-5°

Spettacoli

«I Due Foscari»: per Renzetti Verdi «innova»

«I Due Foscari»: per Renzetti Verdi «innova»
0

 Elena Formica 

Qui nessuno canta “Dammi i colori”. Il problema è un altro: ricreare la tinta - come nebbia di laguna, delicata e avvolgente, ma dolorosa -  dell’opera verdiana che s’intitola I due Foscari. 
“Bel dramma, bellissimo, arcibellissimo!”, aveva esclamato Verdi nell’aprile del 1844 ricevendo il testo dei Due Foscari. Edita poco più di vent’anni prima, la tragedia storica di Lord Byron (The two Foscari) raccontava la triste fine del Doge Francesco Foscari e di suo figlio per l’odio di Jacopo Loredan (o Loredano), per la crudele politica delle fazioni avverse: plumbea la Serenissima, una Venezia senza carnevali, balli e feste. 
Dal 2 ottobre I Due Foscari, sesta opera verdiana tratta dall’omonimo poema di George Byron, andrà in scena al Teatro Regio di Parma come prima produzione operistica del Festival Verdi 2009. Nel ruolo del Doge Francesco Foscari il grande Leo Nucci, affiancato da Tatiana Serjan (Lucrezia Contarini) e  Roberto De Biasio (Jacopo Foscari). Sul podio Donato Renzetti, direttore tra i più applauditi al mondo (di casa al  Covent Garden, alla Scala, al Colón e al Metropolitan), bacchetta a cui sono legate le trionfali tournée del Regio a Città del Messico e Pechino (sempre con Leo Nucci). 
Reduce dal successo dell’Ernani, Verdi si era immediatamente accorto che nel dramma di Byron “non c’è quella grandiosità scenica che è pur voluta dalle opere per musica”; sollecitava quindi Piave, il librettista, affinché trovasse qualcosa che facesse “un po’ di fracasso specialmente nel primo atto”. Ma con cautela: perchè i Due Foscari sono “un bel soggetto, delicato e assai patetico”. 
La “tinta” di quest’ opera - la sua atmosfera oscura e soffusa, inconfondibile - scaturisce già da queste parole. E non è eludibile. In essa bisogna immergersi. Tre anni dopo la “prima” romana dei Due Foscari, Verdi scrisse: “Nei soggetti naturalmente tristi, se non si è ben cauti, si finisce di fare un mortorio, come per modo d’esempio I Foscari, che hanno una tinta, un colore troppo uniforme dal principio alla fine”. Tuttavia quella «corda sola, elevata, ma pur sempre la stessa» (questo il commento di Antonio Somma) già vibrava di nuove conquiste: Luisa Miller innanzi tutto. E anche Simon Boccanegra e Don Carlos, per gli sviluppi che avrà nella drammaturgia verdiana il dissidio interiore di Francesco Foscari tra la sfera degli affetti e quella del governo.
Donato Renzetti, di recente insignito del prestigioso Premio Illica, spiega: «E’ sbagliato etichettare i Due Foscari come opera degli “anni di galera”. In realtà qui Verdi sperimenta, innova, e per la prima volta lavora in simbiosi con il librettista. L’orchestrazione, poi, è molto raffinata. L’impressione è che Verdi, dopo Ernani, abbia voluto fare qualcosa di antitetico: qualcosa di non eroico e di non guerresco, qualcosa di intimo e sofferto, qualcosa che nasce dai conflitti dell’anima, degli affetti e della morale».
«In quest’opera è inoltre nuova -  aggiunge Renzetti - la tecnica della reminiscenza tematica che accompagna i personaggi principali; già dal preludio risuonano una melodia di clarinetto associata a Jacopo  Foscari, un passo di flauto e archi riferito a Lucrezia: entrambi verranno poi ripetuti nel corso dell’opera. E comunque è sempre un Verdi drammatico, intenso. Nelle arie dei Due Foscari, che pure evocano Donizetti e Mercadante, c’è sempre la zampata giusta. C’è sempre l’artiglio di Verdi». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

1commento

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

3commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo: i crociati provano a riprendere il volo Diretta

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

21commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

Rigopiano

Francesca che dall'ospedale aspetta il suo Stefano

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto