23°

32°

Spettacoli

Festival Verdi 2009, Meli: «Tagli sì, ma anche sorprese»

Festival Verdi 2009, Meli: «Tagli sì, ma anche sorprese»
Ricevi gratis le news
0

di Lucia Brighenti

Il Festival Verdi è come un calendario dei santi, ogni giorno è dedicato a un’opera di Giuseppe Verdi». Così il sovrintendente del Teatro Regio, Mauro Meli, ha spiegato le peculiarità della kermesse parmigiana che inaugurerà il 1° ottobre con la «Messa da Requiem» diretta da Yuri Temirkanov (eseguita in anteprima il 28 settembre a Busseto). L’occasione era l’incontro informale che si è tenuto giovedì pomeriggio nella sede di Parma Lirica alla presenza del presidente del circolo, Paolo Ampollini, e dei soci. Una sorta di «chiacchierata tra amici» in cui il sovrintendente ha raccontato come nasce un festival. «Quello che distingue un festival da una stagione lirica tradizionale sono la qualità delle proposte e la loro concentrazione che consentono al pubblico, anche ai turisti, di vedere due o tre eventi diversi in pochi giorni». 
Programma
Illustrando il programma del 2009, Meli è tornato a parlare delle difficoltà che hanno afflitto la programmazione di quest’anno: «Questa edizione è un vero e proprio miracolo - ha spiegato - perché la situazione economica generale è quella che si legge sui giornali di tutto il mondo». Con un budget molto ridotto rispetto agli scorsi anni, quindi, è stato necessario operare delle scelte dolorose, come quella di non fare un’opera nel Teatro Verdi di Busseto (teatro che «è una magia, un vero e proprio miracolo», ci tiene a ricordare il sovrintendente) o quella di rinunciare a nuove produzioni e ad ospitare orchestre straniere. «Detto questo - ha aggiunto Meli - siamo fieri di questo festival e del fatto che la città ci creda. Le prove de “I due Foscari” sono iniziate e penso che ci saranno sorprese piacevoli. Inoltre ci sono moltissimi segnali da parte di alcune istituzioni che ci fanno credere che l’anno prossimo non sarà così tragico». 
Prospettive per il 2010
Proprio con questa speranza, il sovrintendente ha anticipato che nel 2010 potrebbe essere rappresentata un’opera non solo a Busseto ma anche a Fidenza. 
Le dichiarazioni di Gatti
Dopo l’incontro c'è stata anche l’occasione di commentare alcune affermazioni fatte di recente da Daniele Gatti. In un’intervista pubblicata sul «Corriere della Sera» del 16 settembre, il celebre direttore d’orchestra affermava: «I nostri teatri di tradizione sono un’attrazione per tutto il mondo, un bel traino per il turismo. Però qualche economia si potrebbe ipotizzare. Per esempio in Emilia Romagna convivono ben sette teatri lirici: Bologna, Parma, Piacenza, Modena, Reggio, Ravenna, Ferrara. Ciascuno con il suo cartellone, il suo direttore artistico. Basterebbe raggrupparli in due poli, con produzioni itineranti». Meli riflette: «Gatti dice cose intelligenti e sensate ma per una cosa non sono d’accordo: che si possano ipotizzare economie, perché a livello di risorse provenienti dal pubblico (dallo Stato, dalla Regione e dagli enti locali) siamo ai minimi storici e i teatri vivono al di sotto dei limiti di sopravvivenza. La Baviera dà al solo Teatro Nazionale di Monaco venti volte quello che la Regione Emilia-Romagna stanzia per i suoi sette teatri messi assieme. Questo anche se il teatro di Parma è molto più importante nel mondo, dal punto di vista della storia dell’opera, di quello di Monaco. Detto questo, è interessante l’ipotesi di creare due poli, facenti riferimento ai teatri che producono e hanno laboratori, quelli di Bologna e Parma. Ma più che fare delle opere itineranti penso che sia il pubblico a doversi spostare: bisognerebbe creare dei calendari condivisi, collaborare per promuoverli e per organizzare spettatori che possano spostarsi da una città all’altra per vedere produzioni diverse, come già accade per il Festival Verdi. Del resto sinergie e risparmio sono già nel Dna dei teatri emiliani». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti