-2°

10°

Personaggio

Tutti i suoi «migliori anni»: Renato Zero messo in mostra

In fotografie, video e musica la carriera di un artista libero e coraggioso

Tutti i suoi «migliori anni»: Renato Zero messo in mostra
Ricevi gratis le news
0

Sarà perché «quella contemporanea» regala poche emozioni o perché «quella di una volta» forse era migliore, sta di fatto che per la musica pop è il momento della storicizzazione. E dopo antologie, ristampe per festeggiare anniversari, reunion clamorose, album «col morto» (dai Pink Floyd al duetto tra Freddy Mercury e Michael Jackson nell'ultimo disco dei Queen) arriva anche in Italia il momento delle mostre. I primi avrebbero dovuto essere proprio i Pink Floyd, in una mostra annunciata a Milano con anticipo di un anno e annullata a pochi mesi dall’apertura (e con biglietti già venduti) senza ulteriori notizie; ha segnato cifre da record quella su David Bowie, oltre 300.000 visitatori in pochissimi mesi al Victoria and Albert Museum di Londra; ci prova ora Renato Zero, primo artista della canzone italiana a cui è dedicata un’intera mostra alla sua carriera.

Renato Fiacchini in arte Zero, non è solo un cantante originale e provocatorio, ma è sicuramente un testimone di quarant’anni di storia del nostro Paese, dagli Anni di piombo al nuovo millennio. Con le sue canzoni ha raccontato ansie e preoccupazioni, ha sdoganato - primo fra tutti - temi come la pedofilia, la droga, l’identità, la prostituzione; e questo sempre libero dalla politica, da schieramenti ideologici e culturali. Ideata e curata da Simone Veneziano, con testi e direzione artistica di Vincenzo Incenzo, la mostra - intitolata semplicemente «Zero» - racconta, attraverso fotografie, video, oggetti, disegni e - ovviamente - canzoni, la vita di Renato Zero, fin dal primo istante, il 30 settembre 1950, quando sopravvive grazie a una trasfusione. Attenzione, però, la rassegna non è una semplice celebrazione dell’artista. Si parte dagli anni Sessanta, dove pannelli luminosi e filmati conducono il visitatore alla Montagnola, nella periferia romana, tra casermoni in cemento e aree verdi abbandonate, dove cresce Renato Fiacchini e dove un bel giorno capisce che la sua strada è quella artistica. Un ragazzo coraggioso, ancor prima che artista, che decide che i suoi messaggi su Dio, sulla sessualità, sulla famiglia allargata li lancerà da un palco, travestendosi. Il primo 45 giri, «Non basta sai» è prodotto da Gianni Boncompagni, ma passa inosservato, forse perché Renato, che è già Zero, è ancora alla ricerca di una sua identità. È nei primi anni Settanta, con lo sviluppo completo del glam-rock, importato da noi da artisti come David Bowie e Lou Reed, che può proporre senza problemi il suo personaggio, con trucchi e paillettes. È il 1973 quando esce il suo primo album, «No, mamma no!» e da lì decolla la sua carriera che in oltre quarant’anni ha conosciuto picchi altissimi, tonfi clamorosi - simboleggiato nell’allestimento da un lungo buio e stretto corridoio - e grandi resurrezioni, iniziata con la partecipazione a Sanremo nel 1991 con la canzone «Vecchio» dove si presenta per la prima volta al suo pubblico in abiti «borghesi», abbandonando per sempre trucchi e tutine attillate.

La mostra «Zero» è aperta fino al 22 marzo a La Pelanda, in piazza Giustiniani 4 a Roma. Orario: dal martedì alla domenica, dalle 16 alle 22. Il biglietto costa 15 euro, e si può acquistare direttamente sul sito di Renato Zero (www.renatozero.com) tramite il circuito di vendita Viva Ticket. Dopo Roma la mostra sarà allestita nel corso del 2015 a Milano, Firenze e Napoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

Lealtrenotizie

Controlli dei vigili del fuoco sul Battistero dopo il terremoto

PARMA

Controlli dei vigili del fuoco sul Battistero dopo il terremoto

Piazza Duomo è parzialmente chiusa

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

2commenti

Sant'Ilario d'Enza

Calci e pugni al barista per un bottino di 10 euro: denunciati 3 giovani e una minorenne

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

3commenti

PARMA

Problemi burocratici: slitta di un giorno il trasferimento della salma di Riina a Corleone

La Procura dà il nulla osta per portare il corpo del boss in Sicilia

tg parma

Infortunio sul lavoro: ferito un 48enne a San Polo di Torrile Video

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

Domani il posticipo fra Palermo e Cittadella

GAZZAREPORTER

Parma, magico controluce

Foto del lettore Alessandro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

6commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

calcio

Buffon: "Sogno la Champions League. A fine stagione smetto"

SPORT

Morta a 49 anni la tennista Jana Novotna: vinse a Wimbledon nel 1998

SOCIETA'

PARMA

"Io non chiudo gli occhi": un video per dire no alla violenza sulle donne Video

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

MOTORI

NOVITA'

Nuova Bmw X3. Sa fare tutto (da sola)

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq