-5°

Spettacoli

Festival Verdi: un ricco programma di iniziative. Maazel sostituirà Temirkanov in Cattedrale

0

Lorin Maazel sostituirà Yuri Temirkanov, impossibilitato a raggiungere Parma per una improvvisa indisposizione, sul podio della Messa da Requiem che l'1 ottobre aprirà in Cattedrale il Festival Verdi 2009. Lo ha comunicato l’organizzazione del Festival. Con Maazel, per la prima volta alla guida dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio di Parma, anche il quartetto d’eccezione formato da Svetla Vassileva, Daniela Barcellona, Francesco Meli, Alexander Vinogradov.
La Messa sarà presentata anche a Busseto all’Insigne Chiesa Collegiata di San Bartolomeo Apostolo il 28 settembre in prova aperta e poi il 4 ottobre.

Casa Verdi e le altre iniziative collaterali del Festival.

In occasione del Festival verdiano, a Busseto apre il «Museo nazionale Giuseppe Verdi»: l'inaugurazione è fissata per il 10 ottobre, giorno in cui il Maestro nacque (nel 1813) alla villa Pallavicino. Qui saranno esposte le riproduzioni delle scenografie originali delle 27 opere verdiane tratte dall’archivio di Casa Ricordi.
Le iniziative collaterali del festival comunque sono numerose. L’assessorato alla Cultura del Comune di Parma sta coordinando l’organizzazione di una serie di appuntamenti, che saranno realizzati grazie al coinvolgimento e alla collaborazione di numerose realtà cittadine. 
INIZIATIVE CULTURALI - “Casa Verdi, l’intervento per le scuole e la collaborazione con i teatri di prosa - sottolinea l’assessore alla Cultura Luca Sommi -  sono tra le novità più significative del Festival Verdi 2009: Casa Verdi dà il nome sia, in generale, alle iniziative promosse  dal Comune, sia all’elegante salotto, collocato sotto i Portici del Grano, che sarà certamente in grado di riunire i parmigiani, giorno dopo giorno, nel nome del Maestro. Quanto al programma dei teatri, unendo lirica e prosa in un grande progetto artistico, abbiamo, ancora una volta, dimostrato come le energie migliori del mondo della cultura sappiano fare sistema nelle occasioni in cui la nostra città è chiamata a offrire il meglio della sua tradizione. Un ringraziamento particolare agli sponsor Ascom, Camera di commercio, Fidenza Village, Enìa e Promusic che hanno contribuito alla realizzazione di Casa Verdi”.

CASA VERDI - Una delle novità più significative dell’edizione 2009 sarà dunque “Casa Verdi”, un grande salotto nel cuore della città. E così sotto i Portici del Grano, in Piazza Garibaldi, ci saranno una lunga serie di concerti (tra cui quelli a cura del Conservatorio di Musica e degli Ottoni del Teatro Regio), dibattiti e lezioni, nelle diverse ore del giorno e della sera, con l’intervento di prestigiosi storici e musicologi (tra cui Gustavo Marchesi e Marcello Conati), proiezioni di documentari e film (come In the mouth of the wolf, documentario della CBS (1963), Giuseppe Verdi nella vita e nella gloria del 1913), le dirette delle opere (I Due Foscari e Nabucco) e della Messa da Requiem, una libreria con le proposte editoriali più significative dedicate al Maestro, un salotto in cui sarà possibile assistere alla proiezione di filmati e l’info-point del Festival Verdi. Insomma, Casa Verdi vuole portare appassionati e curiosi a scoprire non solo la grande arte di Verdi, ma anche la sua vita, indissolubilmente legate con le vicende storiche delle nostre terre. Sotto i Portici del Grano ci saranno inoltre aperitivi in musica offerti da Cantine Ceci con Parma Brass Quintet. Anche Fidenza Village sarà presente all’interno di Casa Verdi con  l‘iniziativa “Ciao Giuseppe!”, un set fotografico aperto a tutti i parmigiani.

LE OPERE NEI QUARTIERI - La grande suggestione delle opere di Verdi raggiungerà i quartieri della città: in teatri parrocchiali, circoli ricreativi e altri punti di ritrovo saranno offerte al pubblico le dirette delle opere. Un modo davvero  speciale per coinvolgere tutta la città nel programma del Festival Verdi 2009. Per lo stesso motivo la città sarà “invasa” dalla musica verdiana in filodiffusione in Piazza Garibaldi e via Farini.

UN LIBRO PER LE SCUOLE - Per i ragazzi delle scuole medie, insieme all’attività realizzata direttamente dal Teatro Regio, è prevista una pubblicazione, dal titolo “Giuseppe Verdi – la vita, le opere” scritta con linguaggio semplice e diretto, per permettere proprio a tutti di approfondire la vita e l’opera del cigno di Busseto. Il volume, realizzato con la consulenza di Gustavo Marchesi, presenterà testi di Caterina Dacci e i disegni di Mauro Vecchi.

INIZIATIVE ALLA CASA DELLA MUSICA - Nell’ambito di “Casa Verdi”, diverse iniziative saranno promosse come sempre dalla Casa della Musica, anche in collaborazione con altri enti.
Nell’ambito di “Verdi: un uomo di teatro – conversazioni sulla drammaturgia verdiana”, a cura di Luca Fontana, saranno proposti cinque incontri sulla figura del Maestro inteso come uno tra i grandissimi del teatro musicale europeo.
La grande mostra “Verdi in prima pagina” a cura di Marco Capra, organizzata dall’Istituzione Casa della Musica e dal CIRPeM-Centro Internazionale di Ricerca sui Periodici Musicali, sarà dedicata alla presenza di Verdi nei giornali e nelle riviste italiane ed estere, dalla prima opera “Oberto conte di San Bonifacio” (1839) fino alle celebrazioni per il centenario della nascita del Maestro nel 1913. Con questa mostra si affronta per la prima volta, a livello internazionale,  il tema della “percezione di Verdi” da parte della stampa periodica coeva alla vita e alla carriera del Maestro.

«Le proposte rivolte ai giovani - sottolinea l’assessore al Welfare e al Benessere e alla Creatività Giovanile Lorenzo Lasagna - segnano una svolta nell’organizzazione del Festival: coinvolgere i giovani vuol dire gettare un ponte tra passato e futuro, nel segno di una tradizione, quella della grande musica verdiana, che costituisce uno degli elementi distintivi di Parma nel mondo. Per noi è molto importante anche la conferma delle iniziative organizzate in carcere e nelle case di riposo, che l’anno scorso hanno ottenuto un eccezionale apprezzamento”.

INIZIATIVE RIVOLTE AI GIOVANI - Da via D’Azeglio a via Farini, saranno proposte tre serate pensate per i più giovani: musica verdiana, divertimento e socializzazione saranno i tre elementi fondamentali dell’iniziativa “Aperitivi e musica”. Da sottolineare anche la partecipazione dei vincitori delle ultime edizione del Barezzi Live. Ci saranno inoltre bancarelle e iniziative a tema, in grado di avvicinare anche i ragazzi alla straordinaria figura del Maestro.

CONCERTI IN CARCERE E NELLE CASE DI RIPOSO - In questa edizione del Festival sono in programma concerti “verdiani” in carcere e nelle case di riposo: un’iniziativa che s’intitola “In compagnia di Verdi” ed è inserita nella più ampia filosofia di coinvolgere tutta la città, anche chi ha difficoltà o non può accedere a teatro, in questo straordinario evento. Protagonista sarà il coro del Teatro Regio.

LA CITTÀ VESTITA A FESTA - «Anche quest’anno - spiega l’assessore al Commercio Paolo Zoni - gli operatori della città, attraverso il contributo fornito dai costumisti del Teatro Regio, hanno raccolto con entusiasmo l’invito ad allestire le loro vetrine a tema: si tratta di un’ulteriore significativa conferma del coinvolgimento e della mobilitazione che ogni anno sa suscitare il Festival nei confronti delle attività e delle Associazioni rappresentanti, Ascom Confcommercio e Confesercenti. La città sarà dunque vestita a festa, per creare la suggestiva atmosfera del Festival. Insieme al premio per la miglior vetrina dedicata a Verdi, proposto da Gazzetta di Parma insieme al Teatro Regio, sarà riproposto anche il Verdi Taste,  che sarà collocato in Piazza della Steccata, luogo dove si potranno apprezzare i prodotti tipici. Un elemento, quello della gastronomia delle nostre terre, che permetterà a parmigiani e turisti di calarsi pienamente, e attraverso tutti i sensi, nell’atmosfera magica del mondo verdiano.

«NOTE DELLA MEMORIA»: VISITE GUIDATE ALLA VILLETTA - Visto il successo dell’iniziativa, vengono riproposte le visite guidate a tema nel cimitero della Villetta, organizzate da Ade e Comune di Parma, Assessorato al Turismo, in collaborazione con il Regio, Guide di Parma ed ensemble Silentia Lunae. L’11 e il 18 ottobre alle 11, dunque, “Note della memoria” proporrà un viaggio tra i sepolcri dei grandi musicisti (“I grandi della città della musica”). Info e prenotazioni allo Iat (tel. 0521218889).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

1commento

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

3commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo: i crociati provano a riprendere il volo Diretta

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

21commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

Rigopiano

Francesca che dall'ospedale aspetta il suo Stefano

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto