11°

17°

infarto

E' morto Pino Daniele

Pino Daniele
Ricevi gratis le news
1

Lutto nel mondo della musica: è morto Pino Daniele. Il cantautore napoletano, che avrebbe compiuto 60 anni il 19 marzo, è stato stroncato nella notte da un infarto. 

Già tanti i messaggi di addio sul web (leggi) da parte di colleghi e amici, come Eros Ramazzotti e Laura Pausini.

Il dolore dei napoletani
Bandiere a mezz'asta, a Napoli, per la morte di Pino Daniele. Secondo quanto ha reso noto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, le bandiere saranno esposte a Palazzo San Giacomo, sede del Comune, e in via Verdi, nella sede del palazzo del Consiglio Comunale.
La notizia della morte di Pino Daniele si è diffusa in poco tempo nel centro storico di Napoli, nei quartieri e nelle strade dove ha vissuto da ragazzo.
«L'ho saputo dalla televisione - dice un uomo di nome Gennaro - mi è dispiaciuto tanto, la prima cosa che ho fatto è stata chiamare i miei figli, lo sapevano già anche loro». "Chi non conosce le sue canzoni qui a Napoli? - si domanda Raffaella - sono tutte così belle e raccontano della città». L'incredulità è tanta, soprattutto tra chi ricorda di averlo visto in tv per il concerto di Capodanno. «Se n'è andato all’improvviso - afferma Emiliano - e dire che solo da poco aveva fatto un concerto a Napoli», ricordando la sua tappa del tour in città a dicembre.



Ciao guagliò: è il saluto comparso accanto alla statuina di terracotta di Pino Daniele che si trova nella bottega dei presepi di San Gregorio Armeno a Napoli. Un pastore simile fu regalato all’artista dall’artigiano Genny Di Virgilio in occasione dell’ultimo concerto tenuto da Daniele al Palapartenope lo scorso dicembre. 

«Ciao guagliù (ciao ragazzi, ndr) - ricorda Di Virgilio - è il saluto che Pino Daniele indirizzava ai fan prima di ogni concerto. Oggi siamo noi che salutiamo lui, uno dei più grandi artisti napoletani di sempre». 

Video - Pino Daniele al Crossroad guitar festival di Chicago nel 2010 (video postato da Eric Clapton su Fb)

Video
- Pino Daniele intervistato da Radio Tv Parma nel 1995

Un artista amato (tanto) anche a Parma e al Nord: boom di testimonianze d'affetto sul nostro sito e sui profili social di gazzettadiparma.it (Facebook e Twitter)

Il giallo sui soccorsi

«Dopo 30 minuti» dalla richiesta di soccorso per Pino Daniele «l'ambulanza non era ancora arrivata». Ad affermarlo all’ANSA è il cardiologo che aveva in cura l’artista, Achille Gaspardone, Direttore UOC di Cardiologia all’Ospedale S. Eugenio di Roma. E’ stata comunque «una espressa volontà dello stesso Pino Daniele - ha sottolineato - farsi portare a Roma, al S. Eugenio». D’altro canto, ha rilevato lo specialista, la sintomatologia che il cantante presentava, poi rivelatasi un infarto, «era molto atipica». Pino Daniele «è giunto cadavere al Pronto Soccorso dell’Ospedale S. Eugenio di Roma». Ad affermarlo all’ANSA è il cardiologo del cantante, Achille Gaspardoni, Direttore UOC di Cardiologia all’Ospedale S. Eugenio. «Sono state fatte tutte le manovre di rianimazione - ha aggiunto - ma Pino Daniele era già morto». Secondo l'Asl di Grosseto, intorno alle 21.15 è stato anche chiamato il 118 che ha inviato un’ambulanza con un medico che però, prima di arrivare a casa del cantante, è stata fermata quando si trovava non lontano dall’abitazione del cantante in un podere isolato nelle campagne tra i comuni di Magliano e Orbetello (Grosseto), in Maremma. Da quanto spiegato sempre dalla Asl, nel corso di una telefonata fatta dai sanitari dell’equipaggio, che chiedevano precisazioni sull'indirizzo, una decina di minuti dopo la richiesta di soccorso al numero che aveva allertato il 118, è stato spiegato che la persona che doveva essere soccorsa aveva deciso di andare a Roma.

"La sua vita appesa ad  un filo"

La vita di Pino Daniele «era appesa a un filo e lui lo sapeva bene. Ogni giorno era un giorno di vita in più guadagnato». Sono le parole del cardiologo che aveva in cura il cantante, Achille Gaspardone, che all’ANSA esprime ''grandissima tristezza», pur sottolineando che «purtroppo, la fine era nell’evoluzione stessa della malattia» dell’artista. Pino Daniele, ha spiegato Gaspardone, ''aveva una gravissima malattia alle coronarie da 27 anni, una patologia che era stata trattata e che era stata potuta 'portare avantì grazie ad interventi di angioplastica». All’artista, precisa il suo cardiologo, «erano state effettuati ben 4 interventi di angioplastica negli anni». Purtroppo, ha affermato, la fine «non è stata una sorpresa, ma proprio grazie agli interventi e procedure effettuati ha potuto vivere fino alla soglia dei sessanta anni». 

Il fratello: "A Grosseto si sarebbe salvato"

«Il primo intoppo è stato non fermarsi all’ospedale di Grosseto. Poteva salvarsi». A dirlo, Carmine, uno dei fratelli di Pino Daniele, fuori l’obitorio dell’ospedale Sant'Eugenio di Roma.

La figlia: "Funerali a Roma". Il fratello: "Noi vorremmo a Napoli"

I funerali di Pino Daniele saranno celebrati mercoledì 7 gennaio a Roma, alle ore 12, presso il Santuario della Madonna del Divino Amore a Castel di Leva (via del Santuario 10, Roma - nei pressi di via Ardeatina). Le esequie saranno celebrate in forma pubblica. In una nota la famiglia dell’artista ringrazia "per il calore ricevuto da ogni parte in queste ore di dolore". «Noi fratelli vorremmo che i funerali fossero a Napoli: Pino è un pezzo di quella città». Così Carmine Daniele, uno dei cinque fratelli di Pino Daniele. Abbiamo scelto Roma perchè noi figli siamo nati e viviamo qui. Il Divino Amore perchè è una chiesa grande e noi vogliamo che sia una cerimonia aperta al pubblico. Siamo sicuri che papà vorrebbe che chiunque avesse la possibilità di dargli l’ultimo saluto» ha concluso la ragazza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    05 Gennaio @ 14.36

    vignolipierluigi@alice.it

    Innanzitutto, condoglianze sentite alla famiglia. Avendo un dubbio, sono andato a cercare ''na tazzulella 'e caffè', e mi sono ritrovato un messaggio che presumo sia stato dettato dall'autore. Le parole di detta canzone, secondo il suo pensiero, sarebbero state scritte soltanto dopo la sua morte! purtroppo l'età da lui indicata non si è compiuta! Però, chissà che 'festa' nell'altro mondo!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va