’Irlanda e d’inverno riscaldato al fuoco di un camino.
Partiamo dalle origini…
«Noi nasciamo proprio qui, nel mondo piccolo di Guareschi, e siamo per la maggior parte amici d’infanzia che suonano insieme da più di dieci anni».
Come entra il folk irlandese nelle vostre scelte musicali?
«E’ una passione che abbiamo in comune da sempre, ma oltre all’aspetto sonoro quel che ci piace è l’aspetto culturale: in Irlanda la musica popolare è una vera istituzione, molto sentita, apprezzata e rispettata».
Altre fonti d’ispirazione che sentite vicine?
«Senza dubbio i Modena City Ramblers e Davide Van de Sfroos per l’aspetto musicale, ma i testi delle nostre canzoni sono del tutto nostrani e hanno una vita propria. Tuttavia è innegabile che ci sia un legame, specialmente con i Modena, basti pensare che Alberto Morselli (ex voce della band modenese) ha curato due dei nostri dischi».
Parliamo del 2014, lo hai definito un anno importantissimo…
«Lo è stato perché abbiamo fatto passi verso l’esterno, fuori dalla Provincia, ottenendo importanti riconoscimenti dal vivo e sulla stampa. Lo è stato anche per alcuni concerti che per noi sono indimenticabili…»
Ti riferisci forse al palco dell’Ariston a Sanremo lo scorso 22 novembre?
«Assolutamente sì, siamo stati selezionati come ospiti speciali del Festival delle Grandi Orchestre (di liscio, ndr) ed è stata un’emozione unica suonare lì, anche solo avere a disposizione l’intero teatro per le prove. Grandissima emozione anche per il concerto a Casa Cervi il 25 aprile, sia perché c’erano diverse migliaia di persone che per il significato di quell’appuntamento. Poi il live al Fuori Orario per San Patrick, la partecipazione ai Buscadero days (il festival estivo promosso dal noto mensile rock, che ha anche recensito i loro dischi, ndr) e tanto altro…»
Ora siete in studio per la realizzazione del vostro quinto album di inediti (oltre al Live al Fuori Orario, 2013) che uscirà ad aprile. Qualche anticipazione?
«Posso dire che sarà interamente ispirato al mondo dei libri, e che ci saranno numerose collaborazioni. Ma non chiedermi i nomi, non posso ancora sbilanciarmi…».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Intervista

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

Graiani, il vigile del fuoco volante

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria