Spettacoli

Svetla Vassileva: «Serve una voce duttile ma robusta»

Svetla Vassileva: «Serve una voce duttile ma robusta»
0

di Elena Formica

C'è un’artista che al Festival Verdi ha dato il meglio di se stessa e continua farlo: Svetla Vassileva. Soprano d’alto rango, ha vinto in un sol colpo il Premio Abbiati della critica italiana per Traviata a Parma e Rusalka a Torino.
Svetla ha un volto dai tratti intensi, misteriosi: dolci e netti a un tempo. E’ molto bella. Ed è una donna affascinante anche sul piano della personalità. Affabile, per niente diva. Chiara e precisa nel parlare di musica, di Verdi, di tendenze interpretative più o meno condivisibili.
 A Svetla Vassileva è legato il ricordo della splendida «Traviata» diretta al Teatro Regio da Yuri Temirkanov (Festival Verdi 2007), ma anche quello dell’emozionante «Giovanna d’Arco» sempre a Parma nella successiva edizione del Festival. Questa sera l’artista bulgara («e cittadina italiana», sottolinea con orgogliosa premura) debutterà nella «Messa da Requiem» di Verdi diretta da Lorin Maazel. Un’inaugurazione del Festival Verdi con oneri e onori: la tensione per una nuova avventura verdiana, la convalida di un ruolo da protagonista nel Festival. «E poi c'è il Maestro Maazel - aggiunge sorridente Svetla - con il quale non ho mai lavorato prima. E’ un debutto nel debutto! Un incontro importante, che ho affrontato in prova con tutta la concentrazione richiesta non solo da questa straordinaria partitura, ma anche dall’approccio, per me nuovo, con il Maestro Lorin Maazel. Il quale - devo dire - mi ha fatto sentire in un clima di totale sicurezza: lui è un grandissimo conoscitore del Requiem di Verdi, io invece mi misuro per la prima volta con questo capolavoro e tra l’altro mi aspettavo di rivedere il Maestro Temirkanov, con cui avevo già avuto una collaborazione molto bella in altre produzioni, non solo in Traviata a Parma. Ma ecco la sorpresa strepitosa: c'è il Maestro Maazel! Una nuova grande sfida per me, un’occasione molto importante per debuttare nel Requiem sotto la guida di una bacchetta così autorevole e prestigiosa».
 
Il soprano nella Messa da Requiem di Verdi: che «tipo» è? Svetla Vassileva non ha dubbi: «La mia opinione è che le voci per il Requiem di Verdi debbano essere belle robuste. Siamo di fronte a una scrittura sicuramente non leggera, anche se spesso i soprani leggeri se ne appropriano perché è più facile, per il loro tipo di voce, raggiungere le note estreme in pianissimo e fare i filati. E’ evidente che una voce robusta ha più difficoltà a restringersi, ma il Requiem è certamente scritto per voci di spessore. Io credo che sia in assoluto uno dei testi più delicati e difficili dell’intera letteratura musicale, non solo di quella verdiana».  «Basti pensare - continua Svetla - a quel sei volte pianissimo che il soprano deve cantare procedendo verso il progressivo “morendo” prescritto da Verdi. E ai fortissimo esagerati, immensi, che solo potenti voci sopranili possono realizzare. Per il Requiem verdiano ci vogliono voci duttili, ma di fatto robuste». 
Lo sguardo e i muscoli del viso tesi sulla musica, vigile su ogni nota, fulminea nel rispondere alla bacchetta di Lorin Maazel, l’artista ha sostenuto con impressionante impegno la prova bussetana di lunedì della Messa da Requiem: di vero rigore brillano le vere stelle come Svetla Vassileva. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

ROGO

Fidenza, scoppia un incendio:

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti